Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Imprese / Bonus Sud 2023: elenco beni strumentali e importi

Bonus Sud 2023: elenco beni strumentali e importi

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023. Scopri le caratteristiche del sussidio e come fare per beneficiarne.

di Antonio Dello Iaco

Gennaio 2023

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023. Il sussidio è stato prorogato per tutto l’anno, ma per quali prodotti può essere usato? (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il credito di imposta varia tra il 25 al 45 per cento del costo degli investimenti a seconda della grandezza delle imprese e della posizione geografica.

Indice:

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: quali sono gli investimenti accordati?

Per beneficiare del Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 è necessaio rispettare dei criteri ben definiti dalla normativa. In particolare l’incentivo è dedicato solo alle imprese che, , come previsto dalla circolare 34/E del 2016, acquistano macchinari, impianti e attrezzature con uno dei seguenti fini:

Questi beni poi devono soddisfare il carattere della strumentalità e devono essere durevoli, devono quindi avere l’attitudine a essere utilizzati per la produzione di altri beni per più di un ciclo produttivo.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Il credito d’imposta ordinario su beni strumentali: caratteristiche di base

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: gli importi dell’incentivo

Il Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 consiste, come è stato negli anni precedenti, in un credito di imposta che varia di valore a seconda della grandezza dell’azienda. In particolare:

Il valore del sussidio varia a seconda della regione di appartenenza. La normativa prevede infatti che, nel caso in cui la sede operativa dell’azienda sia in Abruzzo, potrai sfruttare il minimo del credito di imposta previsto (10 per cento per le grandi imprese; 20 per cento per le medie e 30 per cento per le piccole).

Questo perché la regione Abruzzo non rientra tra le regioni del sud in grandi difficoltà rispetto agli altri territori del meridione.

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: chi può beneficiarne

Oltre a rispettare i parametri sull’acquisto dei beni, per beneficiare del Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 è necessario che la sede operativa dell’azienda sia in una delle regioni ammesse all’incentivo:

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: cos’è e come funziona

Il Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 è un sussidio già esistente in Italia da diversi anni. Con l’ultima legge di bilancio il Governo Meloni ha voluto prorogare la validità del sussidio fino al 31 dicembre 2023.

Questo incentivo consiste in un credito di imposta a favore delle aziende che scelgono di implementare la propria produzione o migliorare nel campo dell’innovazione e del digitale.

Nel 2022 per fruire di questa agevolazione era necessario presentare all’Agenzia delle Entrate un’apposita comunicazione con tutte le spese sostenute sulle quali si vuole applicare il credito di imposta.

Molto probabilmente anche quest’anno bisognerà seguire la stessa procedura ma bisogna ancora aspettare la pubblicazione dei modelli aggiornati.

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: è cumulabile? Limiti alle ZES

Il Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 è cumulabile con le altre agevolazioni disponibili per le aziende del meridione e non solo.

Rispetto agli anni precedenti però è stato introdotto un limite per le imprese che si trovano nelle Zone economiche speciali (ZES) del sud Italia.

In particolare queste aziende potranno sfruttare il credito di imposta solo per gli investimenti che non superano la quota dei 100 milioni di euro.

Bonus Sud 2023: elenco beni strumentali e importi
L’immagine mostra un impiegato al computer che sta accedendo al Bonus Sud e beni strumentali nel 2023

Bonus Sud e beni strumentali nel 2023: in arrivo nuove modifiche?

Come dicevamo all’inizio di questo articolo, il Bonus Sud e beni strumentali nel 2023 è stato prorogato per quest’anno per volontà del Governo Meloni.

Trattandosi di un provvedimento presente nella legge di bilancio, anche per questo sussidio è necessaria la pubblicazione di un apposito decreto attuativo da parte del ministero di riferimento.

In queste settimane quindi dovrebbe essere pubblicato il provvedimento che, salvo novità particolari, confermerà i requisiti e le modalità previste negli anni precedenti.

Non è esclusa tuttavia l’introduzione di qualche parametro extra da rispettare per direzionare al meglio lil sussidio verso la transizione energetica oppure l’industria 5.0.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp