Bonus regionali per famiglie e imprese: tutti quelli attivi

Bonus regionali per famiglie e imprese nel 2021. Vediamo gli incentivi attivi e quali sono le procedure per richiederle? Sostegni anche per smart-working e didattica.

9' di lettura

Bonus regionali per famiglie e imprese. Vediamo quali sono quelli attivi e come si può accedere. Se non sei riuscito a ottenere i tanti bonus messi a disposizione dal governo, questi incentivi possono fare al caso tuo.

Le regioni, in questi mesi di emergenza Covid, hanno mostrato il meglio e il peggio. Spesso malate di decisionismo, con provvedimenti più severi del governo, hanno attivato anche una serie di misure di sostegno interessanti.

Parliamo di bonus, bandi e incentivi per lo smart working, bonus baby sitter (leggi qui le ultime notizie sul bonus baby sitter 2021), didattica online, credito alle imprese e ammortizzatori sociali.

Indice:

Abruzzo: contributi a famiglie e aziende

Dal 24 aprile al 29 aprile 2021 i cittadini abruzzesi possono fare domanda per contributi per l’acquisto di bici e altri mezzi di mobilità sostenibile. Il fondo regionale messo a disposizione è di 300mila euro e funzionerà fino a esaurimento.

Ci sono poi 1,5 milioni a disposizione dei comuni per mettere in sicurezza e prevenire la diffusione del Covid-19 nelle aree montane. Le domande in questo caso vanno inviate entro il 23 aprile.

Infine, il 2 aprile scorso la regione ha varato un piano disostegno a famiglie e imprese di 100 milioni.

Basilicata: Fondo Social Card Covid-19

La regione Basilicata ha messo a disposizione un fondo di 2,5 milioni di euro per aiutare le famiglie, con contributi fino a 800 euro, per l’acquisto dei beni di prima necessità.

L’erogazione dei fondi è affidata ai comuni, che possono anche decidere se distribuire buoni spesa del valore spettante oppure direttamente i prodotti richiesti.

Emilia Romagna: bonus taxi e NCC

Entro il 4 maggio chi possiede una licenza taxi o autorizzazione NCC e opera sul territorio dell’Emilia-Romagna può richiedere un contributo una tantum a fondo perduto.

Lazio: 51 milioni per il Ristoro Lazio IRAP

La regione Lazio ha messo a disposizione un bonus 600 euro per diverse categorie di autonomi e per le Partite IVA. Qui trovate un approfondimento e come fare domanda.

Liguria: misure per imprese e cittadini

Fino al 31 maggio 2021 i comemrcianti ambulanti possono richiedere un contributo da 1000 euro a fondo perduto. Il fondo a disposizione funzionerà fino a esaurimento ed è finanziato con 4,3 milioni di euro.

Il Fondo We Start Up che, con 1,5 milioni di euro, si rivolge alle startup liguri che abbiano implementato modelli di innovazione e prevede la sottoscrizione di aumenti capitale e/o strumenti finanziari partecipativi. La soglia minima di investimento delle risorse pubbliche è di 10mila euro per ciascuna impresa;

Un bando da 1 milione di euro attraverso  prestiti rimborsabili alle MPMI liguri che hanno avviato la riconversione e l’ammodernamento di impianti produttivi per la produzione di DPI come le mascherine.

Il 10 aprile la Liguria ha deciso che chi ha perso il lavoro o ha visto ridursi di almeno il 20% il reddito familiare, può non pagare i primi due mesi di fitto degli alloggi popolari assegnati.

Se sei arrivato fin qui, probabilmente, hai trovato l’articolo utile. Se davvero è così e vuoi leggere altri contenuti di valore, ti chiedo un minuto per aiutare il nostro progetto a crescere.

Per farlo entra nei nostri gruppi gratuiti di Telegram e Whatsapp per ricevere tutte le ultime notizie sui bonus, i concorsi e le offerte di lavoro. Sarai sempre aggiornato.

Iscriviti anche al nostro canale youtube. E’ gratis. Oltre 60mila persone lo hanno già fatto e ricevono ogni giorno, sul cellulare, le nostre video-guide sui bonus.

Lombardia: contributi per famiglie e startup

Entro il 21 aprile famiglie con minori in situazione di particolare criticità economica, dovuta alla pandemia, possono richiedere un contributo di 500 euro. Il sussidio fa parte del banco Protezione Famiglia Emergenza Covid-19.

Fondo alternativo di credito per le imprese lombarde emergenti” (il Fondo FACILE) da 15 milioni di euro che garantisce credito alternativo a quello garantito dal tradizionale sistema di credito bancario.

Per i comuni, fra i bonus regionali, sono attivi:

Marche: bandi per imprese e cittadini

Fino al 7 maggio c’è un bando da 950mila euro per sostenere la ripresa delle organizzazioni sportive. In questa pagina della Regione tutti i dettagli.

Bando da 36,6 milioni per attuare misure a favore di commercio, artigianato, attività produttive, lavoro e istruzione

Un bando da 514 mila euro che concede contributi a fondo perduto alle aziende dell’editoria e dell’informazione o direttamente ai giornalisti per compensare la perdita di fatturato. 

Bonus regionali per famiglie e imprese tutti quelli attivi
Bonus regionali per famiglie e imprese tutti quelli attivi

Molise: tornano i contributi anti-Covid per le imprese

Il 16 aprile la regione Molise ha annunciato un piano da 57,7 milioni di euro per sostenere le imprese. Aspettiamo nuove indicazioni a riguardo.

Piemonte: contributi per la ricerca anti-covid

In Piemonte le piccole e medie imprese possono fare richiesta di sostegno per la capitalizzazione. Il fondo ha una capacità di 1 milione di euro e la domanda può essere fatta entro il 31 dicembre 2021.

Fino al 15 giugno si può fare domanda per il potenziamento dei laboratori e per progetti di ricerca e sviluppo per il contrasto del Covid-19.

Provincia autonoma di Bolzano

Fino al 14 maggio si può fare domanda per i contributi a titolari di palestre, centri fitness, e scuole di danza.

Provincia autonoma di Trento

Diverse le operazioni della provincia di Trento:

Termina il 31 giugno 2021, invece, il bando da 800mila euro della provincia di Trento che concede un contributo a fondo perduto a sostegno delle operazioni di aggregazione aziendale perfezionate fra l’1 febbraio 2020 e il 31 maggio 2021. L’importo massimo del contributo è di 120mila euro. 

Fondo Ripresa Trentino da 250 milioni di euro per realizzare interventi per promuovere l’accesso alla liquidità da parte delle imprese. 

La Provincia ha inoltre approvato una legge provinciale (2-2020) con cui vengono adottate “Misure urgenti di sostegno per le famiglie, i lavoratori e i settori economici connesse all’emergenza epidemiologica Coronavirus”. Tra i principali provvedimenti e bonus regionali ci sono:

  • Una serie di semplificazioni per gli appalti che, in buona sostanza, intendono favorire un maggiore coinvolgimento delle imprese trentine, grazie a criteri premianti che valorizzino la territorialità e la filiera corta; 
  • Il concorso della Provincia all’abbattimento degli interessi su linee di credito di durata fino a 24 mesi, contratte dalle imprese trentine con banche che hanno aderito al protocollo siglato con la provincia;
  • L’accelerazione dell’erogazione dei contributi regionali, anche ricorrendo a soggetti esterni per l’istruttoria delle domande;
  • Il differimento del pagamento della prima rata dell’Imposta Immobiliare Semplice (IMS), dall’attuale 16 giugno 2020 alla scadenza della seconda (16 dicembre 2020), fermo restando, per chi vuole, la facoltà di effettuare il versamento secondo la scadenza ordinaria. Ciò farà sì che nel portafoglio di famiglie ed imprese rimanga, nell’immediato, una disponibilità monetaria complessiva pari a circa 90 milioni di euro.

Sardegna: imprese e pesca

La regione Sardegna ha disposto due bandi interessanti:

Il 2 dicembre, invece, la Regione Sardegna ha pubblicato il bando per il settore della pesca e dell’acquacoltura per sovvenzioni proporzionate alle perdite di fatturato del 2019. In questo caso le domande per i bonus regionali possono essere inviate fino al 30 giugno 2021.

C’è poi un mini-bando per chi opera nelle acque interne. Il fondo è di appena 142mila euro.

Toscana: contributi per imprese e cittadini

Entro il 30 aprile 2021 è possibile fare domanda per contributi all’artigianato artistico.

Umbria: contributi anti-Covid agli studenti universitari

A proposito di bonus regionali, si chiudono tutti nel 2021 i nuovi bandi della Regione Umbria a sostegno degli studenti e delle famiglie.  Nello specifico:

Valle d’Aosta: contributi a imprese e cittadini

Entro il 30 novembre la regione Valle d’Aosta mette a disposizione un contributo per i lavoratori che hanno terminato la Naspi.

Veneto: 2,2 milioni alle PMI del settore turismo

Fino fine anno le aziende agricole colpite dalla crisi Covid possono fare finanziamenti agevolati per operazioni di piccolo importo, tra i 5 e i 50mila euro.

Grazie al Fondo di rotazione “Anticrisi attività produttive” la Regione Veneto sostiene le imprese coinvolte nella crisi economic. Con una dotazione di 60 milioni di euro per piccole e medie imprese. Il Fondo resterà attivo fino al 31 dicembre 2021.

Il 29 maggio, invece, è stato pubblicato il bando da 30 milioni di euro per finanziamenti agevolati per esigenze di liquidità delle Piccole e medie imprese colpite dall’emergenza Covid-19. Le domande possono essere inviate fino al 31 dicembre 2021.

Ps. restiamo in contatto:

Se vuoi farci delle domande sui bonus regionali e altri sussidi o, semplicemente, vuoi saperne di più sul progetto, entra nella comunità facebook di TheWam: scegli tutti i bonusofferte di lavoropensioni.

Se preferisci una mail, invece, puoi scrivere a [email protected]

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie