Caparra confirmatoria affitto: come funziona la restituzione

Caparra confirmatoria affitto: scopri come funziona e quali sono le modalità di restituzione delle cifre versate

2' di lettura

Caparra confirmatoria affitto: in questo articolo cercheremo di capire di cosa si tratta e in cosa consiste questo tipo di caparra (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Caparra penitenziale e caparra confirmatoria affitto

Caparra confirmatoria affitto: prima di capire cosa si intende con questa espressione, partiamo da alcune distinzioni fondamentali.

Con il termine caparra si indica una cifra di denaro usata come vincolo e garanzia rispetto a un accordo tra due parti.

La sua funziona è quindi quelle di fungere da “risarcimento immediato” nel caso in cui una delle parti venga meno a quanto stabilito in un contratto.

Esistono due diversi tipi di caparra:

  • la caparra penitenziale, ossia una somma da pagare in caso di recesso dal contratto. Se è il compratore a rinunciare all’acquisto, il venditore trattiene la caparra;
  • la caparra confirmatoria, anch’essa una cifra che viene trattenuta dal venditore se l’acquirente si ritira. Ma in questo caso, a parti inverse – cioè se è il venditore a sottrarsi all’impegno -, l’acquirente riceverà indietro la somma più una penale.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Caparra confirmatoria affitto: che fare in caso di inadempienza

Una delle domande che ci si pone quando si firma un contratto di affitto è: che succede in caso di inadempienza se abbiamo versato una caparra confirmatoria affitto?

Cioè, cosa potrebbe accadere in caso di mancati pagamenti da parte mia e cosa succede invece se è il proprietario di casa a venir meno all’accordo?

Nel primo scenario è quello in cui il soggetto inadempiente è la parte che ha versato la caparra, ossia chi sta prendendo casa in affitto.

In questo caso, il proprietario dell’immobile può trattenere interamente la somma di denaro a titolo di risarcimento.

Nel secondo scenario, invece, a essere inadempiente è il proprietario dell’immobile concesso in affitto.

In questo caso, il conduttore (cioè il futuro inquilino della casa in affitto) può esigere di vedersi restituita la caparra e una penale di pari importo.

In pratica, si potrà pretendere la risoluzione del contratto e la riscossione del doppio della caparra.

Se hai ancora dubbi sulla caparra confirmatoria affitto e sul suo funzionamento, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie