Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Carta Dedicata a Te: spetta anche ai single?

Carta Dedicata a Te: spetta anche ai single?

La Carta Dedicata a Te spetta ai single? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Giugno 2024

Nell’articolo di oggi vedremo se la carta Dedicata a Te spetta ai single e come ottenerla (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

La Carta Dedicata a Te spetta ai single?

Il Governo ha annunciato importanti aggiornamenti riguardo le tempistiche di erogazione per la nuova ricarica della Carta Dedicata a Te 2024.

Nello specifico, l’INPS dovrebbe stilare la graduatoria dei nuovi beneficiari a luglio 2024, mentre gli importi dovrebbero arrivare agli stessi a settembre 2024.

Per quanto riguarda l’identificazione dei beneficiari della Carta Dedicata a Te 2024, diciamo subito che in teoria, anche i single con reddito non superiore a 15.000 euro possono ottenerla.

Tuttavia, nella pratica, le limitazioni nel numero di carte disponibili e la priorità data ai nuclei familiari con almeno tre componenti rendono difficile per i single accedere a questo beneficio. Per capire come mai difficilmente un single può ottenere la Carta dedicata a Te, è essenziale comprendere come viene assegnata questa misura di sostegno. Cosa che approfondiremo proprio nel prossimo paragrafo!

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

A chi spetta la Carta Dedicata a Te 2024?

La Carta dedicata a Te è accessibile ai nuclei familiari con un ISEE 2024 che non supera i 15.000 euro. Tuttavia, rientrare in questa fascia di reddito non garantisce automaticamente l’assegnazione della carta.

A causa del numero limitato di carte disponibili, l’INPS, per organizzare l’assegnazione, stila ogni anno una graduatoria, formulata considerando il numero di nuclei che hanno presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per il calcolo dell’ISEE e rientrano nella soglia dei 15.000 euro. In questa graduatoria, l’INPS dà però priorità ai nuclei con il valore ISEE più basso e con almeno tre componenti.

Ecco perché, seppur da regolamento non vi sia il divieto di assegnazione della Carta Dedicata a Te ai single, nella pratica è quasi impossibile che questa sia assegnata a un nucleo composto da una sola persona.

Come viene stabilita la graduatoria di assegnazione?

L’assegnazione della Carta Dedicata a Te 2024 alle famiglie segue una graduatoria influenzata dalla composizione del nucleo familiare e altri criteri specifici. Nello specifico, ecco l’ordine di priorità:

Carta-Dedicata-a-Te-spetta-ai-single-sito
La normativa della Carta Dedicata a Te (2023) sul sito ufficiale del Ministero.

Quale sarà l’importo della della Carta Dedicata a Te 2024?

Il Ministro Lollobrigida ha annunciato importanti novità quest’anno: la Carta Dedicata a te verrà potenziata, aumentando sia l’importo che il numero dei beneficiari rispetto all’anno precedente.

Il bonus di quest’anno sarà infatti maggiore rispetto ai 457 euro distribuiti l’anno scorso alle famiglie e dovrebbe raggiungere i 500 euro.

Questo incremento nel numero di beneficiari e nell’importo del bonus è reso possibile dall’uso di circa 50 milioni di euro di fondi residui, che si aggiungono ai 600 milioni già stanziati dalla Legge di Bilancio 2024.

In aggiunta, dovrebbe essere rinnovato anche lo sconto del 15% per gli acquisti effettuati con la Carta Dedicata a te nei supermercati.

Come richiedere la Carta Dedicata a Te 2024

La Carta Dedicata a Te viene assegnata automaticamente alle famiglie che rispettano i criteri richiesti, eliminando la necessità di una richiesta formale. L’INPS collabora strettamente con le amministrazioni comunali per individuare e selezionare i nuclei familiari in situazioni economiche difficili.

La selezione dei beneficiari avviene attraverso l’analisi dei dati ISEE, seguendo il medesimo approccio adottato nel 2023. L’anno scorso, sono stati considerati idonei i nuclei che avevano presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), con un ISEE non superiore ai 15.000 euro.

FAQ: Domande frequenti sulla Carta Dedicata a Te

Come controllare il saldo della Carta Dedicata a Te?

Puoi controllare il saldo residuo della Carta Dedicata a Te presso i Postamat, cioè gli sportelli ATM di Poste Italiane.

La Carta Dedicata a Te e la Carta acquisti sono la stessa cosa?

No! La Carta Dedicata a Te è una misura diversa rispetto alla Carta acquisti che spetta alle famiglie con specifici requisiti di ISEE, reddito, patrimonio mobiliare e immobiliare, con figli fino a 3 anni o familiari che hanno compiuto 65 anni. Per saperne di più puoi leggere questo approfondimento sulla Carta acquisti.

La Carta Dedicata a Te e la Carta risparmio spesa sono la stessa cosa?

Sì, la Carta Dedicata a Te è il nome ufficiale della prepagata. Quello che devi usare quando andare a ritirarla. In passato veniva chiamata Carta risparmio spesa.

Posso utilizzare la Carta Dedicata a Te in farmacia?

No, la Carta Dedicata a Te si può usare solo per acquistare i generi alimentari elencati nella normativi nei negozi convenzionati.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulla Carta risparmio spesa (requisiti, come ottenerla e come utilizzarla):

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp