Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro / Busta paga più alta con arretrati: quanto aumenta e per chi

Busta paga più alta con arretrati: quanto aumenta e per chi

Busta paga più alta con arretrati. Scopri quanto aumenta lo stipendio, per quali lavoratori e per quale motivo.

di Antonio Dello Iaco

Settembre 2022

Busta paga più alta con arretrati. Scopriamo insieme in questo articolo di quanto aumenterà la retribuzione nei prossimi mesi (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei paragrafi successivi approfondiremo anche chi beneficierà dell’aumento di stipendio, a cosa fanno riferimento questi arretrati e quando saranno erogati per le varie categorie di lavoratori.

Prima di procedere con la lettura dell’articolo, ti suggeriamo di leggere questi approfondimenti: come aumentano gli stipendi da ottobre, che cifra possono raggiungere gli stipendi nel 2023 e chi riceverà il bonus 200 euro in busta paga a ottobre.

INDICE

Busta paga più alta con arretrati: per chi

Stipendio più alto statali da ottobre a dicembre. Buona parte dei lavoratori della pubblica amministrazione riceveranno a scaglioni gli arretrati che spettavano dal 2019 fino ai primi dieci mesi del 2021. In particolare godranno di una busta paga più alta per i dipendenti:

Scopri la pagina dedicata alle offerte di lavoro e ai diritti dei lavoratori.

Alcuni dipendenti di altri ministeri hanno già ricevuto gli arretrati che gli spettavano lo scorso luglio ottenendo buste paga con entrate maggiorate fino a 2.900 euro.

Tutti gli arretrati saranno erogati sulle buste paga entro dicembre a seconda della tipologia di lavoratore e del ministero da cui dipende.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

DATE PAGAMENTI SETTEMBRE: ASSEGNO UNICO-RDC, BONUS, PENSIONI

Busta paga più alta con arretrati: quanto vale

Le buste paga statali vedranno un incremento fino a 3mila euro a seconda della tipologia di dipendente pubblico e di arretrati che lo stato deve versare. In particolare:

Busta paga più alta con arretrati: i vari step

Come dicevamo a inizio articolo, l’erogazione degli arretrati avverrà, a seconda della tipologia di lavoratori, ognuna in un mese diverso.

A ottobre infatti sarà il turno del personale infermieristico e dei dipendenti di cliniche e ospedali. Poi toccherà ai dipendenti comunali.

Quest’ultima categoria di lavoratori infatti sta aspettando la validazione dei nuovi contratti da parte del ministero dell’Economia e della Corte dei conti dopo l’adeguamento approvato lo scorso 5 agosto a seguito dell’accordo tra Aran (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni ndr) e sindacati.

Nello stesso periodo dovrebbe arrivare la busta paga più alta con arretrati anche ai dipendenti del mondo scolastico. Il prossimo 7 settembre i sindacati e l’Aran si incontreranno per discutere dell’aumento di contratto dei docenti.

Si parla, stando alle ultime indiscrezioni, di circa 123 euro lordi per i docenti e 90 euro lordi per il personale ATA ogni trenta giorni per tredici mensilità. Le richieste dei sindacati per questa categoria erano però molto più ambiziose. Le prime richieste infatti parlavano di un aumento di stipendio di 300 euro lordi.

Quindi riepilogando:

Busta paga più alta con arretrati: a chi?
Busta paga più alta con arretrati: a chi?

Busta paga più alta con arretrati: perché

Perché ai dipendenti pubblici arriva una busta paga più alta con arretrati? La risposta è semplice. I contratti collettivi nazionali di lavoro sono scaduti per la maggior parte delle professioni di dipendenza statale, tre anni fa.

Ora si stanno raggiungendo gli ultimi accordi per gli adeguamenti di stipendio che quindi dovranno da un lato entrare a regime, dall’altro essere recuperati per le mensilità non ancora pagate (2019, 2020 e 2021).

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp