Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Carta famiglia, sono finite le agevolazioni: e adesso?

Carta famiglia, sono finite le agevolazioni: e adesso?

Carta famiglia, sono finite le agevolazioni: il governo ha detto stop all'iniziativa che era stata introdotta per agevolare le famiglia con almeno 3 figli.

di The Wam

Aprile 2022

Carta famiglia, sono finite le agevolazioni: la misura è stata cancellata dalla legge di Bilancio 2022, stop agli sconti per famiglie con almeno 3 figli. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Dal primo gennaio di quest’anno è stata soppressa la Carta Famiglia, che ha consentito alle famiglie numerose (almeno tre figli conviventi con meno di 26 anni), l’accesso a sconti e tariffe ridotte sull’acquisto di beni e servizi.

Carta famiglia finite agevolazioni: sconti e tariffe ridotte

Sconti e tariffe ridotte che sono stati concessi da aziende pubbliche e private, ma anche dagli operatori economici che hanno aderito all’iniziativa.

La notizia della soppressione ufficiale e definitiva della Carta Famiglia è stata diffusa dal dipartimento delle Politiche della famiglia.

La motivazione ufficiale è questa: il governo ha scelto di semplificare e potenziare le misure a sostegno della famiglia e per questo motivo ha deciso di non rifinanziare la misura preferendo concentrare le risorse sul altri provvedimenti che sono stati disposti sempre a sostegno dei nuclei familiari, anche quelli più numerosi.

Gli importi ufficiali dell’Assegno Univo in base alla fascia Isee

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Carta famiglia finite agevolazioni: introdotta nel 2015

La Carta famiglia è stata introdotta nel 2015 (e rifinanziata per il triennio 2018/2021) con la legge di Stabilità. L’obiettivo era quello di fornire un ulteriore aiuto alle famiglie, consentendo di avere presso i negozi convenzionati degli sconti (minimo del 5%) sui prezzi al pubblico.

Assegno Unico 2022, che ci perde e quanto. Tabelle e importi

Carta famiglia finite agevolazioni: era stata ampliata

Oltretutto in piena emergenza Covid questa misura è stata ampliata nel 2020 anche alle famiglie che hanno almeno un figlio a carico con meno di 26 anni.

Il requisito economico per poter richiedere la Carta Famiglia era un Isee non superiore a 30mila euro annui. Comprendeva quindi (soprattutto dopo l’estensione anche alle famiglia con un solo figlio) una larga fascia di possibili beneficiari.

Per poter accedere a questa agevolazione il ministero aveva anche creato una piattaforma digitale che consentiva di avere la carta per via telematica. Ora anche la piattaforma è stata ovviamente disabilitata.

Assegno unico, esempi di busta paga. Quanto si perde?

Carta famiglia finite agevolazioni: negozi convenzionati

Come detto la Carta Famiglia poteva essere utilizzata solo nei negozi convenzionati. Le singole categorie di commercianti non avevano comunque l’obbligo di aderire. I negozianti che hanno accettato le condizioni del ministero sono stati liberi di scegliere i prodotti sui quali era possibile applicare lo sconto.

Per conoscere l’elenco dei negozi convenzionati bastava cliccare un link sul sito messo a disposizione dal ministero: si poteva scegliere la categoria, la località o il nome del negozio.

La Carta famiglia poteva essere anche richiesta da persone separate o divorziate, in quel caso avrebbero potuto inoltrare la domanda i genitori che convivevano con almeno un figlio.

L’agevolazione avrebbe potuto essere utilizzata anche sui siti di e-commerce convenzionati, ovvero quelli che mostrano il logo della Carta Famiglia nella finestra di pagamento online. In quel caso, se cioè compariva il logo al momento dell’acquisto, bastava inserire il codice della carta per ottenere lo sconto previsto.

Carta famiglia finite agevolazioni: nessun dato

Non sono stati diffusi i dati sull’utilizzo della Carta Famiglia, quindi né sul numero di persone che ne hanno usufruito e neppure sull’ammontare complessivo delle spese che sono state effettuate con questo sconto speciale.

È difficile dunque dire se sia stata una agevolazione di successo. La motivazione del governo di eliminarla potrebbe anche avere un perché, resta da vedere con quali altre agevolazione potrà essere sostituita. Anche se, al momento, e nella situazione attuale, l’esecutivo Draghi sembra più concentrato su una emergenza immediata: tentare di contenere il costo delle bollette dopo i rincari causati dalla guerra in Ucraina e dalla conseguente crisi energetica.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul lavoro domestico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp