Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Bonus mobili cessione del credito d’imposta: novità Dl Sostegni

Bonus mobili cessione del credito d’imposta: novità Dl Sostegni

Bonus mobili cessione del credito d’imposta: novità in arrivo sulle modalità di fruizione nel Decreto Sostegni bis.

di Guglielmo Sano

Maggio 2021

Bonus mobili cessione del credito d’imposta: importanti novità in arrivo per quanto riguarda la fruizione della detrazione fiscale dopo l’approvazione di un emendamento al Decreto Sostegni. Ecco di cosa si tratta nello specifico (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).



Bonus mobili cessione del credito d’imposta: novità nel Decreto Sostegni bis

Bonus mobili cessione del credito d’imposta: importanti novità in arrivo per quanto riguarda la detrazione fiscale grazie ad un emendamento al Decreto Sostegni che si avvia a essere convertito in legge. Nel dettaglio, l’articolo 121 del provvedimento consente di fruire dell’agevolazione in altre due modalità:



Bonus mobili cessione del credito d’imposta: come cambia la detrazione fiscale?

Fino all’approvazione di questo emendamento al Decreto Sostegni, il bonus mobili poteva essere fruito esclusivamente come detrazione spalmata su 10 rate annuali per mezzo della propria dichiarazione dei redditi.

Bonus mobili e Bonus verde erano gli unici due incentivi dedicati alle ristrutturazioni edilizie rimasti a non poter essere utilizzati sotto forma di sconto in fattura e cessione del credito d’imposta.

Per il resto nulla varia rispetto al raggio d’azione del bonus: permette di portare in detrazione il 50% delle spese sostenute – fino al raggiungimento del tetto massimo di 16mila euro – per acquisto e installazione di grandi elettrodomestici e mobili nel quadro di una più ampia opera di ristrutturazione di un immobile.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp