In quanto tempo possono cancellare il reddito di cittadinanza

Scopri come il governo può cancellare il reddito di cittadinanza, i tempi previsti e chi perderà subito i soldi.

7' di lettura

In quanto tempo possono cancellare il reddito di cittadinanza e come funziona la procedura? La domanda è attualissima dopo che il centrodestra ha vinto le ultime elezioni. Nonostante le rassicurazioni di fine campagna elettorale, che lasciano il tempo che trovano, la posizione dei partiti della coalizione vincente ha aperto alla possibilità di un futuro senza Rdc. Vediamo cosa dice la legge (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sull’Rdc. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

In questo articolo vi spiegheremo le strade possibili per modificare o abolire il Reddito di cittadinanza, con un commento sulla fattibilità di questi procedimenti. Attualmente, lo spazio di manovra di quello che sarà il nuovo Governo Meloni è molto limitato: ci sono pochi soldi e il tempo per formulare la Legge di Bilancio stringe; comunque, per dare un segnale politico agli elettori, Meloni pare voglia già inserire una modifica alle regole, ossia la decadenza del Reddito di cittadinanza se si rifiuta il lavoro anche una sola volta.

Vista la complessità burocratica infatti, secondo alcuni analisti, la strada più semplice per colpire il Reddito di cittadinanza sarebbe proprio quella di inserire piccole modifiche restrittive per l’accesso e la fruizione del beneficio; un processo più semplice e immediato rispetto alla modifica strutturale della legge.

Indice

Come si può cancellare il reddito di cittadinanza

L’abolizione dell’Rdc può avvenire attraverso due strade: annullamento o abrogazione. In Italia, infatti, esiste una differenza fra annullare una legge e abrogarla. Facciamo un esempio concreto con il reddito di cittadinanza.

Come è possibile annullare l’Rdc?

L’annullamento di una norma può avvenire attraverso fonti primarie, come una sentenza della Corte Costituzionale, o secondarie per opera di organi di giustizia amministrativa come il T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale) o il Consiglio di Stato. Due scenari improbabili: dichiarare il reddito di cittadinanza anticostituzionale appare, infatti, impossibile.

L’altra opzione per togliere l’Rdc prevede l’abrogazione. Analizzeremo questo caso nel prossimo paragrafo, dove troverai anche una tabella con le differenze fra abrogazione e annullamento e gli effetti concreti sul reddito di cittadinanza.

Come è possibile abrogare l’Rdc?

L’abrogazione di una legge è un processo simile alla sostituzione. In Italia ci sono tre forme di abrogazione:

  • espressa: andrebbe varata una nuova legge che sostituisce in tutto o in parte il reddito di cittadinanza e che va a intervenire sugli stessi aspetti. Per esempio, in campagna elettorale, si era parlato del reddito di solidarietà o sarebbe possibile tornare al Rei (Reddito di Inclusione);
  • tacita: si approva una nuova legge che ha degli aspetti incompatibili con quella vecchia (in questo caso la norma che regola l’Rdc);
  • implicita: la nuova legge ridisciplina e riorganizza tutti gli aspetti trattati dalla vecchia norma.
Cosa prevede l’annullamentoCosa prevede l’abrogazione
Cancellare una legge e cancellarne gli effetti anche per il passato (chi riceve l’Rdc lo perderebbe subito).Sostituire una legge ma senza effetti “sul passato” (chi riceve l’Rdc, continua a essere pagato fino alla scadenza delle 18 rate).
Per annullare una legge serve il parere di enti come la Corte Costituzionale o il T.A.R.Abrogare la legge, sostituendola, è una prerogativa del Parlamento.

Scopri quando sono arrivati gli ultimi pagamenti dell’Rdc e chi non lo ha ricevuto a settembre e perché.

Leggi su Telegram tutte le news sull’Rdc. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Come cancellare il reddito di cittadinanza con il referendum

Il referendum è una chiamata al voto dei cittadini su una questione specifica, in questo caso l’annullamento del reddito di cittadinanza.

Il referendum abrogativo, previsto dall’art. 75 della Costituzione, prevede che 500.000 cittadini o 5 consigli regionali possano proporre l’abrogazione di una legge.

La Corte Costituzionale deve poi valutare la legittimità della richiesta: il referendum è ammissibile?

Se la risposta è positiva, si seguono le disposizioni della Legge n.352 del 25 maggio 1970 per organizzarlo:

  • raccolta firme in tre mesi nel periodo compreso fra 1° gennaio e 30 settembre;
  • votazioni fra il 15 aprile e il 15 giugno dell’anno successivo alla raccolta firme;
  • non si può indire il referendum sei mesi prima della scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alle votazioni per Camera o Senato.

Cos’è il referendum abrogativo proposto da Renzi

Il parlamentare di Italia Viva, Matteo Renzi, ha presentato in Cassazione il quesito sul referendum per abolire il reddito di cittadinanza.

Entro il 15 dicembre 2023, come ricorda Pagella Politica, i giudici dovrebbero valutare la legittimità della procedura. Poi servirà il parere della Corte Costituzionale entro la prima metà di febbraio 2024 e un esito positivo non è così scontato.

Il quesito del referendum potrebbe essere ritenuto in conflitto con leggi di bilancio e tributarie.

In caso di esito positivo, si voterebbe fra aprile e giugno 2024. Ma se il nuovo governo si formerà prima e deciderà di abrogare in modo autonomo l’Rdc, il referendum sarebbe cancellato.

IN BREVEL’Rdc può essere cancellato o abrogato (sostituito) dal Parlamento o attraverso il referendum. Oggi appare più probabile una sostituzione, con una legge che intervenga sugli stessi temi (per esempio il reddito di solidarietà), o una modifica dei requisiti dell’Rdc per renderli più stringenti. In campagna elettorale Fratelli d’Italia ha parlato di un sussidio concesso alle sole famiglie con persone con disabilità o anziane e per un periodo di tempo limitato.

Se cancellano il reddito di cittadinanza, perdo subito i soldi?

Se il reddito di cittadinanza venisse annullato, per esempio dalla Corte Costituzionale, si perderebbe subito il diritto a riceverlo. Anche chi lo sta già percependo, non riceverebbe più il pagamento. Ripetiamo, questo scenario è improbabile (noi riteniamo impossibile).

Se il reddito di cittadinanza venisse abrogato, invece, chi sta ricevendo il contributo economico continuerà a essere pagato fino alla scadenza delle diciotto rate previste.

In quanto tempo possono cancellare il reddito di cittadinanza?

Dopo la vittoria delle elezioni, il centrodestra dovrà formare il nuovo governo. Inoltre, viste le richieste differenti degli elettori dei tre partiti della coalizione, bisognerà mediare sui contenuti dei nuovi provvedimenti oltre che sulle figure da proporre in ruoli strategici come i ministeri.

Fatto ciò, ci saranno subito questioni urgenti da affrontare, su tutte la Legge di Bilancio. Con questo scenario, perciò, è verosimile che l’abrogazione del reddito di cittadinanza finisca per slittare al prossimo anno.

Sulla decisione del nuovo esecutivo peserà anche il momento storico che l’Italia dovrà affrontare. Con una inflazione come quella attuale o più elevata, la perdita di valore del denaro e la conseguente crisi economica generalizzata, sradicare il più importante sostegno contro la povertà non sarebbe una scelta facile. Non sono da escludere, infatti, sollevazioni popolari.

In quanto tempo possono cancellare il reddito di cittadinanza
In quanto tempo possono cancellare il reddito di cittadinanza

Inoltre, bisognerà analizzare le diverse veduti tre partiti della coalizione. Da parte di Forza Italia, infatti, si è più volte registrata la volontà di intervenire sul reddito di cittadinanza, modificandolo, ma non cancellandolo o sostituendolo con una nuova norma.

Più netta la posizione della Lega e di Fratelli d’Italia, che prevedeva la cancellazione dell’Rdc e l’inserimento di uno strumento differente: il reddito di solidarietà.

Non è escluso che, per ragioni di opportunità e di tempistiche, si vada a revisionare l’attuale reddito di cittadinanza, rendendo più difficile la possibilità di riceverlo, senza però eliminarlo del tutto.

Una delle ipotesi, come dicevamo nei paragrafi precedenti, è che questo strumento venga concesso solo a famiglie con persone con disabilità, anziani e persone inabili al lavoro. Al momento, quindi, nonostante l’esito delle urne, il futuro dell’Rdc è tutt’altro che scritto.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie