Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Bonus mamma dei Comuni 2024: fino a 2000 euro

Bonus mamma dei Comuni 2024: fino a 2000 euro

Bonus mamma dei Comuni 2024, l’INPS ha comunicato l’aumento degli importi. Il contributo arriva fino a 2000 euro. Vediamo cosa cambia nei dettagli e chi e come potrà ricevere il sostegno economico.

di The Wam

Marzo 2024

Bonus mamma dei Comuni 2024, arrivano gli aumenti: le beneficiarie potranno ricevere fino a 2000 euro per l’assegno di maternità comunale (erogato dall’INPS). Il contributo spetta in caso di parto, adozione o affidamento preadottivo. Le novità in una circolare INPS del 29 febbraio 2024. Vediamo tutti i dettagli. (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Assegno maternità, gli aumenti

Ci sono novità per il Bonus mamma dei Comuni nel 2024. Le neomamme riceveranno un incremento dell’assegno di maternità. Una circolare INPS del 29 febbraio 2024, ha infatti confermato che le beneficiarie avranno diritto a un sostegno economico più robusto. Per la precisione, l’assegno di maternità comunale, destinato a sostenere le famiglie al momento della nascita, dell’adozione o dell’affidamento preadottivo di un bambino, aumenterà fino a raggiungere i 2.000 euro.

Questo incremento si traduce in un assegno mensile di 404,17 euro, erogato per un totale di cinque mensilità. Di conseguenza, l’intera prestazione assistenziale ammonta a 2.020,85 euro.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

A chi spetta e requisiti Isee

Destinatari del bonus

Il Bonus mamma dei Comuni 2024 è pensato per sostenere cittadini italiani, comunitari e stranieri con regolare permesso di soggiorno. Il beneficio è quindi accessibile non solo ai residenti italiani, ma anche a chi proviene da altri paesi dell’Unione Europea o extra UE. Ma solo se ha stabilito la propria residenza in Italia e sia in possesso di un titolo di soggiorno valido. Per le specifiche sul tipo di permesso di soggiorno necessario, è indispensabile rivolgersi direttamente al comune di residenza.

Requisiti economici

L’accesso al bonus è regolato da requisiti economici ben definiti. Il parametro chiave è l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE). Per il 2024, il limite di reddito entro cui si può accedere al beneficio è fissato a 20.221,13 euro. Si applica in modo uniforme alle diverse situazioni familiari, ovvero: la nascita di un figlio, l’adozione o l’affidamento preadottivo.

Dettaglio dei requisiti per l’assegnazione

Le famiglie che desiderano beneficiare di questo assegno devono soddisfare alcuni requisiti, tra cui:

Di seguito, un riepilogo dei criteri di ammissibilità:

CriterioDescrizione
ResidenzaItaliani, comunitari, stranieri con permesso di soggiorno
Limite di Reddito ISEENon superiore a 20.221,13 euro per il 2024
Copertura PrevidenzialeAssenza o insufficienza rispetto all’Assegno di Maternità ex art. 66 L. 448/98
Esclusione doppio beneficioNon beneficiare di altri assegni di maternità per lo stesso figlio da parte dell’INPS

Quando e come presentare la domanda

Tempistiche e modalità

La domanda per il bonus mamma dei Comuni 2024 va presentata entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall’ingresso del minore adottato o affidato nella famiglia. È importante rispettare questa finestra temporale per non perdere il diritto al beneficio.

La procedura prevede che la domanda sia inoltrata direttamente al Comune di residenza, che si occuperà di verificare la presenza di tutti i requisiti necessari come previsto dalla normativa.

Ti ricordiamo che c’è anche il bonus secondo figlio, che prevede importanti sgravi fiscali.

Chi può presentare la domanda

La legge prevede che in condizioni ordinarie la domanda debba essere presentata dalla madre. Ci sono circostanze particolari in cui altre persone sono autorizzate a farlo. Queste situazioni includono:

Documenti necessari per la domanda

Per completare la domanda, è necessario allegare alcuni documenti fondamentali:

Le cittadine non comunitarie dovranno presentare anche la carta di soggiorno o il permesso di soggiorno per lungo soggiornanti. È importante agire tempestivamente, considerando i tempi necessari per il rilascio di questi documenti, per non superare il termine di sei mesi dalla nascita o dall’ingresso del minore in famiglia.

Bonus mamma dei Comuni 2024: fino a 2000 euro
Nell’immagine una mamma con i suoi due figli piccoli.

FAQ (domande e risposte)

Che cos’è il bonus mamma dei Comuni 2024?

Il bonus mamma dei Comuni 2024 rappresenta un’importante forma di sostegno economico destinata alle neomamme o a chi accoglie un bambino attraverso adozione o affidamento preadottivo. Erogato dall’INPS, questo contributo si inserisce in un quadro di aiuti finalizzati a supportare le famiglie nel momento delicato dell’arrivo di un nuovo membro. Con l’aggiornamento per l’anno 2024, le beneficiarie hanno la possibilità di ricevere fino a 2.000 euro come assegno di maternità comunale, una cifra pensata per alleggerire i carichi finanziari che accompagnano tali eventi.

Quanto può arrivare a valere l’assegno di maternità comunale nel 2024?

Per il 2024, l’importo dell’assegno di maternità comunale è stato fissato a 404,17 euro al mese, per un totale di cinque mensilità. Di conseguenza, l’intero supporto finanziario messo a disposizione delle famiglie ammonta a 2.020,85 euro. Questo aumento rispetto agli anni precedenti mira a fornire un aiuto concreto e più sostanziale alle mamme e ai genitori nel loro complesso.

Quali sono i requisiti ISEE per accedere al bonus mamma dei Comuni 2024?

Per poter accedere al bonus mamma dei Comuni 2024, è necessario che il nucleo familiare rientri in specifici limiti di reddito, calcolati sulla base dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE). Per l’anno in questione, il limite di reddito stabilito è di 20.221,13 euro. Tale soglia è pensata per garantire che il sostegno vada a beneficiare effettivamente chi si trova in una situazione economica che giustifica l’intervento assistenziale.

Come e quando va presentata la domanda per il bonus mamma dei Comuni?

La domanda per il bonus mamma dei Comuni 2024 deve essere presentata entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato. Il processo prevede l’invio della documentazione necessaria al Comune di residenza, che si occuperà di verificare il rispetto dei requisiti previsti dalla normativa vigente.

Chi può richiedere l’assegno di maternità in casi particolari?

In situazioni particolari, la richiesta dell’assegno di maternità può essere effettuata da soggetti diversi dalla madre. Questi casi includono:

Quali documenti sono necessari per richiedere il bonus mamma dei Comuni 2024?

Per la domanda del bonus mamma dei Comuni 2024, è necessario allegare:

Le cittadine non comunitarie devono inoltre presentare la carta di soggiorno o il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo. È fondamentale avviare tempestivamente queste pratiche per rispettare i termini previsti dalla normativa.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp