Bonus prima casa 2021: come richiedere le agevolazioni

Bonus prima casa 2021. Agevolazioni e sgravi fiscali per chi acquista una casa, in qualità di abitazione principale. Riduzione IVA, imposta di registro, ipotecaria e catastale. Requisiti per fare domanda.

Bonus prima casa 2021: come funzionano le agevolazioni
Bonus prima casa 2021: come funzionano le agevolazioni
3' di lettura

Bonus prima casa 2021. Agevolazioni fiscali previste per chi acquista l’abitazione principale. Prevista riduzione delle imposte di registro, ipotecarie e catastali e IVA. Requisiti per richiedere l’agevolazione.

Indice:


Bonus prima casa 2021

Un’iniziativa a sostegno del settore immobiliare, il bonus prevede sgravi fiscali di diversa entità per l’acquisto della prima casa, destinato a quelli che nel 2021 acquisteranno una casa, intesa come abitazione principale. (Scopri tutto su bonus affitti e bonus casa 2021)

Come chiarito anche da Money.it, il bonus varia a seconda che si acquisti una casa da un soggetto privato o da un’impresa soggetta ad IVA:

  • acquisto di una casa da un privato cittadino – riduzione dell’imposta di registro dal 9% al 2% calcolata in base al valore catastale dell’immobile da acquistare; più imposta ipotecaria e catastale ad importo fisso di 50€;

  • acquisto di una casa da un impresa – riduzione dell’IVA al 4% anziché al 10%, con imposta di registro, ipotecaria e catastale a 200 euro ciascuna.

Requisiti

Per richiedere l’agevolazione, occorre assicurarsi di rientrare nelle categorie indicate a cui dedicato il bonus. (Scopri tutti i pagamenti di gennaio 2021 per i bonus)

Sinteticamente, i requisiti principali sono i seguenti:

  • occorre non essere in possesso di un casa adibita a prima abitazione nello stesso Comune in cui si sta richiedendo l’agevolazione; né essere titolare di uso, usufrutto o abitazione di un altro immobile nel Comune in cui si intende acquistare la casa;

  • occorre essere residente (o stabilire la residenza) nel Comune in cui si intende acquistare l’abitazione entro 18 mesi; o in alternativa avere la sede di lavoro nel suddetto Comune;

  • occorre, infine, non aver usufruito in precedenza di agevolazioni per l’acquisto di una casa; se si è già usufruito di un bonus, l’immobile in possesso deve essere rivenduto entro un anno, per ricevere questa agevolazione.

Come sempre, completare l’acquisto di una casa è oneroso e sono coinvolti molti professionisti. Come chiarisce Money.it, le caratteristiche della casa che si intende comprare come abitazione principale devono essere verificate da alcuni esperti, ovvero geometri, ingegneri o architetti.

Attenzione, non tutte le categorie catastali sono ammesse. L’agevolazione non riguarda l’acquisto di abitazioni di lusso, ma solo degli immobili che rientrano nelle seguenti categorie:

  • A/2 (abitazioni di tipo civile)

  • A/3 (abitazioni di tipo economico)

  • A/4 (abitazioni di tipo popolare)
  • A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare)
  • A/6 (abitazioni di tipo rurale)
  • A/7 (abitazioni in villini)
  • A/11 (abitazioni e alloggi tipici dei luoghi).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie