Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus ISEE sotto 8mila euro: elenco aiuti e a chi spettano

Bonus ISEE sotto 8mila euro: elenco aiuti e a chi spettano

Come funzionano Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Aprile 2024

In questo articolo vedremo quali sono i Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro disponibili nel 2024 (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Tabella dei Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro

La tabella qui sotto descrive le caratteristiche principali dei Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro.

Bonus / AgevolazioneDestinatariRequisitiImportoModalità di Richiesta
Assegno UnicoFamiglie con figli a caricoFigli a carico disabili o con meno di 21 anniVariabile in base all’ISEE e alla composizione del nucleoSito dell’INPS
Carta acquistiFamiglie con figli < 3 anniISEE ≤ 7.640,18 euro80 euro ogni 2 mesiCompilazione modulo all’ufficio postale
Bonus BolletteTutti (requisiti ISEE specifici)ISEE vari (vedi testo)Variabile in base all’utenza e alla composizione del nucleo familiareAutomatico con ISEE valido e DSU
Carta Dedicata a TeNuclei a basso redditoISEE ≤ 15.000 euro460 euroAssegnazione automatica da parte dell’INPS
Assegno di inclusioneI nuclei con all’interno almeno un membro minore, disabile, over 60 o preso in carica dai servizi socialiISEE ≤ 9.360 euro + requisiti legati al reddito familiare e ai patrimoniVariabile in base al reddito e alla composizione del nucleo familiareSito dell’INPS
Supporto per la formazione e il lavoroI nuclei non idonei a ricevere l’Assegno di inclusioneISEE ≤ 9.360 euro + requisiti legati al reddito familiare e ai patrimoni350 euro al meseSito dell’INPS
Bonus ristrutturazioneProprietari di immobili e inquiliniVariabili in base all’agevolazioneVaria in base all’agevolazioneVaria in base all’agevolazione
Tutti i Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro: la tabella

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come funzionano Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro

Assegno Unico per i figli

L’Assegno Unico per i figli rappresenta un supporto finanziario erogato mensilmente a vantaggio delle famiglie che hanno figli a carico, se questi sono affetti da disabilità o non hanno ancora raggiunto i 21 anni di età.

Il beneficio è fruibile da tutte le famiglie che soddisfano i criteri stabiliti, indipendentemente dal loro reddito. La quantità dell’assegno, però, è determinata dall’ISEE del nucleo familiare e dalla numero dei suoi membri.

Per i nuclei con un ISEE non superiore a 17.090,61 euro, si prevede un assegno di 199,4 euro mensili per ogni figlio minorenne. Invece, per le famiglie con un ISEE che supera i 45.574,96 euro, l’importo per figlio è ridotto a 57 euro. Sono previsti aumenti per le famiglie numerose o con bambini al di sotto di un anno di età.

La domanda per l’Assegno Unico si inoltra attraverso il sito dell’INPS, utilizzando mezzi di identificazione come lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), la CIE (Carta d’Identità Elettronica) o la CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Carta acquisti

La Carta acquisti è una carta prepagata ricaricata con 80 euro ogni due mesi. Questa misura è rivolta principalmente a famiglie con bambini minori di 3 anni e a persone che hanno raggiunto o superato l’età di 65 anni. L’eleggibilità per tale beneficio prevede che l’ISEE 2024 non superi gli 8.052,75 euro.

Maggiori informazioni, sui criteri di reddito e patrimonio che influenzano l’accesso a questo aiuto, sono illustrate nel nostro articolo dedicato alla Carta acquisti. Per inoltrare la domanda, è necessario compilare con attenzione il modulo di richiesta, reperibile presso gli uffici postali locali.

Bonus bollette

Nel mese di aprile 2024 il Bonus bollette non prevede più il contributo aggiuntivo dedicato alle spese elettriche, per cui ora si applicano criteri di accesso che sono già in vigore per le forniture di acqua e gas. Per beneficiare del Bonus bollette su tutte le forniture, compresa quella elettrica, è fondamentale che l’ISEE del richiedente non ecceda i 9.530 euro.

Per le famiglie numerose, definite come quelle aventi almeno quattro figli a carico, il limite ISEE è stato alzato a 20.000 euro.

L’erogazione del Bonus bollette prosegue in forma automatica, tramite uno sconto applicato direttamente sulle fatture, liberando gli utenti dall’onere di inoltrare domande specifiche. Per usufruire di questo beneficio, è sufficiente compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per l’anno in corso, assicurandosi così un ISEE valido. L’INPS, in seguito, si occuperà di applicare lo sconto sulle bollette senza ulteriori adempimenti da parte dell’utente.

Carta Dedicata a Te

La Carta Dedicata a Te costituisce un supporto finanziario per le famiglie con un ISEE fino a 15.000 euro. Questo strumento mette a disposizione un importo di 460 euro spendibile presso supermercati convenzionati, per il rifornimento di carburante e l’acquisto di abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblici.

La Carta Dedicata a Te sarà disponibile anche nel 2024, ma ancora non conosciamo le tempistiche di assegnazione.

In ogni caso per ottenere la carta non è necessario presentare una domanda specifica; infatti, l’INPS e i comuni procedono all’individuazione automatica dei beneficiari mediante i dati ISEE in loro possesso. I destinatari saranno informati attraverso una lettera inviata dal comune di residenza. A seguito di tale comunicazione, è necessario recarsi presso l’ufficio postale del proprio comune per il ritiro della carta.

Per approfondire le modalità di utilizzo della carta, si raccomanda la lettura dell’articolo relativo alla Carta Dedicata a Te, che offre una visione dettagliata di questo beneficio.

Assegno di inclusione

A partire dal 2024 l’Assegno di inclusione è diventato l’erede del Reddito di cittadinanza, differenziandosi però soprattutto per il target di beneficiari. Questo sostegno è diretto specificamente a famiglie che contano almeno un membro disabile, un minore, una persona anziana oltre i 60 anni o un individuo assistito dai servizi sociali.

Per essere idonee, le famiglie devono rispettare determinati requisiti legati all’ISEE, che non deve superare i 9.360 euro, oltre a specifiche soglie di reddito familiare e limiti sui patrimoni. Una spiegazione dettagliata di questi criteri è disponibile nel nostro articolo sui requisiti per l’Assegno di inclusione.

L’intento dell’Assegno di inclusione è di integrare il reddito delle famiglie in difficoltà, garantendo un supporto mensile per assicurare che il reddito annuo familiare non scenda al di sotto dei 6.000 euro. Per una comprensione approfondita di come vengono determinati gli importi erogati, consigliamo di consultare il nostro articolo sugli importi dell’Assegno di inclusione.

Supporto per la formazione e il lavoro

Il Supporto per la formazione e il lavoro è stato introdotto il 1° settembre 2023, anche lui per sostituire il Reddito di cittadinanza. È però indirizzato a nuclei familiari non idonei per l’Assegno di inclusione, cioè quelli costituiti interamente da individui tra i 18 e i 59 anni senza disabilità.

L’iniziativa assicura ai partecipanti un aiuto finanziario di 350 euro al mese, a patto che partecipino a corsi di formazione o iniziative finalizzate a incrementare le loro possibilità di rientro nel mondo del lavoro.

Il beneficio è concesso per l’intera durata dei programmi formativi, per massimo 12 mesi.

Per maggiori dettagli sulle modalità di accesso a questo supporto, comprese le informazioni relative agli importi e ai requisiti di eleggibilità, è consigliabile consultare la guida al Supporto per la formazione e il lavoro.

Bonus-con-ISEE-sotto-gli-8mila-euro-supporto
La pagina dedicata al supporto per la formazione e il lavoro sul sito del Ministero.

Bonus ristrutturazione

I Bonus ristrutturazione sono un insieme di agevolazioni fiscali per la ristrutturazione e l’arredamento delle case. Questi incentivi sono facilmente accessibili, non ponendo restrizioni basate su reddito o ISEE, e sono fruibili anche da coloro con un ISEE sotto gli 8.000 euro. Di seguito, troverete una sintesi approfondita delle varie opzioni di bonus disponibili:

FAQ: Domande frequenti sui Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro

Quali sono i Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro per la spesa?

I bonus per la spesa che possono ancora essere richiesti nel 2024 sono la Carta acquisti e la Carta Dedicata a Te. Le trovate descritte nella sezione precedente.

Quali documenti o informazioni sono necessari per richiedere i Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro?

I documenti o le informazioni necessari per richiedere i bonus dipendono dalle specifiche richieste di ciascuna agevolazione. Potrebbe essere richiesto di fornire documenti come attestazione ISEE, dichiarazione dei redditi, documenti di identità, documentazione fiscale o altri requisiti specifici. È importante leggere attentamente le linee guida e le istruzioni fornite per ciascun bonus per conoscere i documenti o le informazioni necessari per la richiesta.

Qual è la scadenza per richiedere i Bonus con ISEE sotto gli 8mila euro?

La scadenza per richiedere i Bonus sotto gli 8.000 euro di ISEE 2024 può variare a seconda del bonus stesso. Alcuni bonus possono avere una data di scadenza specifica, mentre altri potrebbero avere un periodo di richiesta più esteso. È consigliabile verificare le informazioni aggiornate sulle scadenze dei bonus specifici presso le autorità competenti o dalle fonti ufficiali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp