Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Buoni spesa, ultime notizie: confermati con Draghi?

Buoni spesa, ultime notizie: confermati con Draghi?

Ultime notizie sui buoni spesa gestiti dai comuni. Vediamo le ultime notizie e le intenzioni del governo di Mario Draghi per potenziale il welfare.

di Guglielmo Sano

Febbraio 2021

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi chiamato a intervenire anche sul sistema di Welfare, insieme di aiuti per le fasce più vulnerabili della popolazione. Non ha detto ancora nulla di chiaro sul tema sussidi, stessa cosa per i buoni spesa.

Tuttavia, c’è da starne certi, lo strumento continuerà a essere incentivato dai comuni.

(Nel gruppo Telegram contenuti speciali su offerte di lavoro e bonus; nel gruppo Whatsapp offerte di lavoro, incentivi e concorsi sempre aggiornati).

Indice:


(Se hai dei dubbi su questo tema entra nel gruppo facebook di TheWam; se ti interessa il tema delle pensioni, abbiamo un gruppo dedicato).

Buoni spesa e sussidi: cosa farà il Governo Draghi?

Bonus, Rem, Rdc, Buoni spesa: ancora davvero pochissimo si sa delle intenzioni del Governo Draghi rispetto alle misure di Welfare che hanno tenuto a galla tantissime famiglie italiane da un anno a questa parte.

L’unico riferimento sul tema è al momento il discorso programmatico che il Presidente del Consiglio ha tenuto al Senato.

L’ipotesi che si può fare è che i sussidi legati al Covid non saranno eliminati di colpo ma attraverso un percorso progressivo basato su una più stringente selezione dei beneficiari. Di fianco un investimento in politiche di riqualificazione e reinserimento lavorativo.

(Entra nei gruppi facebook: tutti i bonusofferte di lavoropensioni).

(Qui trovi il link al nostro canale youtube con le video-guide; qui invece la pagina riservata ai concorsi).

Buoni spesa: verso la conferma nei Comuni

Per quanto riguarda i buoni spesa nello specifico, tutto lascia pensare che lo strumento sarà sempre più valorizzato dai singoli Comuni.

Da una parte all’altra d’Italia sono tantissimi i comuni che hanno riaperto i bandi che permetteranno alle famiglie più in difficoltà di ottenere i voucher alimentari.

Tra i requisiti, che possono variare ma non di molto tra le singole città, un Isee intorno ai 10mila euro e reddito mensile medio degli ultimi mesi a 600 euro circa.

L’importo, anche questo può cambia tra i singoli territori, aumenta in base alla composizione e alla numerosità del nucleo familiare

Di solito si oscilla tra i 200 euro per i single e i 500 euro per le famiglie con 5 o più componenti.

(Scopri tutti i bonus disponibili e come averli).

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp