Aggredita in classe dai compagni: perde i sensi. La procura archivia per la prof

La vicenda a Cava de' Tirreni nel dicembre del 2018. Tre minori sotto inchiesta. Non ci sono prove che l'insegnante fosse in classe

1' di lettura

E’ stata aggredita in classe fino a perdere i sensi, anche per una sciarpa che le era stata stretta al collo e le toglieva il respiro. Una storia che ha avuto un riverbero nazionale, e che si è consumata a Cava dei Tirreni nel dicembre del 2018. Per quella vicenda tre bulli, tutti con meno di 18 anni, rischiano di essere rinviati a processo, mentre per l’insegnante, la procura di Nocera Inferiore, che indaga sul caso, ha chiesto l’archiviazione: non ci sono prove che al momento dell’aggressione la professoressa fosse in classe.

Erano stati i familiari della vittima a ritenere che anche l’insegnante avesse delle responsabilità. Che evidentemente non sono emerse nel corso dell’inchiesta.

Quanti casi di bullismo in Campania

I casi di bullismo sono in costante aumento in Campania. Solo qualche giorno fa un sedicenne di Napoli è stato aggredito da tre coetanei mentre tornava a casa dopo una serata trascorsa con i compagni di scuola. Lo hanno prima insultato, poi picchiato e quando ha accennato una reazione è stato accoltellato.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!