Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus spesa 2021: quando saranno sbloccati?

Bonus spesa 2021: quando saranno sbloccati?

Bonus spesa 2021: bandi in arrivo. Voucher in estate? Ecco quanto ci vorrà.

di Guglielmo Sano

Giugno 2021

Bonus spesa 2021: con il Decreto Sostegni Bis, l’ultimo provvedimento sugli aiuti economici legati al Covid licenziato dal Governo Draghi, stanziati nuovi fondi per l’iniziativa. Adesso la palla passa nel campo dei singoli comuni. Cosa si può dire al momento sulle tempistiche dell’operazione (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus spesa 2021: nuovi fondi con il Decreto Sostegni Bis

Bonus spesa 2021: tra le varie misure contenute nel Decreto Sostegni Bis, c’è anche un rifinanziamento dell’operazione e un ampliamento dei voucher anche alle spese per bollette e affitto pari a 500 milioni di euro complessivi. Una consistente dote che andrà trasferita direttamente ai Comuni. Alle amministrazioni delle singole città poi toccherà stabilire i requisiti per richiederli.

Quindi, erogarli ai propri cittadini secondo tempistiche che potrebbero variare anche di molto tra un territorio e l’altro. Quello che si può dire al momento è che, almeno sulla carta, il Decreto Sostegni bis fissa nel termine massimo di 30 giorni il trasferimento delle risorse stanziate: ciò significa che intorno al 25 giugno 2021 (il Sostegni bis è entrato in vigore lo scorso 25 maggio), i comuni potranno cominciare a contare sulle risorse destinate ai nuovi Bonus Spesa, bollette e affitto.

Fino a che importo potrebbero arrivare i voucher?

Bonus spesa 2021: i voucher per l’acquisto di beni di prima necessità, alimentari, farmaci e il pagamento di bollette e quote di affitto, dovrebbero arrivare a partire da fine giugno. Più precisamente, è ipotizzabile che i relativi bandi vengano resi disponibili dai comuni entro fine mese: a quel punto bisognerà aspettare, non tanto il termine per le domande (non viene previsto sempre), ma la pubblicazione della graduatoria.

A quel punto, in base all’importo dei voucher (tra i 300 euro e i 600 euro di solito), partirà l’erogazione – potrebbe prolungarsi fino all’autunno (si solito viene erogato un voucher al mese) – a tanti cittadini quanti sarà possibile raggiungere in base alle risorse disponibili per ciascuna città e ai parametri che verranno stabiliti (in generale, riguardano ISEE, reddito e patrimonio familiare, numerosità e composizione del nucleo, situazione lavorativa, età).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp