Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Contributi per famiglie / Bonus settembre 2023: aiuti economici e agevolazioni

Bonus settembre 2023: aiuti economici e agevolazioni

Ecco la lista dei bonus di settembre 2023, con un approfondimento di ogni agevolazione.

di Alda Moleti

Settembre 2023

In questo articolo vedremo quali sono tutti i bonus di settembre 2023, pronti per essere richiesti (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Tutti i bonus di settembre 2023

Ecco la tabella che schematizza e riassume i principali bonus di settembre 2023, pronti da richiedere.

Bonus / AgevolazioneDestinatariRequisitiImportoModalità di Richiesta
Assegno UnicoFamiglie con figli a caricoFigli a carico disabili o con meno di 21 anniVariabile in base all’ISEE e alla composizione del nucleoSito dell’INPS
Carta acquistiFamiglie con figli < 3 anniISEE ≤ 7.640,18 euro80 euro ogni 2 mesiCompilazione modulo all’ufficio postale
Carta Dedicata a TeNuclei bisognosi ISEE ≤ 15.000ISEE ≤ 15.000 euro382,50 euroAutomatica (selezionati dall’INPS e Comuni)
Bonus BolletteTutti (requisiti ISEE specifici)ISEE vari (vedi testo)Variabile in base all’utenza e alla composizione del nucleo familiareAutomatico con ISEE valido e DSU
Assegno di Maternità dei ComuniNeomamme disoccupateISEE ≤ 19.185,13 euro1.917,30 euroRichiesta al Comune
Voucher TrasportiReddito ≤ 20.000 euroReddito ≤ 20.000 euro60 euroPortale online dedicato al Bonus Trasporti
Bonus occhialiISEE ≤ 10.000 euroISEE ≤ 10.000 euro50 euro scontoPiattaforma dedicata al Bonus Vista
Voucher CulturaCittadini italiani ≥ 18 anninati nel 2004, richiesta entro 31 ottobre500 euroPiattaforma 18app
Supporto per la formazione e il lavoroNuclei composti da individui tra 18 e 59 anni e senza disabilitàISEE di massimo 6.000 euro350 euro al meseSito dell’INPS
Bonus ediliziProprietari di immobili e inquiliniVariabili in base all’agevolazioneVaria in base all’agevolazioneVaria in base all’agevolazione
Tutti i bonus di settembre 2023: la tabella

Bonus di settembre 2023 per famiglie e persone fisiche

Tra i bonus attivi a settembre 2023 il gruppo più consistente riguarda gli aiuti ai nuclei familiari, con contributi di varia natura che ora vedremo in dettaglio.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Assegno Unico

Nell’ambito dei benefici destinati alle famiglie nel 2023, emerge l’importante presenza dell’Assegno Unico, un sostegno mensile mirato alle famiglie che hanno figli a carico affetti da disabilità o di età inferiore ai 21 anni. L’Assegno Unico è concesso a tutte le unità familiari che soddisfano questi requisiti, senza alcuna dipendenza dal reddito familiare. Tuttavia, l’entità dell’assegno varia secondo l’ISEE del nucleo familiare e la sua struttura.

Le famiglie con un ISEE inferiore a 16.215 euro godono di un importo di 189,2 euro mensili per ogni figlio minore. Per i nuclei con un ISEE superiore a 43.240 euro, invece, l’assegno si attesta a 54 euro per ciascun figlio. In aggiunta, sono applicate maggiorazioni extra in base alla composizione familiare, come nel caso delle famiglie numerose o con figli di età inferiore a 1 anno.

Per accedere ai dettagli completi riguardanti gli importi specifici, vi suggeriamo di fare riferimento alle tabelle presenti nell’articolo dedicato alle fasce ISEE dell’Assegno Unico.

La domanda per ottenere l’Assegno Unico può essere presentata attraverso il portale dell’INPS, utilizzando i metodi di autenticazione SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Per ulteriori istruzioni sulla procedura di richiesta, troverete dettagli esaustivi nella nostra guida dedicata alla domanda dell’Assegno Unico.

Carta acquisti

La Carta acquisti costituisce una carta prepagata, che viene ricaricata di 80 euro ogni due mesi. È destinata solo alle famiglie con figli di età inferiore a 3 anni e agli individui con un’età di 65 anni o superiore, se hanno un ISEE massimo di 7.640,18 euro.

Per ottenere la Carta acquisti, è necessario compilare un modulo e consegnarlo presso l’ufficio postale competente nella zona di residenza. Ulteriori condizioni legate al reddito e al patrimonio mobiliare e immobiliare sono specificate in dettaglio nell’articolo dedicato alla Carta acquisti.

Per procedere con la richiesta della Carta acquisti, è consigliabile seguire attentamente la guida esaustiva disponibile sul nostro sito web, che fornirà istruzioni dettagliate per la corretta compilazione del modulo di richiesta.

Carta Dedicata a Te

A settembre 2023 nuovi beneficiari riceveranno la Carta Dedicata a Te, destinata ai nuclei bisognosi e con ISEE entro i 15.000 euro. La carta sarà carica con 382,50 euro da spendere nei negozi convenzionati.

La Carta Dedicata a Te non andrà richiesta, ma i nuovi beneficiari saranno selezionati dall’INPS e dai Comuni. Questi a settembre riceveranno poi una comunicazione per posta dal Comune di residenza e con essa dovranno recarsi all’ufficio postale a ritirare la scheda.

Trovate maggiori informazioni sull’utilizzo della carta nel nostro articolo dedicato esclusivamente alla Carta Dedicata a Te.

Bonus bollette

Il Bonus bollette è stato prorogato per un ulteriore trimestre e rimarrà attivo fino a settembre 2023. Questa agevolazione consiste in uno sconto applicato alle spese relative alle utenze idriche, elettriche e del gas. Per accedere al Bonus bollette per l’acqua, è necessario avere un ISEE inferiore a 9.530 euro, mentre per il Bonus relativo alla luce e al gas, il limite dell’ISEE è stabilito a 15.000 euro.

Un elemento di innovazione riguarda il Bonus bollette 2023 destinato alle famiglie numerose, vale a dire quelle con almeno quattro figli. Attualmente, per essere idonei a ricevere il beneficio, l’ISEE non deve superare i 30.000 euro. Questa modifica rappresenta un recente cambiamento, poiché precedentemente il contributo era riservato alle famiglie con quattro figli con un limite ISEE di 20.000 euro.

Il contributo viene automaticamente detratto dall’importo della bolletta tramite l’intervento del fornitore dell’utenza e non è necessaria una specifica richiesta da parte dell’utente. È sufficiente compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) relativa al 2023 e ottenere un ISEE valido. A seguito di ciò, spetterà all’INPS avviare automaticamente la procedura per l’applicazione dello sconto in bolletta.

Assegno di maternità dei Comuni

L’Assegno di maternità dei comuni, conosciuto anche come Bonus mamme domani, rappresenta un contributo indirizzato alle neo-mamme disoccupate, il cui ISEE 2023 non supera il limite massimo di 19.185,13 euro. La richiesta per questo bonus deve essere effettuata entro il sesto mese di vita del neonato e consiste in un unico pagamento di 1.917,30 euro.

Sebbene il pagamento del bonus sia gestito dall’INPS, la sua amministrazione è affidata ai Comuni. Di conseguenza, per procedere con la richiesta, è essenziale seguire le procedure definite dal proprio comune di residenza. Per reperire indicazioni chiare riguardo alla presentazione della domanda, il modo più semplice è consultare il sito ufficiale del comune in questione.

Bonus trasporti

Il Voucher trasporti costituisce un buono dal valore di 60 euro che consente di ottenere uno sconto sull’abbonamento mensile o annuale per i mezzi di trasporto pubblici. Il bonus sarà riattivato a settembre, ma affinché si possa usufruire di questo vantaggio, è necessario avere un reddito personale non superiore a 20.000 euro.

La procedura per richiedere l’agevolazione va effettuata sul portale online del Bonus trasporti. Per informazioni dettagliate riguardo alla modalità di richiesta, vi invitiamo a consultare il nostro articolo specificamente dedicato al Bonus trasporti nel 2023.

Bonus occhiali

Il Bonus occhiali è destinato esclusivamente alle famiglie con un ISEE massimo di 10.000 euro e garantisce uno sconto di 50 euro sull’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto.

A settembre 2023 non è più possibile richiedere il rimborso per gli acquisti effettuati in precedenza. Nel caso in cui si desideri ottenere il bonus sotto forma di un voucher, ovvero un buono sconto, è possibile farlo entro il 31 dicembre 2023.

Per inoltrare la domanda al fine di ottenere questo contributo, è necessario utilizzare la piattaforma dedicata al Bonus vista. Per agevolarvi in questa procedura, abbiamo creato una guida specifica che illustra dettagliatamente i passaggi da seguire.

Bonus cultura

Il Voucher Cultura è un buono del valore di 500 euro destinato ai cittadini italiani che raggiungono i 18 anni di età. Questa somma può essere impiegata per l’acquisto di film, musica, biglietti per concerti, spettacoli teatrali e altri eventi culturali, sia in punti vendita fisici che online. Un elenco completo delle spese ammesse e non ammesse è disponibile nel nostro articolo dedicato agli acquisti consentiti con il Bonus cultura.

Per accedere al Bonus cultura 2023 è sufficiente essere nati nel 2004 e presentare la richiesta entro il 31 ottobre di quest’anno. Per fare ciò, basta visitare la piattaforma 18app e seguire le istruzioni dettagliate fornite nella nostra guida dedicata a come richiedere il Bonus cultura 2023.

Supporto per la formazione e il lavoro

A settembre 2023 sarà attivato anche il Supporto per la formazione e il lavoro, cioè una delle misure che sostituirà il Reddito di cittadinanza. La misura è destinata a quanti hanno diritto nel 2023 al Rdc per soli 7 mesi. Ovvero, i nuclei composti da soli membri adulti tra 18 e 59 anni e non affetti da disabilità.

Il sussidio andrà richiesto sul sito dell’INPS e corrisponde ad un contributo mensile di 350 euro per un massimo di 12 mesi. Trovate maggiori informazioni nel nostro articolo che approfondisce il Supporto per la formazione e il lavoro.

Bonus-di-settembre-2023-supporto
La pagina dedicata al supporto per la formazione e il lavoro sul sito del Ministero.

Bonus edilizi a settembre 2023

I Bonus edilizi rappresentano incentivi che consentono di effettuare interventi di ristrutturazione e, in alcuni casi, acquistare elementi di arredo attraverso il supporto finanziario dello Stato.

Tabella dei Bonus edilizi attivi a settembre 2023

Nella tabella qui sotto sono elencati i bonus edilizi attivi a settembre 2023. Il regolamento completo è disponibile nella pagina delle agevolazioni edilizie sul sito dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa, trovate maggiori informazioni anche nel nostro articolo dedicato ai Bonus edilizi 2023.

AgevolazioneCaratteristicheImporto massimo di spesa a cui applicare la detrazioneDetrazione da spalmare inAltri requisitiSconto o cessione
Bonus mobili ed elettrodomestici 2023detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici8.000 euro per le spese sostenute nel 202310 anniil richiedente deve aver ristrutturato un immobile a partire dal 1° gennaio 2022NO
Bonus ristrutturazionidetrazione Irpef del 50%per i lavori di ristrutturazione e manutenzione degli immobili96.000 euro10 anniNO
Bonus verdedetrazione fiscale del 36% per le spese sostenute per lavori di sistemazione e arredo delle aree scoperte5.000 euro10 anniNO
Superbonusdetrazione del 90% per gli interventi di efficientamento energetico e adeguamento sismico10 anniPer le villette è possibile richiedere il bonus solo se adibite ad abitazione principale e se il proprietario ha un reddito di riferimento di massimo 15.000 euroNO
Bonus barriere architettonichedetrazione del 75% per i lavori finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche30.000 o 50.000 euro in base al tipo di immobile5 annisono ammessi solo interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche SI
Tabella dei Bonus edilizi in vigore ad agosto 2023

FAQ: Domande frequenti sui bonus di settembre 2023

Quali sono i bonus di settembre 2023 per la spesa?

Gli unici bonus per la spesa che possono ancora essere richiesti a settembre 2023 sono la Carta acquisti e la Carta Dedicata a Te. Le trovate descritte nella sezione precedente.

Quali documenti o informazioni sono necessari per richiedere i bonus di settembre 2023?

I documenti o le informazioni necessari per richiedere i bonus dipendono dalle specifiche richieste di ciascuna agevolazione. Potrebbe essere richiesto di fornire documenti come attestazione ISEE, dichiarazione dei redditi, documenti di identità, documentazione fiscale o altri requisiti specifici. È importante leggere attentamente le linee guida e le istruzioni fornite per ciascun bonus per conoscere i documenti o le informazioni necessari per la richiesta.

Qual è la scadenza per richiedere i bonus di settembre 2023?

La scadenza per richiedere i bonus di settembre 2023 può variare a seconda del bonus stesso. Alcuni bonus possono avere una data di scadenza specifica, mentre altri potrebbero avere un periodo di richiesta più esteso. È consigliabile verificare le informazioni aggiornate sulle scadenze dei bonus specifici presso le autorità competenti o dalle fonti ufficiali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp