Caccia al cinghiale con fucili modificati. Irpini assolti: armi russe

Alterazione di armi e caccia al cinghiale fuori stagione: assolti due ragazzi di Contrada. Inseguiti e denunciati dai carabinieri di Montoro, nel 2014, dopo essere stati scoperti a cacciare fuori dal periodo consentito.

Assolti dall'accusa di caccia illegale al cinghiale e utilizzo di armi modificate.
Assolti dall'accusa di caccia illegale al cinghiale e utilizzo di armi modificate.
1' di lettura

Alterazione di armi e caccia al cinghiale fuori stagione: assolti due ragazzi di Contrada. Inseguiti e denunciati dai carabinieri di Montoro, nel 2014, dopo essere stati scoperti a cacciare fuori dal periodo consentito. I militari avevano sequestrato i fucili e dimostrato che le armi erano prive del riduttore della capacità di carico e quindi più pericolose.

Le accuse

Oggi in aula l’avvocato dei due imputati, il penalista Carmine Ruggiero, ha dimostrato che le armi dei ragazzi appartenevano ad arsenali sovietici e perciò privi di riduttore di carico dell’arma. L’elemento raccolto dall’accusa, però, non bastava a giustificare la sussistenza del reato.

Il giudice Sonia Matarazzo ha assolto gli imputati con formula piena, nonostante la richiesta di condanna formulata dal Pm Antonella Salvatore.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie