Bonus Partite Iva 2021 e decontribuzione: il piano Iscro

Bonus Partite Iva 2021: governo verso l'introduzione di un'indennità "strutturale" per gli autonomi e decontribuzione totale per un anno. Nasce il piano Iscro.

3' di lettura

Il governo al lavoro per rendere il Bonus Partite Iva uno strumento “strutturale” a partire dal 2021. Presto una misura simile alla cassa integrazione anche per gli autonomi? Diverse le novità per ditte, professionisti e artigiani in arrivo nel 2021 (Consulta la nostra pagina speciale sulle indennità Covid e partecipa alla discussione sul nostro gruppo Facebook).

Indice:


(Leggi anche la nostra pagina speciale sui bonus). (Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus) (Nel gruppo whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati) (Qui la pagina riservata ai concorsi) (Qui il link al nostro canale youtube con le video-guide)

Bonus Partite Iva: Iscro, la cassa integrazione per gli autonomi

Un Bonus Partite Iva “strutturale” nel 2021? L’ipotesi sta prendendo sempre più corpo visto che gli ingenti danni al tessuto economico nazionale causati dall’epidemia di Covid sembrano destinati ad essere accusati ancora per molto tempo.

Nel dettaglio, sembra che il governo stia valutando la possibilità di andare oltre lo strumento una tantum strettamente legato alla situazione epidemiologica (quindi, da confermare di decreto in decreto come accaduto finora) e dare la possibilità anche ai liberi professionisti di usufruire di un vero e proprio ammortizzatore sociale a prescindere dalle misure anti-contagio.

  • Infatti, la strada che si vuole percorrere è quella di mettere in campo un indennizzo erogato agli autonomi in difficoltà su base mensile, forse per un massimo di 6 mesi, con un importo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 1.000 euro (si arriva a un massimo 6.516 euro se si fruisce del beneficio integralmente).

  • Il nome ancora non ufficiale dell’indennità è “Iscro”: tra i requisiti potrebbe comparire l’iscrizione alla Gestione Separata Inps (rimarrebbero esclusi gli iscritti alle casse previdenziali degli ordini), un reddito complessivo di 8.145 euro, un fatturato in calo di almeno il 50% rispetto a quello di tre anni prima.

Partite Iva in cima alle priorità del governo

Non finiscono qui le novità in arrivo per gli autonomi: infatti, nel 2021 potrebbe essere varata una decontribuzione totale, un anno senza dover versare contributi in pratica, per le Partite Iva fino a 50mila euro che hanno subito un calo di fatturato di almeno il 33%. Anche da questa agevolazione, però, rimarrebbero esclusi i professionisti legati alle casse di previdenza degli ordini.

Bonus Partite Iva 2021 e decontribuzione: le ipotesi allo studio del governo
Bonus Partite Iva 2021: governo verso l’introduzione di un’indennità “strutturale” per gli autonomi e decontribuzione totale per un anno

Potrebbero interessarti:

  1. Cassa integrazione dicembre 2020: date pagamento e proroga

  2. Rimborso 730 senza sostituto: arriva pagamento dicembre 2020

  3. Bonus 1000 euro braccianti agricoli: come stanno le cose

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie