Scadenza Bonus lavoratori agricoli e stagionali: come averli

Bonus lavoratori agricoli 2021 e bonus stagionali da 1600 euro: da oggi scade la possibilità di fare domanda. Scopri come ottenerli.

10' di lettura

Bonus lavoratori agricoli 2021 e bonus stagionali da 1600 euro in scadenza oggi. Scopriamo a chi spettano, l’importo previsto e come richiederli. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Bonus lavoratori agricoli 2021 e bonus stagionali in scadenza

I bonus lavoratori agricoli 2021 spettano ai lavoratori della terra con almeno 50 giornate lavorative nel 2020 e che non hanno usufruito di alcune misure di sostegno: reddito di emergenza, reddito di cittadinanza e bonus stagionali (da 1600 euro e da 2400 euro). 

Oggi, 30 settembre 2021, è stata fissata la scadenza delle domande per i bonus dell’agricoltura e quelli stagionali.

I bonus stagionali da 1600 euro spettano in automatico a chi ha ricevuto il bonus da 2400 euro. Tutti gli altri devono fare domanda online attraverso il servizio messo a disposizione dall’INPS.

Le indennità spettano ad alcune categorie lavorative: stagionali e somministrati, intermittenti, incaricati di vendite a domicilio, subordinati a tempo determinato del settore turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori dello spettacolo.

E’ necessario rispettare anche alcuni requisiti legati alle giornate lavorative effettuate e ai contributi versati. Nei prossimi paragrafi vedremo in dettaglio a chi spettano i bonus lavoratori agricoli e a chi i bonus stagionali.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Bonus lavoratori agricoli 2021: ecco i requisiti

Il bonus da 800 euro spetta agli operai agricoli a tempo determinato che:

  • nel 2020 abbiano almeno 50 giornate effettive di lavoro agricolo
  • Al momento della domanda non sono titolari di:
    • contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, invece è ammesso il contratto di lavoro intermittente senza diritto all’indennità di disponibilità ai sensi dell’articolo 13, comma 4 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81;
    • pensione.
  • non ricevano o abbiano ricevuto qualcuno di questi sussidi;
    • Reddito di cittadinanza,
    • Reddito di emergenza dell’anno 2020, (articolo 82 del decreto legge 34/2020)
    • reddito di emergenza dell’anno 2021 (articolo 12 decreto legge 41/2021),
    • indennità Inps previste dall’articolo 10 del decreto legge 41/2021, i cosiddetti bonus stagionali

Il bonus Inps degli agricoli è cumulabile con l’assegno ordinario di invalidità (legge 12 giugno 1984, n. 222.)

scadenza bonus lavoratori agricoli 2021 e bonus stagionali

Bonus stagionali da 1600 euro: i requisiti

Il bonus 1600 euro spetta a queste categorie di lavoratori:

  • stagionali e somministrati dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio 2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne Naspi ne lavoro dipendente alla data del 26 maggio 2021
    • ammessi anche quelli che nel periodo abbiano avuto sia rapporti di lavoro stagionale che altri rapporti di lavoro dipendente, poi cessati.
  • stagionali e somministrati appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio  2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne Naspi ne lavoro dipendente alla data della domanda 
  • intermittenti;
    • lavoro cessato tra il 1 gennaio 2019 e 26 maggio 2021
    • 30 giornate di lavoro 
    • non titolari di pensione ne lavoro dipendente alla data della presentazione della domanda, tranne lavoro intermittente senza obbligo di risposta
  • autonomi occasionali;
    • titolari di contratti occasionali  art 2222 c.c. tra il 1 gennaio 2019 e il 26 maggio 2021
    • senza contratto alla data del 26 maggio 2021
    • già iscritti alla Gestione separata alla data del 26 maggio e con almeno 1 contributo mensile versato
  • incaricati di vendita a domicilio;
    • reddito annuo  2019 superiore a 5000 euro 
    • titolari di partita IVA attiva e iscritti alla Gestione Separata INPS alla data del 26.5.2021
    • non titolari di altro rapporto di lavoro subordinato tranne quello intermittente senza indennità di disponibilità
  • subordinati a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
    • titolari di contratti a termine tra il 1 .1.2019 e il 26.5.2021 per almeno 30 giorni
    • titolari di contratti a termine tra il 1.1.2018 e il 31.12.2018 senza contratto alla data del 26.5. 2021 
  • lavoratori dello spettacolo;
    • almeno 30 contributi giornalieri versati tra il 1.1.2019 e il 26.5.2021 da cui derivi reddito non superiore a 75mila euro 
    • OPPURE  almeno 7 contributi giornalieri  nello stesso periodo, da cui derivi un reddito non superore a 35mila euro
    • non titolari di pensione ne lavoro dipendente alla data del 26.5.2021 della domanda, tranne lavoro intermittente senza obbligo di risposta

Bonus lavoratori agricoli 2021: come fare domanda

Accedi al servizio e procedi in questo modo:

  1. Clicca su “invia domanda” sul menu a sinistra e avanti in basso


2. Indica i contatti richiesti: recapiti telefonici e indirizzo email



3. Premere sul quadratino “Indennità per i lavoratori agricoli DL 73/2021”

4. Selezionare la categoria di indennità e il tipo di qualifica lavorativa

5. Rivedi i requisiti e clicca “Avanti”

6. Indicare le modalità di pagamento per esempio “Accredito su conto corrente” postale, bancario o bonifico domiciliato. Indicare l’Iban se richiesto (fai molta attenzione ai numeri)

7. Cliccare sul quadratino a sinistra delle dichiarazioni, verificando di aver inserito correttamente i dati. Occhio soprattutto all’Iban

8. Cliccare su “Avanti” per inviare la domanda

9. Scaricare la ricevuta

Bonus stagionali 1600 euro: come fare domanda

Iniziate andando su questa pagina. Una volta cliccato, arriverete sul sito dell’Inps e vi apparirà la schermata qui sotto.

Come di consueto, per accedere dovrete inserire PIN, SPID, CNS oppure CIE. Non appena avrete avuto l’accesso, arriverete nella sezione del sito dedicata alla domanda per le indennità Covid previste dal Decreto Sostegni bis (art. 42).

Vi comparirà quindi lo specchietto qui sotto.

Non appena avrete letto i requisiti e le informazioni utili riportato dall’ente di previdenza sociale, cliccate su «Avanti» in basso a destra.

A questo punto comparirà una tabella con il vostro codice fiscale e dei campi da riempire. Dovrete compilare obbligatoriamente il campo dell’e-mail.

Potete invece decidere se inserire telefono o cellulare. Consigliamo di inserire il cellulare, dato che le comunicazioni automatiche di Inps sono fatte tramite SMS ed è più agevole consultarli da cellullare.

Cliccando su avanti vi comparirà la schermata di selezione dell’indennità covid che vi compete. Se state facendo domanda bonus 1600 euro selezionate la prima casella e andate avanti.

A questo punto vi comparirà lo specchietto qui sotto. Nella prima casella vi comparirà una scelta obbligata, selezionatela.

Nella seconda casella invece dovrete essere precisi nel selezionare il tipo di indennità che state andando a richiedere. Una volta che avrete individuato la vostra categoria, selezionatela e cliccate su «Avanti».

Ora vi comparirà uno specchietto informativo come questo qui:

Ci saranno riassunti i requisiti della categoria lavorativa che avrete selezionato. Se vi rendete conto di rispettare tutti i requisiti, procedete cliccando su «Avanti».

A questo punto dovrete decidere il metodo di pagamento preferito. Avete tre possibilità:

  • Bonifico domiciliato;
  • Bonifico ordinario (dovrete inserire l’IBAN);
  • Bonifico extra area SEPA (per chi vive all’estero).

Dopo aver cliccato di nuovo su avanti arriverete all’ultima fase, quella delle dichiarazioni.

Selezionando tutte le caselle dichiarate che possedete i requisiti, che quello che avete selezionato corrisponde a realtà e che vi assumete la responsabilità di quanto inserito. Una procedura normale, che si fa ad ogni domanda, non preoccupatevi.

Una volta selezionate le caselle vi sarà data la possibilità di ultimare la domanda e inviarla. Non possiamo mostrarvi lo l’ultima immagine per evitare di inoltrare la domanda.

Se hai delle domande sui pagamenti dei bonus lavoratori agricoli 2021 e dei bonus stagionali, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie