Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Fisco e tasse / Bonus sociale 2021, per Arera sarà rivoluzione anche per la Tari

Bonus sociale 2021, per Arera sarà rivoluzione anche per la Tari

Bonus sociale 2021: rivoluzione per lo sconto il bolletta su acqua, luce, gas e finalmente Tari. Lo ha spiegato in Parlamento il presidente Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), Stefano Besseghini.

di The Wam

Settembre 2020

Bonus sociale 2021: rivoluzione per lo sconto il bolletta su acqua, luce, gas e finalmente Tari. Lo ha spiegato in Parlamento il presidente Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), Stefano Besseghini.

Il dirigente ha presentato la Relazione annuale 2019: ”Nel DL Fisco approvato lo scorso 17 dicembre, che sarà applicato tra qualche mese, il 1° gennaio 2021, c’è una ‘rivoluzione copernicana’, per uno strumento usato oggi solo dal 35% di chi ne ha diritto”.

In questa pagina, ogni giorno, tutti gli aggiornamenti su bonus, agevolazioni fiscali e guide utili per famiglie, liberi professionisti e imprese. In questa pagina, invece, tutte le offerte di lavoro sempre aggiornate. Da qui puoi ricevere tutte le news su bonus e concorsi direttamente su Google.

Indice:

  1. Bonus sociale, cosa cambia da gennaio 2021

  2. Bonus Tari e teleriscaldamento

  3. Tari da ridefinire

  4. Bonus e guide utili

  5. Gruppo whatsapp offerte di lavoro e bonus

Bonus sociale, cosa cambia da gennaio 2021

Besseghini ha spiegato che, dal primo giorno del 2021, il bonus sociale per acqua, gas e luce sarà automatico in bolletta per le famiglie che hanno un Isee non superiore agli 8.265 € (20mila per chi ha più di 3 figli a carico). Niente più domanda per il bonus sociale come accaduto fino a oggi.

“Lo sconto sulle bollette – ribadisce Basseghini – verrà applicato automaticamente, garantendone la fruizione a chi ne ha diritto (circa 2 milioni e mezzo di famiglie in condizioni di disagio economico) ed azzerando i passaggi burocratici, senza gravare in alcun modo sul Bilancio dello Stato”.

Bonus Tari e teleriscaldamento

Per il bonus sociale, destinato a garantire lo sconto sulla tassa per i rifiuti e il teleriscaldamento, si attende il decreto della Presidenza del consiglio dei ministri. Un documento che dovrebbe confermare il progetto. La domanda per il bonus Tari dovrà essere presentata al comune di residenza o enti preposti come i Caf e requisiti da rispettare:


Tari da ridefinire

Sulla Tari, gestita dai singoli Comuni, Basseghini ha evidenziato l’importanza di intervenire con: “L’applicazione di un metodo che pone al centro la verifica e la trasparenza dei costi, gli incentivi allo sviluppo infrastrutturale e al miglioramento della qualità (non solo commerciale) del servizio reso ai cittadini-utenti.”

Il presidente di Arera ha chiarito che: “Esistono gestioni territoriali che hanno dimostrato efficacemente di poter raggiungere livelli di qualità molto elevati, sia nella raccolta che nella chiusura del ciclo integrato dei rifiuti, rendendo il ricorso alla discarica residuale e comprimendo progressivamente anche il ricorso alla termo-valorizzazione”.

L’obiettivo è prendere il meglio, di quanto emerso dalle gestioni comunali, e poi cercare di applicare linee uniche nazionali.

Bonus e guide utili

Clicca qui e leggi bonus e guide utili
  1. Tutti i bonus del governo Conte

  2. Tutti i bonus 2020 in ordine alfabetico

  3. Bonus per famiglie e Isee basso

  4. Bonus auto fino a 18mila euro

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp