Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus mamme 2024, arretrati in arrivo: ecco per chi

Bonus mamme 2024, arretrati in arrivo: ecco per chi

Arretrati del Bonus mamme 2024 in arrivo: per chi? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Maggio 2024

Arretrati del Bonus mamme 2024 in arrivo: vediamo a chi spettano e quando saranno pagati (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Arretrati del Bonus mamme 2024 in arrivo: per chi?

Buone notizie per le dipendenti pubbliche che hanno diritto al Bonus mamme 2024: sono in arrivo gli arretrati spettanti, che incrementeranno lo stipendio di maggio 2024. Specificamente, le somme non ancora erogate verranno riconosciute attraverso un secondo cedolino con emissione speciale, con i pagamenti previsti intorno alla metà del mese.

Il Bonus mamme 2024 è un incentivo pensato per supportare le lavoratrici dipendenti che hanno almeno due figli.

Il bonus spetta alle dipendenti con tre o più figli e rapporto di lavoro a tempo indeterminato (escluso il lavoro domestico), per i periodi di paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026. Per le madri di due figli, lo sgravio del 100% è previsto solo per il 2024. Il bonus consiste in un esonero completo dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti fino al compimento del diciottesimo anno del figlio più piccolo, fino a un massimo annuo di 3.000 euro, ripartito mensilmente.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come saranno pagati gli arretrati del Bonus mamme 2024

Per le dipendenti pubbliche che beneficiano del Bonus mamme 2024, il pagamento degli arretrati relativi al periodo gennaio 2024-aprile 2024 avverrà in modo particolare. Questi arretrati verranno corrisposti con un’emissione urgente nel mese di maggio 2024 e l’esigibilità di tali pagamenti è prevista entro lo stesso mese. Gli importi specifici saranno dettagliati su un cedolino separato rispetto a quello ordinario di maggio.

È importante sottolineare che la decontribuzione per le lavoratrici madri è alternativa e non cumulabile con l’esonero contributivo IVS del 6% o 7%, come stabilito dal Decreto Lavoro (decreto-legge del 4 maggio 2023, n. 48), già applicato nelle prime tre mensilità dell’anno.

Di conseguenza, nell’ammontare totale degli arretrati, gli importi dovuti per la decontribuzione saranno ridotti dagli eventuali importi già riconosciuti come esonero IVS del 6% o 7% per i mesi di gennaio, febbraio e marzo 2024. Analogamente, l’esonero IVS di aprile 2024, previsto per la rata di maggio, sarà completamente sostituito dall’arretrato di decontribuzione dell’emissione urgente di maggio 2024.

Come funziona il Bonus mamme 2024

A chi spetta il Bonus mamme 2024

Il Bonus mamme 2024 è destinato alle lavoratrici madri di tre o più figli con contratto a tempo indeterminato, coprendo i periodi dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026, fino al compimento del decimo anno del figlio più piccolo. La decontribuzione è estesa sperimentalmente anche alle madri di due figli per il 2024.

L’INPS, con una recente comunicazione, ha chiarito le modalità di trasmissione dei dati necessari per l’esonero, facilitando il processo per le lavoratrici interessate.

Come richiedere il Bonus mamme 2024

Le lavoratrici possono richiedere il Bonus mamme 2024 direttamente, comunicando al proprio datore di lavoro la volontà di beneficiarne. La compilazione delle denunce contributive con i codici fiscali dei figli consente agli enti competenti di effettuare i necessari controlli.

Con l’emissione ordinaria di maggio 2024, NoiPA applicherà l’esonero contributivo per le lavoratrici che hanno richiesto il bonus, con un limite massimo mensile di 250 euro.

Chiarimenti da parte dell’INPS sul Bonus mamme 2024

L’INPS, con il messaggio 1702/2024, ha fornito ulteriori chiarimenti sul Bonus mamme 2024. Le lavoratrici madri possono ora inviare direttamente all’INPS, attraverso l’applicativo “Utility esonero lavoratrici madri“, i codici fiscali e i dati anagrafici dei propri figli, se il datore di lavoro non li ha ancora trasmessi.

Tuttavia, per le lavoratrici di enti gestiti da NoiPA che hanno già richiesto la decontribuzione, non è necessario utilizzare questo applicativo, poiché l’amministrazione di appartenenza ha già inserito i codici fiscali dei figli a sistema, facilitando così l’accesso al beneficio.

Questo sistema assicura un processo semplificato e garantisce che le lavoratrici madri ricevano i benefici a cui hanno diritto senza ritardi, contribuendo così al sostegno delle famiglie lavoratrici.

Arretrati-del-Bonus-mamme-2024-in-arrivo
Il messaggio INPS 1702/2024.

FAQ: Domande frequenti sul Bonus mamme 2024

Cosa comprende il pagamento degli arretrati del Bonus mamme 2024?

Il pagamento degli arretrati del Bonus mamme copre i periodi da gennaio ad aprile 2024 e viene effettuato tramite un cedolino speciale in maggio 2024. Questi pagamenti sostituiranno eventuali esoneri IVS applicati nei primi mesi dell’anno.

È possibile cumulare il Bonus mamme 2024 con altri sgravi contributivi?

No, il bonus mamme non è cumulabile con altri esoneri contributivi come quelli del 6% o 7% previsti dal Decreto Lavoro. I beneficiari dovranno scegliere tra il Bonus mamme 2024 e altri eventuali sgravi.

Cosa succede se il datore di lavoro non trasmette le informazioni necessarie?

Se il datore di lavoro non ha ancora trasmesso i dati necessari, la lavoratrice può inviarli direttamente all’INPS tramite l’applicativo “Utility esonero lavoratrici madri”. Per le lavoratrici di enti gestiti da NoiPA che hanno già fatto la richiesta, non è necessario utilizzare l’applicativo, in quanto l’amministrazione ha già gestito i dati necessari.

Quali sono le date importanti da ricordare per il Bonus mamme 2024?

Le lavoratrici devono tenere a mente la data di maggio 2024, quando verranno emessi i cedolini speciali per gli arretrati, e le scadenze annuali fino al 2026 per le madri di tre o più figli, e fino al 2024 per le madri di due figli.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp