Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie / Bonus madri 2022: tutti gli aiuti, dai 1700 euro ai congedi

Bonus madri 2022: tutti gli aiuti, dai 1700 euro ai congedi

Bonus madri 2022: tutti gli aiuti, dai 1700 euro ai congedi. Tutte le agevolazioni ancora attive anche dopo l'introduzione dell'Assegno unico.

di Sara Fannino

Giugno 2022

In questo articolo andremo a osservare nel dettaglio quali sono i Bonus Madri 2022 ancora attivi e dove potranno essere richiesti (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Bonus Madri 2022, il sostegno dei Comuni per mamme con un ISEE basso

L’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale riconosce un assegno mensile del valore di 354,73 €, per un totale di cinque mensilità, ad alcune mamme italiane. Queste, per poterlo percepire, dovranno rispettare alcuni requisiti.

Innanzitutto, questo sostegno economico è destinato alle madri che hanno un Indicatore della Situazione Economica Equivalente, ISEE, non superiore a 17.747,58€.

Abbiamo, poi, un requisito che si affianca alla sfera economica della madre in questione. Il Bonus Madri 2022 del valore di 354,73€ verrà erogato unicamente alle mamme che non siano beneficiarie delle indennità di disoccupazione NASpI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) e Dis-Coll.

Infine, l’Assegno, chiamato anche “Bonus Mamma 1.700€” spetterà alle sole donne disoccupate, ma anche alle donne sole, oltre che alle neo-mamme senza un impiego e con una condizione economica non ottimale, anche se coniugate.

Attenzione, perché l’assegno del bonus madri 2022 potrà essere percepito anche dalle donne che svolgono lavori precari, a patto che il loro trattamento economico risulti minore del totale dell’assegno.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus Madri 2022, tutte le informazioni necessarie per richiederlo

Il Bonus Mamma da 1700€ può essere richiesto dalle madri che rispettano i requisiti sopraindicati, direttamente al proprio Comune di residenza. Nonostante la domanda potrà essere presentata al Comune, sarà l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, INPS, l’ente che si occuperà dei pagamenti.

L’assegno di 354,73 euro al mese, pagato per 5 mesi, potrà essere richiesto entro e non oltre i sei mesi successivi dalla nascita del bambino, dopodiché scadrà. L’assegno bonus madri 2022 potrà essere percepito anche mamme con figli adottivi o in affido pre-adottivo. Per costoro le tempistiche si allungano e la possibilità di richiedere il bonus mamma da 1700€ si estende fino ai 6 anni di età del figlio.  

Ricordiamo che il Bonus Madri 2022 è compatibile con il nuovo sostegno per famiglie e figli, che vedremo tra poco, introdotto dall’Esecutivo Draghi a marzo 2022: l’Assegno Unico e Universale.

La domanda dovrà essere presentata al proprio comune di residenza entra la fine dell’anno corrente. Il termine ultimo per presentare domanda per il Bonus Madri 2022 è il 31 dicembre, ovviamente senza oltrepassare il limite dei 6 mesi di vita del proprio figlio.

Per presentare la domanda al Comune occorrerà avere con sé un’attestazione ISEE aggiornata al 2022. Una volta inoltrata la richiesta bisognerà attendere almeno 30 giornate, per la lavorazione della pratica. Quando si invia la domanda è molto importante inserire l’IBAN corretto per ricevere i bonifici dall’INPS, che partiranno terminati i 30 giorni.

Per controllare lo stato della vostra richiesta, oltre che l’arrivo dei pagamenti, vi basterà entrare sul sito online dedicato ai cittadini dell’Istituto Previdenziale, accedendo con:

Bonus Madri 2022, l’Assegno Unico e Universale da 0 a 21 anni

Un altro sostegno per le mamme, ma anche per i papà, approvato per il 2022 è l’Assegno Unico e Universale, un sostegno economico mensile che viene pagato alle famiglie con figli dal 7° mese di gravidanza fino al 21° anno di età del figlio.

Il bonus in questione viene pagato mensilmente dall’INPS sia alle famiglie in difficoltà economica, sia dalle famiglie benestanti, questo è il motivo della sua “universalità”. Gli importi variano a seconda di tre fattori: la numerosità del nucleo, l’età dei figli (se maggiorenni o minorenni) e l’ISEE della famiglia.

In questo modo, avremo degli importi che varieranno da un minimo di 50€ a figlio, fino ad un massimo di 175€ a figlio. Ricordiamo, inoltre che per questo sussidio sono previste delle maggiorazioni in caso di figli disabili, in caso di figli disabili gravi, nuclei numerosi o madri giovani under 21.

L’assegno unico e universale spetta sia ai lavoratori autonomi, che ai lavoratori dipendenti, compresi anche i disoccupati e i percettori del reddito di cittadinanza. Per questi ultimi INPS erogherà il beneficio economico in automatico, senza necessità di presentare la domanda (vi consigliamo comunque di leggere in cosa consiste il Modello RdC com AU), mentre tutti gli altri dovranno richiedere il beneficio online con SPID, CIE o CNS, oppure attraverso il Contact Center o tramite i patronati.

La domanda per non perdere gli arretrati va inoltrata entro fine mese.

bonus madri 2022
bonus madri 2022 assegni maternità nido e bebè

Bonus Madri 2022, il Bonus Bebè dei Comuni e il Bonus Asilo Nido

Passiamo, ora, ad altri due bonus madri 2022: il Bonus Bebè dei comuni e il Bonus Asilo Nido. Il Bonus Bebè vero e proprio è stato inglobato dall’Assegno Unico e Universale a marzo, questo, invece, è un contributo di sostegno alle neo-mamme di iniziativa delle città.

Si tratta di un assegno, una sorta di premio alla nascita, utile a sostenere le cure e l’alimentazione del bambino appena nato. Questo bonus mamme 2022, inoltre, fornisce ai neogenitori un sostegno economico necessario per far crescere i propri figli.

Come per il bonus mamma da 1700€ anche questo sostegno deve essere richiesto presso il proprio Comune di residenza. Gli importi, però, vengono fissati da ciascun bando comunale e vengono erogati per 12 mensilità dalla nascita del bebè.

Abbiamo, poi, il Bonus Asilo Nido, un contributo versato dall’INPS per tutti quei bambini da 0 a 3 anni che frequentano asili pubblici o privati. Si tratta di un sostegno per le famiglie con ISEE basso, ma anche con ISEE alto. Gli importi, infatti, sono i seguenti:

La domanda può essere presentata all’INPS entro il 31 dicembre 2022 per l’anno corrente. Gli aiuti spettano anche a famiglie con figli impossibilitati a frequentare gli asili nido, sottoforma di assistenza domiciliare. In questo caso, alla domanda dovrà essere allegata un’attestazione del pediatra che dichiari per tutto l’anno l’impossibilità del bambino a frequentare l’asilo a causa di una grave patologia cronica.

Bonus Madri 2022 con figli disabili a carico

Infine, abbiamo il Bonus Madri 2022 per tutte quelle mamme con figli disabili a carico che rispettano determinati requisiti, quali:

Sul sito invaliditaediritti.it puoi approfondire le tematiche legate all’invalidità civile e alla legge 104.

Gli importi variano da 150 a 500€ al mese e l’indennità viene pagata dall’INPS per l’intera annualità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp