Bridgerton: le curiosità sulla serie tv da oggi su Netflix

Bridgerton: è disponibile da oggi, 25 dicembre, la prima serie tv Netflix firmata da Shonda Rhimes. Tra scene romantiche in costume e intrighi, ecco tutte le curiosità dal set dello show più atteso dell’ultimo mese.

4' di lettura

Bridgerton, prima serie tv orginale Netflix a opera di Shonda Rhimes, promette benissimo sin dal traler. Oltre alla garanzia di qualità del marchio di fabbrica di Shondaland, la storia alla base della serie tv nasce dall’amatissima saga letteraria di Julia Quinn, portata in Italia da Mondadori. Prima di correre a mettere in play la serie tv, ecco qualche curiosità sulle riprese della serie.

(A questo link tutte le notizie sul mondo della televisione e del cinema e qui il gruppo facebook in cui potrete lasciarci le vostre richieste sui prossimi temi da trattare)

Brigerton: come sarà

Il tocco ottocentesco dell’Inghilterra nel periodo Regency su temi moderni, un gruppo di affascinanti protagonisti, Julie Andrews come voce narrante e una colonna sonora che spazia da Rihanna ad Ariana Grande. In poche parole, la ricetta del successo già annunciato di Bridgerton.

Il tutto farà da contesto alle vicende della famiglia Bridgerton e in particolare di Daphne, quarta figlia del visconte Bridgerton in cerca di marito e vittima delle pretese del fratello. Protagonista di uno scandalo, la ragazza inizierà un rapporto travagliato con lo scapolo d’oro Simon, duca di Hastings. Insomma, da questa serie tv possiamo aspettarci tanti intrighi appassionanti.

Le scene più complesse e il sesso

Gli attori del cast hanno raccontato che per girare molte delle scene più intime la produzione ha scelto di rivolgersi a un “intimacy coordinator”, una figura che aiutasse il cast a sentirsi a proprio agio.

Jonathan Bailey (Anthony Bridgerton, fratello della protagonista) ha svelato: “Il percorso [con l’intimacy coordinator] iniziava con una seduta privata: mi ha chiesto delle mie esperienze relazionali e dei miei limiti.

Poi – continua l’attore di Bridgerton – ho provato con lui tutte le scene di sesso prima di girarle e alla fine ha messo i diretti interessati a confronto per parlare delle dinamiche di potere e degli equilibri che entrano in ballo sotto le lenzuola. Il sesso dice tanto, in maniera intelligente, delle relazioni, e dalla posizione della mia partner femminile si vede un’evoluzione dall’inizio della storia, quando è lui a dettare le regole, fino agli episodi successivi, quando man mano la situazione è capovolta e lei si ritrova a dominarlo”.

Regè-Jean Page e il personaggio di Simon

Riuscire a portare in scena con disinvoltura il personaggio del conte di Hastings è costato parecchio lavoro a Regè-Jean Page. In particolare ha raccontato di aver avuto qualche difficoltà a memorizzare i balli da sala. Ha dovuto inoltre frequentare lezione di postura ed etichetta per riuscire ad acquisire un linguaggio del corpo e un modo di parlare che riflettesse i dettami dell’epoca.

Phoebe Dynevor, chi è la nostra Daphne Bridgerton

Famosa principalmente nel Regno Unito, Dynevor ha trovato in Bridgerton la carta vincente della sua carriera. L’attrice protagonista ha già fatto parte della serie britannica Waterloo Road di BBC One, un teen drama intenso in cui Phoebe Dynevor interpreta Siobham Mailey, una ragazza ricca e snob che entra in una gang femminile finendo in un giro di microcriminalità.

Dopo Waterloo Road ottiene ruoli minori in diverse altre serie tv come Monroe, Prisoners’ Wives, The Village, The Musketeers e Snatch, scritta e diretta da Guy Ritchie. Quello in Bridgerton sarà il suo primo ruolo da protagonista.

Non resta quindi che augurarvi buona maratona!

Ti può interessare anche:

Bridgerton: il nuovo Downton Abbey di Shonda Rhimes

Samuel L. Jackson: arriva la sua nuova serie per Apple TV

Documentari di Storia: 3 titoli da vedere nel weekend

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie