Cronaca⚡ Vai in versione lampo ⚡

Caserta – Insultato per una partita a calcetto, si presenta al campo e spara

0
1' di lettura

La sacralità di una partita a calcetto è alta, sicuramente cose che in ogni “spogliatoio” e gruppo nascono e restano in privato, anche gli sfottò. Attenzione a chi vengono fatti però, perchè magari una persona un pò permalosa e non incline al gioco può reagire male. Figuriamoci se questa soffre anche di problemi mentali.

Ecco, reagire male, e ci può anche stare. Ma andare poi al campo e sparare è una roba assurda.

E non è fantasia, ma realtà. E’ quanto accaduto nel casertano, a San Cipriano di Aversa. Un 48enne insultato su un gruppo whatsapp, per aver fatto degli errori a calcetto, non l’ha presa bene. Questo, munitosi di pistola, si è presentato al campo ed ha sparato. Nel parapiglia l’uomo non ha ferito il vero bersaglio, bensì un 40enne intervenuto a fare da paciere.


L’aggressore, già noto alle forze dell’ordine, è finito in carcere mentre la vittima, colpita all’addome, è ricoverata in prognosi riservata alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno.

L’aggressore è stato fermato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe per tentato omicidio; nelle prossime ore il Gip del tribunale di Napoli Nord deciderà se confermare o meno il fermo. I militari hanno sequestrato anche l’arma usata, una calibro 7.65 con matricola abrasa.


Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Entra nel gruppo di Facebook e ricevi news, video e immagini esclusive. Partecipa a TheWam!

Commenti

Comments are closed.

Potrebbe piacerti anche