Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Famiglia / Bonus trasporti gennaio 2024

Bonus trasporti gennaio 2024

Bonus trasporti di gennaio 2024: ci sarà ancora e come potrebbe cambiare? Come funziona con la Carta Dedicata a te? Ne parliamo in questo articolo.

di Carmine Roca

Gennaio 2024

Oggi vi parliamo di Bonus trasporti di gennaio 2024: ci sarà ancora e come potrebbe cambiare? (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Bonus trasporti di gennaio 2024: ci sarà ancora?

Lo scorso 1° dicembre bastarono appena due ore per esaurire i fondi messi a disposizione per il Bonus trasporti 2023 (circa 144 milioni di euro).

Quel giorno furono emessi 138.172 voucher tra l’inizio del “click day” fissato alle 8 di mattino fino all’esaurimento fondi, annunciato alle 9.39 dello stesso giorno.

Per il 2024 non si hanno notizie certe sul prossimo “click day”. Se si va sul sito ideato ad hoc dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, compare il messaggio che informa dell’esaurimento della dotazione finanziaria a disposizione e, quindi, dell’impossibilità di richiedere ancora il beneficio.

Quale sia il futuro del Bonus trasporti nel 2024 è ancora un mistero. Ricordiamo, infatti, che il contributo destinato all’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico e ferroviario è stato assorbito dalla Carta Dedicata a te destinata ai nuclei familiari con un ISEE non superiore a 15.000 euro.

Non è da escludere, però, che ci possa essere un nuovo “click day” per Bonus trasporti 2024, nei primissimi giorni del nuovo anno. In questo caso, si darebbe fondo agli ultimi “spiccioli” finanziati per il “click day” di dicembre 2023 e non utilizzati.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Cos’è il Bonus trasporti?

Quando parliamo del Bonus trasporti ci riferiamo al voucher del valore di 60 euro al mese, che lo Stato ha introdotto tramite il decreto aiuti del 2022 per contrastare l’aumento dei prezzi dell’energia e incentivare studenti e lavoratori pendolari a utilizzare mezzi di trasporto pubblico, anziché la propria automobile.

Il voucher è erogato a lavoratori e studenti in possesso di un reddito pari o inferiore a 20.000 euro annui. Grazie al Bonus trasporti, si ha la possibilità di sottoscrivere abbonamenti a prezzi ridotti, per viaggiare su treni, tram e autobus.

Al prossimo “click day” avranno diritto al Bonus trasporti 2024 coloro che sottoscriveranno abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico e ferroviario. Vale per i servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale e per i servizi di traporto ferroviario solo in ambito nazionale.

Il contributo erogato si può richiedere una sola volta al mese ed è pari o inferiore al 100% della spesa da sostenere. Dunque, se si è sottoscritto un abbonamento mensile e un abbonamento annuale, il Bonus trasporti 2024 può essere sfruttato solo per uno dei due e non per entrambi.

Se ci sarà pure nel 2024, come nel 2023, con molta probabilità, saranno esclusi dal voucher i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, business salottino e working area.

Come funziona il Bonus trasporti con la Carta Dedicata a te?

Come detto in precedenza, il Bonus trasporti è stato inglobato dalla Carta Dedicata a te, il voucher destinato ai nuclei familiari con ISEE al di sotto dei 15.000 euro.

La carta, al momento, viene utilizzata dai beneficiari per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità o per il rifornimento di carburante (benzina, gasolio, metano, gas e ricariche elettriche).

La Carta Dedicata a te, quindi, potrebbe essere utilizzata anche per sottoscrivere abbonamenti al trasporto pubblico o ferroviario.

Come funzionerebbe in tal caso? Probabilmente l’acquisto dell’abbonamento per trasporto pubblico o ferroviario andrà effettuato entro la fine del mese in cui arriva la Carta Dedicata a te.

Non si hanno ancora notizie sulla modalità di accredito, se sarà automatico o servirà presentare richiesta. Per i minorenni andrà sicuramente presentata domanda di utilizzo, da parte del genitore o di chi ne fa le veci.

Come richiedere il Bonus trasporti 2024?

Il Bonus trasporti 2024 andrà richiesto accedendo al sito del Ministero del Lavoro tramite SPID o CIE.

All’interessato è richiesta la compilazione di una dichiarazione sostitutiva di autocertificazione indicando l’importo e il gestore del servizio di trasporto.

Se il beneficiario è un minore il richiedente deve indicare il codice fiscale e un’attestazione per certificare che l’utente sia a suo carico.

Bonus trasporti di gennaio 2024
Bonus trasporti di gennaio 2024: in foto cinque autobus parcheggiati in fila.

Faq sul Bonus trasporti

Cosa copre il Bonus trasporti per il trasporto pubblico?

Il Bonus trasporti copre l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico, che includono il trasporto ferroviario nazionale (escludendo servizi premium e di prima classe), nonché il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Questo contributo aiuta a rendere più accessibili i mezzi di trasporto a un più ampio segmento della popolazione.

Quali novità sono previste per il Bonus trasporti nel 2024?

Per il 2024, una delle novità previste per il Bonus trasporti potrebbe essere l’incorporazione di questo bonus nella Carta Dedicata a te, destinata a nuclei familiari con ISEE non superiore a 15.000 euro. Questa carta, attualmente utilizzata per l’acquisto di beni alimentari e di prima necessità, potrebbe essere arricchita con i 60 euro del bonus per l’acquisto di abbonamenti al trasporto pubblico. Resta da definire se la ricarica di questa carta sarà automatica o richiederà una procedura di richiesta, specialmente per i minorenni.

Fino a quando è valido il bonus trasporti 2023?

La misura del bonus trasporti è rimasta in vigore fino al 31 dicembre 2023. Grazie al rifinanziamento attraverso il Decreto Energia 2023 è stato possibile richiedere il bonus fino alla fine dell’anno scorso. Tuttavia, c’è una probabilità che questa agevolazione venga estesa anche al 2024, anche se attualmente non c’è ancora una conferma ufficiale.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp