Il contagio nel mondo: Brasile supera Gb per numero di morti. India, 300mila contagi totali

Le notizie principali dal mondo sul contagio da coronavirus.



5' di lettura

Oggi sabato 13 giugno 2020: qual è la situazione nel resto del pianeta per l’emergenza coronavirus? Come ogni giorno siamo andati a spulciare sugli organi d’informazione più importanti (The Guardian, Washington Post, El Pais, El Mundo, Le Monde, Le Figaro, Clarin), per fornirvi un resoconto veloce sulla diffusione del contagio e su quello che sta accadendo.

L’epidemia di coronavirus ha causato oltre 425.000 vittime in tutto il mondo da quando la Cina ha riportato la malattia a dicembre, secondo un rapporto dell’AFP.  In tutto il mondo sono stati registrati 425.282 decessi (per 7.632.517 casi segnalati). L’Europa è la regione con il maggior numero di morti (186.843 per 2.363.538 casi), ma ora è in America Latina che l’epidemia sta progredendo più rapidamente, con un totale di 76.343 morti per 1.569.938.

Il nuovo focolaio chiude parzialmente Pechino

I primi casi trasmessi a livello nazionale di Covid-19 a Pechino per 55 giorni hanno visto una città recentemente tornata alla vita normale fare un faccia a faccia, mentre la Cina teme una seconda ondata.

Il blocco parziale è stato istituito in alcune aree residenziali della capitale e migliaia di persone saranno testate dopo che decine di casi sono stati confermati nel più grande mercato all’ingrosso di carne della città.

India, 300mila contagi. In 24 ore oltre 11mila nuovi infetti

L’India ha riportato il suo più grande salto di un giorno nei casi di coronavirus, aggiungendo 11.458 infezioni confermate e portando il suo conteggio totale a oltre 300.000, secondo i dati ufficiali.

I casi in India, che ha il quarto caso più confermato al mondo, sono in costante aumento nonostante un blocco a livello nazionale iniziato alla fine di marzo e da allora allentato.

I casi confermati nello stato occidentale più colpito del Maharashtra sono passati oltre i 100.000, mentre 2.000 nuovi casi sono stati confermati a Nuova Delhi, dove il sistema sanitario è stato particolarmente sollecitato.

Nonostante il crescente carico di casi, il tasso di guarigione dei pazienti stava migliorando, con oltre 147.000 persone che si sono riprese, ha dichiarato il governo federale venerdì. L’India ha 145.779 casi attivi e ha registrato 8.884 decessi.

Sud America: sono 1.550.000 contagi e 75.600 morti

Il dato dell’epidemia in Sud America sul contagio da coronavirus cresce sempre di più con il passare delle ore. Nell’ultimo giorno sono stati oltre 49mila i contagi raggiungendo la soglia del 1.556.169 contagi totali mentre il numero dei morti è salito a 75.661 con un aumento di 2.115 vittime in un solo giorno.

Brasile 41.828 morti, superato il Regno Unito

Il Brasile rimane il paese sud americano più colpito con oltre 41mila morti da inizio pandemia. Attualmente, lo stato rappresentato da Bolsonaro, ha superato il Regno Unito per numero totale di vittime. Nelle ultime 24 ore, i morti sono stati 909 ed i nuovi contagi 25.982, per un totale di 828.810.

In Perù  ci sono 220.749 casi e 6.308 decessi, in Cile 160.846 e 2.870 morti, in Messico 133.974 e 15.944, Ecuador (45.778 e 3.828), Colombia (46.858 e 1.545) e Argentina (27.373 e 772).

Russia, 520mila contagi totali

La Russia ha riportato 8.706 nuovi casi di coronavirus, portando il numero totale di persone che sono state infettate dal vi a 520.129.

Le autorità hanno riferito che 114 persone erano morte a causa del virus nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime nazionale a 6.829. Arriva dopo che 8.987 nuovi casi sono stati annunciati venerdì.

Thailandia, iniziano ricerche su pipistrello

I ricercatori thailandesi hanno iniziato a raccogliere campioni da pipistrelli a ferro di cavallo per testarli per il coronavirus, nonostante il governo abbia annunciato che potrebbero rappresentare una minaccia per i residenti locali.

Hanno in programma di raccogliere 300 pipistrelli in tre giorni da una grotta nella provincia di Chanthaburi nel sud-est del paese. I pipistrelli verranno rilasciati dopo i test. La Thailandia ha 23 specie di mazza a ferro di cavallo ma non è mai stata condotta un’indagine.

La fonte del virus rimane oggetto di dibattito dopo che è emersa in Cina alla fine dell’anno scorso. L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ad aprile ha affermato che tutte le prove disponibili suggeriscono che ha avuto origine in pipistrelli in Cina, ma non era chiaro come il virus avesse superato la barriera delle specie per l’uomo.

Malesia, 8.445 casi di coronavirus

La Malesia ha segnalato 43 nuovi casi di coronavirus, portando il totale a 8.445 infezioni.

Il ministero della salute ha anche riferito di un nuovo decesso, portando a 120 le vittime totali dello scoppio nel paese.

Altrove in Asia, l’Indonesia ha riportato 1.014 nuovi casi e 43 nuovi decessi.

Spagna, dati su morti da contagio creano dibattito politico

Le cifre del bilancio delle vittime quotidiane del coronavirus in Spagna sono rimaste in sospeso per quasi una settimana, causando incertezza sullo stato dell’epidemia che ha causato oltre 27.000 vittime nel paese.

Il coordinatore per le emergenze del ministero della salute Fernando Simon, che per mesi ha tenuto un briefing giornaliero sull’evoluzione della pandemia, ha riconosciuto lo “stupore” e la “confusione” generati dalle cifre.

Il 25 maggio, il ministero ha cambiato il suo metodo di raccolta dei dati su casi confermati e decessi, inizialmente dando un bilancio delle vittime giornaliero tra 50 e 100, riferisce AFP.

Ma la cifra è poi scesa a meno di cinque al giorno e in alcuni giorni non ci sono stati morti.

Il primo ministro, Pedro Sánchez, ha detto al parlamento che non ci sono stati “nessun decesso” per diversi giorni, provocando un contraccolpo da parte di figure di opposizione di destra che da allora lo hanno accusato di nascondere il numero reale di vittime.

Gli esperti hanno affermato che il numero complessivo di decessi è rimasto statico a causa di discrepanze derivanti da presunti ritardi nella trasmissione dei dati regionali.

Dal 7 giugno, il numero di morti è rimasto a 27.136 mentre le autorità regionali “riesaminano le informazioni sui decessi … [fino a quando] non possono fornire una data di morte precisa che fornirà una sequenza più chiara”, secondo Simon.

Afghanistan, oltre 24mila contagi

Il numero di infezioni confermate da coronavirus ha superato le 24.000 in Afghanistan, in quanto un laboratorio di test chiave ha sospeso il lavoro a causa della mancanza di kit mentre la violenza infuria in tutto il paese.

Il ministero della salute ha rilevato 556 nuovi casi da 1.065 test nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di infezioni confermate a 24.102. Almeno cinque pazienti sono morti durante la notte, di cui tre a Kabul, il che significa che il bilancio delle vittime di Covid-19 del paese è ora pari a 451. Ci sono stati 4.201 recuperi. Finora il ministero ha testato 54.770 pazienti.

Funzionari locali a Kabul hanno avvertito che il numero effettivo di infezioni nella capitale è significativamente superiore a quanto mostrano i dati ufficiali.

Il laboratorio che ha interrotto il lavoro si trova nella provincia occidentale di Herat, dove un certo numero di altri pazienti sono morti durante la notte, al confine con l’Iran – in precedenza il centro del virus.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!