Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro: si dovrà richiedere?

Nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro: si dovrà richiedere?

La nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro si dovrà richiedere? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Giugno 2024

In queste pagine chiariremo se la nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro si dovrà richiedere o meno (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

La nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro si dovrà richiedere?

La Carta Dedicata a Te 2024 non deve essere richiesta: sarà assegnata automaticamente alle famiglie che soddisfano i requisiti necessari, senza bisogno di presentare una domanda esplicita. L’INPS, in collaborazione con le amministrazioni comunali, si occupa dell’identificazione e della selezione dei nuclei familiari in condizioni economiche particolarmente difficili.

La selezione dei destinatari si basa sull’analisi dei dati ISEE, seguendo la stessa metodologia del 2023. Lo scorso anno, sono stati considerati idonei alcuni nuclei che avevano compilato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) entro il 12 maggio 2023, con un ISEE non superiore a 15.000 euro.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quando arriva la nuova Carta Dedicata a Te da 500 euro?

Il ministro Lollobrigida ha dichiarato che il 6 giugno 2024 sarà emanato il decreto, e di conseguenza l’accredito degli importi della Carta Dedicata a Te 2024 dovrebbe arrivare ai beneficiari a luglio. Questa tempistica è la stessa dell’anno scorso, quando la ricarica della Carta Dedicata a Te fu erogata a luglio 2023.

A chi spetta la nuova ricarica della Carta Dedicata a Te?

Nel 2024 non è prevista una “nuova ricarica” per coloro che già possiedono la Carta Dedicata a Te dal 2023, ma ci saranno delle nuove assegnazioni.

Le persone che hanno usufruito della Carta Dedicata a Te nel 2023 potranno accedere al beneficio anche nel 2024, a condizione che soddisfino i criteri richiesti. Tuttavia, non è garantito che un nucleo familiare che ha beneficiato della Carta Dedicata a Te nel 2023 ottenga nuovamente gli importi nel 2024.

Per continuare a beneficiare della carta, è essenziale compilare la nuova DSU 2024 e ottenere l’ISEE aggiornato, dimostrando così all’INPS di rispettare le condizioni necessarie anche quest’anno.

Quali requisiti deve avere il nucleo familiare?

La Carta Dedicata a Te è riservata alle famiglie con un ISEE 2024 non superiore a 15.000 euro. Tuttavia, l’adesione a questa fascia ISEE non garantisce automaticamente l’ottenimento della carta, poiché l’INPS ha imposto un limite al numero di carte assegnate.

Per garantire una ripartizione equilibrata, viene stilata una graduatoria che considera il numero di famiglie italiane che hanno compilato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per determinare l’ISEE, senza superare i 15.000 euro.

Nell’elaborazione della graduatoria, l’INPS privilegia le famiglie con il valore ISEE più basso e con almeno tre membri.

Come viene stabilita la graduatoria di assegnazione?

Per l’attribuzione della Carta Dedicata a Te 2024, la distribuzione alle famiglie seguirà una graduatoria basata sulla presenza di componenti di minore età e su ulteriori criteri:

la-nuova-Carta-Dedicata-a-Te-da-500-euro-si-dovra-richiedere-sito
La normativa della Carta Dedicata a Te (2023) sul sito ufficiale del Ministero.

Quale sarà l’importo della nuova ricarica della Carta Dedicata a Te?

Il Ministro Lollobrigida ha fornito ulteriori dettagli, chiarendo che la Carta Dedicata a Te verrà potenziata quest’anno e ci saranno più beneficiari rispetto all’anno precedente.

Inoltre, sebbene non abbia specificato l’importo esatto, il Ministro ha anticipato che il bonus sarà superiore rispetto all’anno scorso, quando le famiglie hanno ricevuto complessivamente 457 euro.

L’aumento dei beneficiari e dell’importo sarà possibile grazie alle risorse residue, circa 50 milioni di euro, che si aggiungono ai 600 milioni stanziati dalla Legge di Bilancio 2024.

Infine, è probabile che verrà confermato uno sconto del 15% per chi utilizza la Carta Dedicata a Te per fare la spesa.

FAQ: Domande frequenti sulla Carta Dedicata a Te

Come controllare il saldo della Carta Dedicata a Te?

Puoi controllare il saldo residuo della Carta Dedicata a Te presso i Postamat, cioè gli sportelli ATM di Poste Italiane.

La Carta Dedicata a Te e la Carta acquisti sono la stessa cosa?

No! La Carta Dedicata a Te è una misura diversa rispetto alla Carta acquisti che spetta alle famiglie con specifici requisiti di ISEE, reddito, patrimonio mobiliare e immobiliare, con figli fino a 3 anni o familiari che hanno compiuto 65 anni. Per saperne di più puoi leggere questo approfondimento sulla Carta acquisti.

La Carta Dedicata a Te e la Carta risparmio spesa sono la stessa cosa?

Sì, la Carta Dedicata a Te è il nome ufficiale della prepagata. Quello che devi usare quando andare a ritirarla. In passato veniva chiamata Carta risparmio spesa.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Carta risparmio spesa (requisiti, come ottenerla e come utilizzarla):

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp