Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Bonus teleriscaldamento: che sconti ci sono e a chi spettano

Bonus teleriscaldamento: che sconti ci sono e a chi spettano

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023. Scopri di quale Bonus si tratta, chi potrà beneficiarne e come.

di Imma Duni

Aprile 2023

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023 – Scopri nell’approfondimento di quale Bonus si tratta, chi potrà beneficiarne e con quale modalità si può inviare la domanda (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023: di quale agevolazione si tratta

Questo Bonus teleriscalamento 2023, non è lo stesso dell’anno scorso, riguardante chi aveva un impianto di riscaldamento gestito da Iren.

Il Bonus teleriscaldamento andava richiesto al sito del proprio Comune di residenza dopo aver fatto l’accesso all’area riservata utilizzando lo Spid.

Il Comune, poi, avrebbe trasmesso la domanda di incentivo al gruppo Iren che avrebbe comunicato all’utente il rigetto o l’accettazione della domanda.

Questo Bonus teleriscaldamento si traduceva con uno sconto diretto in bolletta. Se invece si aveva un contratto condominiale di riscaldamento, il beneficio veniva comunicato all’amministratore di condominio e la quota di bolletta veniva ridotta automaticamente.

Anche per il secondo trimestre 2023 è operativo il bonus teleriscaldamento, diverso da quello dell’Iren e prorogato sino a fine giugno 2023.

Questo Bonus consiste in una riduzione dell’IVA al 5% sulle forniture di servizi di teleriscaldamento dei primi due trimestri del 2023.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023: chi potrà beneficiarne

Il bonus teleriscaldamento è una riduzione dell’aliquota IVA al 5%, per le forniture di teleriscaldamento sui consumi dei primi 6 mesi del 2023.

Il Governo ha stanziato un fondo di 62,2 milioni di euro per questa agevolazione.

Il Bonus teleriscaldamento è gestito dall’Agenzia delle Entrate e dall’ARERA.

Attenzione, però, a non confondere il nuovo bonus teleriscaldamento con il vecchio bonus promosso lo scorso anno dall’IREN, ormai scaduto e che riguardava solo alcuni comuni italiani.

Questo Bonus, invece, previsto dal decreto Bollette, riguarda tutto il territorio nazionale.

Il sistema di teleriscaldamento utilizza il calore prodotto da una centrale termica, da un impianto a cogenerazione o da una sorgente geotermica e lo porta a quartieri o ad intere città grazie ad una rete di tubazioni in cui viaggia il vapore o l’acqua calda.

Nell’appartamento il calore arriva da sotto il pavimento o dalle pareti.

Ecologico e sostenibile, questo sistema riduce il consumo di combustibili fossili e l’inquinamento. Il cittadino paga solo il calore utilizzato, quando lo utilizza.

Sarà possibile godere di questo Bonus sia per il teleriscaldamento per uso civile che per quelli a uso industriale.

Il Bonus sarà applicato automaticamente in tutte le bollette, dove l’IVA risulterà essere, appunto, al 5%, per i primi sei mesi del 2023.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Bonus teleriscaldamento 2023
Bonus teleriscaldamento 2023. In foto un operaio lavora ad un impianto di teleriscaldamento.

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023: come fare domanda

Con il Provvedimento n.43406 del 15 febbraio 2023, in accordo con ARERA, l’Agenzia delle Entrate ha definito che il Bonus si applica a tutti i sistemi di teleriscalmdamento, sia quelli che erogano direttamente il gas metano, sia quelli che utilizzano il vapore o l’acqua calda.

Qui trovate il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Non è necessario fare alcuna domanda, l’IVA sarà ridotta al 5% automaticamente sulle bollette.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023: Bonus riscaldamento classico

Il Governo ha prorogato anche il classico Bonus riscaldamento.

Ne potranno beneficiare tutti – tranne coloro che beneficiano già del Bonus sociale legato all’ISEE – per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2023 a prescindere dalla condizione economica in cui si trovano.

Le modalità applicative di questo Bonus saranno stabilite dall’ARERA, a breve, sul suo sito.

Il Bonus riscaldamento arriverà solo se la media dei prezzi giornalieri del gas supererà una certa soglia e cambierà a seconda della zona climatica. Quindi la portata del Bonus non sarà uguale per tutti.

Questo Bonus riscaldamento non prevede alcun tipo di domanda, verrà disposto in automatico quando il prezzo del gas supererà le soglie stabilite.

Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023: Bonus sociale

Il Bonus sociale per l’utenza elettrica e il gas è uno sconto in bolletta introdotto dal governo per garantire un risparmio alle famiglie italiane in difficoltà economica, fisica o alle famiglie numerose.

Per ottenere il Bonus sociale è necessario soddisfare determinati criteri socio-economici come un tetto massimo ISEE e un numero di residenti non superiore ad una certa soglia, residenti nella stessa abitazione per la quale si vuole ricevere il Bonus.

Per quanto riguarda il Bonus sociale per motivi di disagio fisico, è possibile richiederlo in caso di grave malattia che costringe all’utilizzo di apparecchi elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita, riconosciuti dalla legge ed elencati in Gazzetta Ufficiale.

A partire dal 2021 non è necessario presentare alcuna domanda per ricevere il Bonus, perché è previsto l’accredito automatico in bolletta (come sconto) per tutti i cittadini che soddisfano i requisiti e hanno ottenuto l’ISEE.

Con una spesa di 4,9 miliardi di euro, il governo Meloni ha prorogato alcune misure in scadenza al 31 marzo 2023, tra cui l’Iva al 5% sul costo del gas e per il teleriscaldamento, l’azzeramento degli oneri di sistema sulle bollette di luce e gas e, soprattutto, i Bonus sociali.

Per godere del Bonus energia elettrica e del Bonus gas è necessario avere un ISEE non superiore a 15.000 euro (anziché 12.000 euro) o sotto i 20.000 euro per le famiglie numerose. I Bonus si concretizzano tramite uno sconto in bolletta.

Abbiamo visto il Bonus teleriscaldamento e agevolazioni nel 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp