Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Carta Dedicata a Te ha il pin?

Carta Dedicata a Te ha il pin?

La Carta Dedicata a te ha il pin? Quando si usa? Come si fa a sapere dove trovarlo e cosa fare nel caso in cui si perdesse o non si ricordasse? Tutte le risposte in questo approfondimento.

di Romina Cardia

Dicembre 2023

In questo articolo ci chiediamo se la Carta Dedicata a te ha il pin (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

La Carta dedicata a Te ha il pin?

Sì, la Carta Dedicata a te ha il pin. Ogni Carta Dedicata a Te ha un codice segreto, generato automaticamente e sconosciuto al personale di PostePay.

La Carta e il pin vengono consegnati separatamente in busta. Essi sono fondamentali per identificare e legittimare il Titolare/Utilizzatore.

È importante custodirli attentamente e assicurarsi che il pin rimanga segreto, non sia condiviso con terzi, né scritto sulla Carta o conservato con altri documenti.

Dall’arrivo della Carta e delpin, il Titolare/Utilizzatore non può richiedere rimborsi per danni causati da abusi, utilizzi illeciti, smarrimento o furto degli stessi. La responsabilità di proteggere la Carta e il pin sono cruciali per evitare inconvenienti.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

La Carta Dedicata a Te ha il pin: ecco quando usarlo

La Carta Dedicata a Te, ti offre comodità e sicurezza durante i tuoi pagamenti. Quando la usi nei terminali POS e negli ATM Postamat, devi inserire il codice pin per confermare la transazione.

Il pin è fondamentale perché serve a identificarti come titolare o utilizzatore della Carta.

Inoltre, la tua Carta è all’avanguardia con la tecnologia contactless, che ti permette di pagare in modo veloce e senza dover digitare il pin per importi inferiori a 25 euro. Questa funzione rende i tuoi acquisti ancora più rapidi e pratici.

Quando arriva il Bonus benzina da 80 euro: c’è una data precisa o bisogna ancora aspettare? Ecco le ultime novità e chi beneficerebbe del sussidio.

Cosa fare se perdo il pin della Carta Dedicata a Te

Chi dimentica il codice segreto può richiedere il duplicato della Carta Dedicata a Te tramite l’apposito modello, così come nel caso in cui la carta si smagnetizzi o non sia funzionante. Ecco uno screen del modulo:

Quando spetta la Carta Dedicata a te? Possono richiederla anche le persone disabili o le famiglie con una persona disabile nel nucleo familiare? Ne parliamo in questo approfondimento.

Dove utilizzare la Carta Dedicata a Te con pin

Quindi: la Carta Dedicata a te ha il pin. Con la Carta Dedicata a te, puoi fare acquisti nei negozi affiliati al circuito MasterCard, elencati sul sito www.politicheagricole.it. Puoi spendere fino all’importo disponibile sulla tua Carta. L’uso della Carta è gratuito e nessun negozio può chiederti commissioni extra.

Inoltre, alcuni negozi che aderiscono a piani di risparmio sui prodotti alimentari offrono sconti speciali ai titolari della Carta.

Cosa fare con la Carta Dedicata a Te una volta finito il credito? Scopriamolo insieme.

Quando arriverà la nuova ricarica della Carta Dedicata a te

Al momento non abbiamo certezze su una nuova ricarica della Carta Dedicata a te.

I possessori della Carta Dedicata a Te stanno aspettando con ansia la ricarica, come stabilito dal Decreto Energia, dl. n. 131/2023, recentemente convertito nella Legge n. 169/2023 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 28 novembre scorso.

L’articolo 2 del dl. n. 131/2023 prevede un finanziamento di 100 milioni di euro per una nuova ricarica sulla Carta Dedicata a te, ma l’importo specifico non è ancora stato confermato ufficialmente.

Prima di determinare l’importo esatto delle nuove risorse, è necessario completare il monitoraggio per stabilire quanti hanno attivato regolarmente la carta entro il 15 settembre.

Attualmente, il processo di monitoraggio dell’INPS, iniziato a ottobre, è in corso, ma manca ancora il decreto attuativo, che dovrebbe chiarire le modalità di accredito e il termine per l’approvazione è già scaduto da settimane.

Nonostante la speranza che i fondi possano essere erogati entro la fine dell’anno, non c’è alcuna certezza che il pagamento possa avvenire a dicembre. La situazione è attualmente in sospeso, con l’incognita sia sullo stato del monitoraggio che sull’approvazione del decreto attuativo.

Carta Dedicata a Te e biscotti: si possono acquistare? Scopriamolo insieme.

Carta Dedicata a Te ha il pin
Carta Dedicata a Te ha il pin. Nella foto: pagamento con POS.

Quanti soldi con la nuova ricarica

Se dovesse esserci una nuova ricarica della Carta Dedicata a te a dicembre 2023, questa volta il contributo dovrebbe essere di circa 75-80 euro.

Usiamo il condizionale perché il decreto, come abbiamo anticipato, ha stanziato 100 milioni di euro per una nuova ricarica sulla Carta Dedicata a te, ma l’importo esatto non è stato ancora ufficializzato.

Prima di stabilire quanto riceverai, bisogna infatti completare il monitoraggio per determinare quanti hanno attivato regolarmente la carta entro il 15 settembre.

Attualmente, non c’è certezza che i soldi possano arrivare entro la fine dell’anno. Speriamo che tutto si risolva positivamente, ma per ora, la situazione è incerta.

Gli 80 euro che ipotizziamo, derivano da ipotesi precedentemente fatte dallo stesso governo, che però ancora non ha ufficializzato.

Carta Dedicata a Te e pannolini: si possono acquistare? Scopriamolo insieme.

I requisiti per i beneficiari della Carta

L’accesso a questo aiuto economico è regolato da criteri precisi, definiti per indirizzare il supporto a chi ne ha più bisogno.

Requisiti essenziali per l’accesso:

Priorità di assegnazione:

Residenza:

FAQ sulla Carta Dedicata a Te

Come posso controllare il saldo della Carta Dedicata a te?

Il saldo residuo può essere visualizzato presso gli sportelli ATM di Poste Italiane.

Il contributo con la Carta Dedicata a te può essere speso per l’acquisto di farmaci?

No. La carta può essere utilizzata esclusivamente per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

Cosa fare se sono beneficiario della Carta Dedicata a te ma cambio di residenza?

In caso di cambio di residenza del beneficiario, dovrai contattare il tuo comune di residenza.

Cosa fare in caso di decesso del beneficiario della Carta Dedicata a te?

In caso di caso di decesso del beneficiario, dovrai contattare il tuo comune di residenza.

Cosa fare in caso di furto smarrimento, clonazione, necessità di blocco o mal funzionamento della Carta dedicata a te?

In caso di furto, smarrimento, clonazione, necessità di blocco o sostituzione per mal funzionamento, occorre chiedere immediatamente il blocco della Carta stessa, telefonando dall’Italia al numero gratuito 800.210.170 oppure dall’estero al numero +39.06.4526.3322 (il costo della chiamata dall’estero è determinato in base al piano tariffario dell’operatore).

Il titolare della Carta dovrà fornire a PostePay gli elementi richiesti per procedere al blocco della Carta. Nel corso della telefonata, l’operatore comunicherà il numero di blocco. Occorre altresì che il titolare denunci tempestivamente l’accaduto all’Autorità Giudiziaria o di Pubblica Sicurezza. Dopo il blocco della Carta si potrà effettuare, presso qualsiasi Ufficio Postale, compilando e sottoscrivendo l’apposito modulo, la richiesta di una nuova Carta.

Solo dopo la ricezione da parte di PostePay della denuncia presentata all’Autorità Giudiziaria o di Pubblica Sicurezza, l’Ufficio Postale, previa esibizione di un valido documento di riconoscimento, potrà consegnare una Carta sostitutiva sulla quale verrà trasferito l’eventuale saldo residuo disponibile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Carta risparmio spesa (requisiti, come ottenerla e come utilizzarla):

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp