Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie » Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Carta Dedicata a Te e invalidità civile

Carta Dedicata a Te e invalidità civile

Carta Dedicata a Te e invalidità civile: quando spetta? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Gennaio 2024

In questo articolo parleremo di Carta Dedicata a Te e invalidità civile, per vedere a chi spetta questa agevolazione nel 2024 (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Carta Dedicata a Te e invalidità civile: quando spetta?

La Carta Dedicata a Te è una carta prepagata con un saldo iniziale di 382,50 euro, specificamente rivolta alle famiglie a basso reddito, che è stata rinnovata nel 2024. Questa carta è utilizzabile per l’acquisto di generi alimentari, il pagamento di rifornimenti di carburante e per sostenere i costi degli abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblico.

La carta non può essere erogata ai nuclei familiari in cui almeno un membro riceve specifici tipi di reddito o benefici. Tuttavia, la pensione di invalidità civile non è tra queste e, di fatto, è possibile essere selezionati come beneficiari della Carta Dedicata a Te, se il nucleo familiare rispetta alcuni requisiti.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

A chi spetta la Carta Dedicata a Te?

I requisiti necessari per ottenere la Carta Dedicata a Te nel 2024 non dovrebbero essere diversi da quelli dell’anno scorso. Nello specifico, la carta spetta ai nuclei familiari che hanno un ISEE 2024 non superiore a 15.000 euro.

Date le limitate disponibilità delle carte, l’INPS per selezionare i benefeciari stila una graduatoria al fine di identificare i nuclei più bisognosi. La graduatoria nel 2023 è stata formulata considerando il numero di persone in Italia che hanno inviato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per calcolare l’ISEE, con un valore massimo di 15.000 euro.

Per quanto riguarda la compilazione di questa graduatoria, l’INPS ha definito specifiche priorità. Nell’attribuzione delle carte, viene data precedenza ai nuclei con membri nati tra il 2023 e il 2009, seguendo un ordine di priorità basato sull’età dei componenti più giovani del nucleo familiare.

Quali requisiti deve avere il nucleo familiare per ottenere la Carta Dedicata a Te?

La graduatoria per i beneficiari della Carta Dedicata a Te è stata elaborata tenendo conto dei nuclei familiari con un ISEE 2023 non superiore a 15.000 euro. Tra questi nuclei, la priorità nella graduatoria è stata assegnata seguendo specifici criteri di composizione familiare:

  1. Nuclei che registrano la presenza di almeno un componente nato entro il 31 dicembre 2009, con i seguenti criteri di priorità:
    • Indicatore dell’ISEE ordinario crescente; 
    • Data di nascita dei tre componenti più giovani; 
    • Numero componenti della DSU (almeno tre persone).
  2. Nuclei che registrano la presenza di almeno un componente nato entro il 31 dicembre 2005, con i seguenti criteri di priorità:
    • Indicatore dell’ISEE ordinario crescente;
    • Data di nascita dei tre componenti più giovani;
    • Numero componenti della DSU (almeno tre persone).
  3. I restanti posti in graduatoria sono definiti in base alla numerosità dei componenti DSU (almeno 3 persone), con i seguenti criteri di priorità:
    • Indicatore dell’ISEE ordinario crescente;
    • Data di nascita dei tre componenti più giovani.
Carta-Dedicata-a-Te-e-invalidita-civile-sito
La normativa della Carta Dedicata a Te sul sito ufficiale del Ministero.

Esclusi dalla Carta Dedicata a Te 2024

Ci sono determinate prestazioni che, se percepite da uno o più componenti del nucleo familiare, comportano l’esclusione dall’erogazione della Carta Dedicata a Te. La lista di queste prestazioni è riportata di seguito:

Come richiedere la Carta Dedicata a Te 2024

Nel 2023 la Carta Dedicata a Te è stata attribuita automaticamente ai beneficiari che rispondevano ai requisiti necessari, senza che fosse richiesta una domanda formale da parte loro.

L’INPS e le autorità comunali hanno individuato i beneficiari utilizzando criteri economici specifici. Un elemento fondamentale per la selezione è stata la presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) entro il 12 maggio 2023, unitamente al possesso di un ISEE non superiore a 15.000 euro.

Per l’anno 2024 è quindi essenziale procedere con la richiesta dell’ISEE quanto prima. Avere un ISEE aggiornato e valido è un aspetto chiave per essere inclusi nella selezione dei beneficiari della Carta Dedicata a Te. L’INPS si baserà su questi dati per determinare quali nuclei familiari soddisfano i criteri di eleggibilità per questa importante forma di supporto.

Quando scade la Carta Dedicata a Te 2023?

La validità della Carta Dedicata a Te 2023, quella assegnata l’anno scorso, è stata estesa dal Governo al fine di ampliare l’accesso alla misura a più famiglie a basso reddito. Come evidenziato dal ministro Lollobrigida, l’obiettivo di questa proroga è di includere quelle oltre 100.000 famiglie che non hanno potuto sfruttare il beneficio nei termini originariamente stabiliti.

Con le nuove disposizioni, i beneficiari della Carta Dedicata a Te 2023 hanno ora fino al 31 gennaio 2024 per attivare la loro carta, effettuando almeno un acquisto. I fondi disponibili sulla carta, inoltre, dovranno essere utilizzati entro il 15 marzo 2024.

Per una gestione più agevole delle spese, i titolari della carta hanno la possibilità di verificare il saldo residuo presso gli ATM di Poste Italiane.

FAQ: Domande frequenti sulla Carta Dedicata a Te

Come controllare il saldo della Carta Dedicata a Te?

Puoi controllare il saldo residuo della Carta Dedicata a Te presso i Postamat, cioè gli sportelli ATM di Poste Italiane.

La Carta Dedicata a Te e la Carta acquisti sono la stessa cosa?

No! La Carta Dedicata a Te è una misura diversa rispetto alla Carta acquisti che spetta alle famiglie con specifici requisiti di ISEE, reddito, patrimonio mobiliare e immobiliare, con figli fino a 3 anni o familiari che hanno compiuto 65 anni. Per saperne di più puoi leggere questo approfondimento sulla Carta acquisti.

La Carta Dedicata a Te e la Carta risparmio spesa sono la stessa cosa?

Sì, la Carta Dedicata a Te è il nome ufficiale della prepagata. Quello che devi usare quando andare a ritirarla. In passato veniva chiamata Carta risparmio spesa.

Posso utilizzare la Carta Dedicata a Te in farmacia?

No, la Carta Dedicata a Te si può usare solo per acquistare i generi alimentari elencati nella normativi nei negozi convenzionati.

La Carta Dedicata a Te è compatibile con il Reddito di cittadinanza?

No, la Carta Dedicata a Te non è compatibile con il Reddito di cittadinanza.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Carta risparmio spesa (requisiti, come ottenerla e come utilizzarla):

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp