Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali / Bonus per revisioni di auto e moto

Bonus per revisioni di auto e moto

Sei alla ricerca di un modo per risparmiare sulla revisione della tua auto o moto? Il Bonus per revisioni di auto e moto potrebbe essere la soluzione che fa al caso tuo. In questo articolo, scoprirai tutti i dettagli su come funziona, chi ne ha diritto, e come richiederlo.

di Romina Cardia

Settembre 2023

In cosa consiste il Bonus per revisioni di auto e moto? Chi può richiederlo e come fare domanda? (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Cos’è il Bonus per revisioni di auto e moto

Il Bonus per revisioni di auto e moto 2023, noto anche come Bonus veicoli sicuri, è un rimborso di 9,95 euro che compensa l’aumento delle tariffe per la revisione dei veicoli a motore e rimorchi, avvenuto il 1° novembre 2021.

La tariffa è passata da 66,8 a 79,02 euro. Questo bonus è valido per tutti i veicoli soggetti a revisione periodica, inclusi motocicli e ciclomotori.

Chi ne ha diritto

Il Bonus per revisioni di auto e moto è richiedibile dai proprietari di veicoli a motore che hanno effettuato la revisione del loro veicolo, come specificato nell’art. 80, comma 8, del Codice della Strada.

Nel caso di veicolo co-intestato, il Bonus deve essere richiesto dal primo co-intestatario sulla carta di circolazione.

Il Bonus per revisioni di auto e moto è disponibile per le revisioni di:

La revisione dell’automobile è obbligatoria per legge, ma come risparmiare sulla revisione dell’auto? Ti mostriamo le opportunità che hai a disposizione.

Come funziona la revisione auto e moto

La revisione auto e moto serve per assicurare la piena efficienza del veicolo, includendo il controllo dei sistemi di frenatura, luci, impianto elettrico, condizioni della carrozzeria e livello di emissioni dei gas di scarico.

Le revisioni devono essere effettuate dopo 4 anni dalla prima immatricolazione dell’auto e poi ogni 2 anni.

Una volta superati i controlli, riceverai un’etichetta “regolare” da conservare come prova senza bisogno di allegarla nella richiesta del bonus.

Bonus revisione auto: ecco quando arriva il rimborso e come presentare domanda sulla piattaforma.

Il video sotto è un tutorial che ti guiderà nella domanda per il Bonus per revisioni di auto e di moto:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=VuVBi8BRmjY?si=IP143wSpCj8AwQgr&w=560&h=315]

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Costo della revisione auto e moto 2023

Il costo della revisione auto nel 2023 può variare da un minimo di 45 euro a un massimo di 80 euro, a seconda del veicolo e del centro di revisione.

Ricorda che la revisione deve essere effettuata solo presso centri di revisione o officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti.

C’è la possibilità di beneficiare di ulteriori sconti delle case automobilistiche con la Legge 104. Gli sconti si aggiungono alle agevolazioni per i portatori di handicap. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Come richiedere il rimborso del Bonus

Per richiedere il rimborso del Bonus per revisioni di auto e moto, segui questi semplici passi:

Bonus benzina da 80 euro una tantum: il governo ha deciso di introdurre la misura, ma sarà meno consistente di quella immaginata e sarà disponibile solo per chi ha la social card. Confermate anche le agevolazioni alle aziende di autotrasporto su gomma. Vediamo come funziona e quali sono i bonus in scadenza nel 2023.

Documenti necessari per la richiesta

Per richiedere il rimborso, avrai bisogno dei seguenti documenti:

Bonus per revisioni di auto e moto
Bonus per revisioni di auto e moto. Nella foto: un meccanico

Bonus lavoro notturno e straordinari nel settore del turismo: tutto sull’incentivo per il lavoro notturno e straordinario.

Scadenza e durata

Il Bonus per revisioni di auto e moto 2023 può essere richiesto fino al 31 dicembre 2023 per le revisioni effettuate a partire da gennaio dello stesso anno.

Scopri come verificare l’ultima revisione dell’auto e lo storico, quando bisogna farla e perché è importante.

Cosa succede se non revisiono l’auto o la moto

Se trascuri di effettuare la revisione regolare della tua auto o moto, ti espone a seri rischi.

Senza una revisione adeguata, potresti non rilevare problemi meccanici o malfunzionamenti che potrebbero mettere a repentaglio la tua sicurezza e quella degli altri utenti della strada.

Inoltre, potresti incorrere in multe salate e sanzioni legali se viaggi con un veicolo non revisionato.

Inoltre, la revisione è obbligatoria per poter circolare. La mancata revisione porta all’applicazione dell’articolo 80 del Codice della Strada: in caso di controllo delle forze dell’ordine, si rischia una sanzione amministrativa compresa tra i 173,00 a 694,00 euro, nonché la sospensione dalla circolazione del mezzo fino al sostenimento della revisione (con esito positivo).

FAQ (domande e risposte)

Dove devo fare la revisione dell’auto o della moto?

La revisione del tuo veicolo può essere effettuata presso centri autorizzati, noti come officine autorizzate o centri di revisione. Questi centri sono appositamente designati per svolgere le revisioni secondo gli standard di sicurezza stabiliti dalla legge. Puoi trovare un elenco di tali centri nella tua zona presso la Motorizzazione Civile o su siti web ufficiali dedicati.

Quando devo fare la revisione dell’auto o della moto?

La periodicità delle revisioni varia in base al tipo di veicolo e all’anno di fabbricazione. In generale, le auto e le moto più recenti richiedono una revisione ogni due anni. Tuttavia, è importante consultare il libretto di circolazione del tuo veicolo o contattare il centro di revisione per verificare le scadenze specifiche.

Cosa viene fatto durante la revisione dell’auto o della moto?

Durante la revisione del tuo veicolo, vengono eseguiti diversi controlli mirati a garantire la sua sicurezza e idoneità alla circolazione stradale. Alcuni degli elementi più comuni sottoposti a verifica includono freni, luci, pneumatici, sospensioni e sistema di scarico. Il meccanico esperto esaminerà anche il motore e altre componenti cruciali per assicurarsi che il tuo veicolo sia in condizioni ottimali e rispetti gli standard di sicurezza richiesti dalla legge.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp