Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus mamme single 2021: firmato il Decreto. A chi spetta?

Bonus mamme single 2021: firmato il Decreto. A chi spetta?

Scopri le ultime notizie sul bonus mamme single 2021, a chi spetta e quando dovrebbe entrare in vigore.

di The Wam

Ottobre 2021

Firmato il decreto per i genitori con figli disabili, ribattezzato anche bonus mamme single 2021. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

In questo articolo vedremo:

INDICE

Bonus mamme single 2021 – Come richiederlo e quando?

Il bonus mamme single 2021 è stato introdotto dal comma 365 dell’articolo 1 dell’ultima Legge di Bilancio. E’ un contributo mensile fino a 500 euro che spetta a genitori con figli a carico che abbiano una disabilità accertata di almeno il 60%. ll ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali e quello dell’Economia e delle Finanze hanno firmato il Decreto che regola il contributo.

Il bonus prevede un importo fino a 500 euro mensili netti, per il triennio che va dal 2021 al 2023. In totale sono stati stanziati quindici milioni di euro (cinque per anno) per finanziare il contributo economico.

La domanda per ricevere il sussidio dovrà essere presentata annualmente all’INPS dal genitore interessato.

Nei prossimo paragrafi vedremo a chi spetta il bonus, gli importi e come si dovrà presentare domanda per ricevere il bonus.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Bonus mamme single: a chi spetta? – I requisiti

Il contributo di 500 euro spetta a chi rispetta questi requisiti:

IMPORTANTE: Tutti i requisiti citati in questo elenco, dovranno essere poi confermati dalla circolare ufficiale.

Bonus figli disabili – Importi e domande

Il bonus prevede 150 euro mensili per ogni figlio disabile e può arrivare fino un massimo di 500 euro. Il meccanismo dell’aumento sarà chiarito da comunicazioni ufficiali.

Se i fondi stanziati non fossero sufficienti a soddisfare le domande, verrà data la precedenza alle famiglie con ISEE piu basso. In caso di Isee dello stesso valore, saranno aiutate prima quelle famiglie in cui siano presenti, nell’ordine:

La domanda per il contributo andrà inviata ogni anno all’INPS. L’ente nazionale di previdenza sociale dovrà fornire una circolare con i modelli e le istruzioni specifiche per chiedere il contributo. Per il 2021 la domanda sarà retroattiva, quindi si potranno ottenere gli arretrati.

Quando si perde il diritto al bonus?

Il diritto al bonus decade in caso di:

Bonus mamme single 2021 – Anche per i papà

Il bonus, inizialmente pensato solo per le madri, è stato poi esteso anche ai papà. Nell’articolo 13-bis del decreto Sostegni bis si legge come il contributo economico:  “sia destinato a tutti i nuclei monoparentali con figli disabili. Quindi non solo alle mamme single, ma anche ai padri. L’unico requisito è che il nucleo familiare sia monoreddito o che il genitore sia disoccupato”.

Nelle future comunicazioni dell’INPS, saranno chiarite anche le modalità di accertamento del grado di disabilità dei figli a carico.

Se hai delle domande sul bonus mamme single 2021, scrivici su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp