Carnevale, De Luca spegne la festa in tutta la Campania

Carnevale in Campania: il governatore Vincenzo De Luca ha appena firmato una ordinanza che vieta feste e ogni altra forma di aggregazione per Carnevale. Ha anche invitato i sindaci a inibire l'accesso a piazze e luoghi tradizionalmente utilizzati per iniziative connesse alla festa.

Carnevale, De Luca spegne la festa in tutta la Campania
Carnevale in Campania: il governatore Vincenzo De Luca ha appena firmato una ordinanza che vieta feste e ogni altra forma di aggregazione per Carnevale.
2' di lettura

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha vietato con una ordinanza ogni forma di festa per il prossimo Carnevale. Il provvedimento è stato firmato questa mattina ed è in corso di pubblicazione.

L’ordinanza di Carnevale è valida con decorrenza immediata e fino a tutto martedì 16 febbraio, quando il carnevale finisce.

Sono state vietate le «feste e ogni altra forma di aggregazione, in luoghi pubblici e privati, all’aperto e al chiuso, nonché di cortei ed altre manifestazioni di qualsiasi forma, connesse al Carnevale».

Chiuse le piazze e i luoghi di Carnevale

Nel testo il presidente della giunta regionale invita i sindaci della regione «a inibire l’accesso alle piazze e ai luoghi tradizionalmente destinati ad iniziative connesse al Carnevale, fatto salvo il transito per l’ingresso agli esercizi e servizi ivi insistenti».

Niente sfilate, niente assembramenti, niente folle di bambini con maschere e coriandoli.

Ai primi cittadini e alle forze dell’ordine viene inoltre raccomandata «la predisposizione di controlli idonei ad assicurare l’osservanza del provvedimento».

De Luca: attenzione alle varianti del coronavirus

La Regione Campania ribadisce nell’ordinanza «che, anche alla luce della conferma della circolazione di alcune varianti virali a maggiore trasmissibilità, è fondamentale che la popolazione eviti tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e che rimanga a casa il più possibile».

Nel provvedimento si ricorda anche che «è obbligatorio adottare comportamenti individuali rigorosi e rispettare le misure igienico-sanitarie predisposte, relative a distanziamento e uso corretto delle mascherine».

Viene anche ribadita «la necessità di rispettare le misure raccomandate dalle autorità sanitarie, compresi i provvedimenti quarantenari dei contatti stretti dei casi accertati e di isolamento dei casi stessi».

A rilento la campagna vaccinazione

Nel frattempo sempre in Campania procede a rilento la campagna di vaccinazione contro il coronavirus. A lanciare l’allarme è il direttore dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, e lo fa nel giorno in cui è iniziata la vaccinazione delle persone con più di 80 anni.

«Purtroppo – ha dichiarato – la campagna vaccinale subirà scossoni, perché in assenza di dosi non possiamo vaccinare. La Regione Campania ha messo in piedi una macchina organizzativa importante – conclude Verdoliva – per somministrare migliaia e migliaia di vaccini, quindi quanti più vaccini ci forniranno più vaccini potremmo somministrare. In questo mento stiamo andando a scartamento ridotto».

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie