Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Contributi per famiglie / Bonus zanzariere 2023: come richiederlo

Bonus zanzariere 2023: come richiederlo

Scopri che cos’è il Bonus zanzariere 2023, come funziona, a chi spetta e quali sono i requisiti per ottenerlo.

di Chiara Del Monaco

Aprile 2023

Il Bonus zanzariere 2023 è stato rinnovato anche quest’anno e tornerà molto utile in vista dei mesi caldi dell’estate. In questo approfondimento vediamo come funziona, a chi spetta e come richiedere l’agevolazione (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Bonus zanzariere 2023 rientra in una serie di agevolazioni fiscali per la casa che hanno lo scopo di supportare i cittadini italiani in lavori di efficientamento energetico dei propri immobili.

In vigore già nel 2022, questo Bonus è stato approvato anche quest’anno e consiste in una detrazione del 50% sulle spese sostenute per i lavori in casa. Prima di richiedere l’agevolazione, però, è necessario assicurarsi di rispettare i requisiti previsti dalla legge.

Nei prossimi paragrafi, forniamo un quadro completo del Bonus zanzariere 2023, spiegando a chi spetta, come funziona e i documenti per richiederlo.

Indice

Bonus zanzariere 2023: cos’è e come funziona?

Prima di tutto, chiariamo che il Bonus zanzariere 2023 non è un’agevolazione specifica per chi deve installare o sostituire le zanzariere nel proprio appartamento. Si tratta di un bonus che rientra in una serie di agevolazioni fiscali promosse dallo Stato, che hanno l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica e l’isolamento termico degli immobili dei cittadini.

In presenza di particolari condizioni previste dalla legge, il Bonus zanzariere 2023 concede una detrazione del 50% sulle spese sostenute per l’acquisto o l’installazione di zanzariere, fino alla soglia massima di 60.000 euro.

In particolare, questo limite di spesa comprende:

In merito all’ultimo punto, specifichiamo che l’agevolazione va richiesta all’Enea (Energia Nucleare Energie Alternative), ossia l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo sostenibile.

L’importo speso per l’installazione delle zanzariere viene recuperato dal cittadino in 10 quote annuali, tutte dello stesso importo, con le dichiarazioni dei redditi degli anni successivi all’acquisto o all’installazione.

La detrazione è valida per immobili di qualsiasi categoria catastale, a condizione che siano in regola con il pagamento dei tributi e regolarmente accatastati. Sono invece esclusi gli immobili in costruzione o assimilabili.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bonus zanzariere 2023: a chi spetta

Il Bonus zanzariere 2023 è destinato a tutte le persone fisiche e giuridiche che possiedono l’immobile in cui sarà installata la zanzariera con la detrazione del 50%. Ciò vuol dire che possono richiederlo sia i proprietari di abitazioni private, sia i titolari di locali commerciali e produttivi.

Nel caso di persone fisiche assoggettate all’IRPEF, il Bonus zanzariere 2023 spetta a:

Invece, le persone giuridiche che possono recuperare la detrazione dall’IRES includono:

Inoltre, per avere diritto all’agevolazione fiscale bisogna essere in possesso di specifici requisiti. Nel prossimo paragrafo vediamo quali sono.

Bonus zanzariere 2023: in foto, un addetto che installa una zanzariera.

Bonus zanzariere 2023: requisiti

Essere persone fisiche e giuridiche in possesso di un immobile, che sia privato o commerciale, non basta per accedere alla detrazione del 50% sull’acquisto o sull’installazione di zanzariere.

Infatti, per ottenere il Bonus zanzariere 2023 è necessario che i sistemi di schermata abbiano queste caratteristiche specifiche:

Tra questi, il requisito più difficile è il valore Gtot inferiore a 0,35, che corrisponde alla capacità della zanzariera di schermare la luce solare.

Come abbiamo anticipato all’inizio del nostro approfondimento, infatti, lo scopo di queste agevolazioni fiscali è il miglioramento energetico degli immobili. Quindi, con una schermatura solare buona, si abbassa la temperatura della casa e non è necessario ricorrere a climatizzatori o condizionatori. Il risultato è un migliore isolamento termico della casa.

Scopri le ultime novità sul Bonus infissi e caldaie nel 2023.

Bonus zanzariere 2023: come fare domanda e documenti necessari

Concludiamo il nostro approfondimento vedendo come richiedere il Bonus zanzariere 2023.

La domanda per ottenere la detrazione del 50% sull’acquisto delle zanzariere deve essere inviata dal contribuente direttamente all’ENEA entro 90 giorni dal termine dei lavori per installare le schermature solari.

Per far applicare la detrazione, i lavori devono essere pagati con metodo di pagamento tracciabile, quindi tramite bonifico parlante, oppure bonifico online postale o bancario. Inoltre, è fondamentale conservare per i 10 anni successivi questi documenti:

Scopri come usare il portale ENEA per Ecobonus e Bonus casa nel 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp