Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Carta Risparmio spesa 2023: dove si potrà usare?

Carta Risparmio spesa 2023: dove si potrà usare?

Dove usare la carta risparmio spesa 2023. Scopri come funzionerà questo nuovo incentivo introdotto dal Governo Meloni.

di Antonio Dello Iaco

Dicembre 2022

Dove usare la carta risparmio spesa 2023, introdotta dalla legge di bilancio 2023. Gli esercizi commerciali in cui sarà possibile spendere questi fondi saranno quelli convenzionati e saranno definiti dai vari comuni (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Insieme alla carta acquisti e al reddito alimentare, la carta risparmio spesa 2023 rappresenta gli incentivi più importanti varati dal Governo a sostegno delle fasce deboli del Paese.

Indice:

Dove usare la carta risparmio spesa 2023?

La carta risparmio spesa è un incentivo che sarà gestito dai singoli comuni. Con i soldi di questo incentivo sarà possibile acquistare prodotti di prima necessità come alimenti e farmaci.

Gli enti locali redigeranno un elenco con tutti gli esercizi commerciali che accetteranno questo sussidio e che, probabilmente, applicheranno uno sconto fisso sui prodotti più importanti.

Nel video di seguito vediamo come funzionerà il reddito alimentare 2023, introdotto dalla manovra finanziaria nelle città metropolitane.

REDDITO ALIMENTARE 2023: DOVE, QUANDO e COME RICHIEDERLO

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Dove usare la carta risparmio spesa 2023. Come funzionerà

La carta risparmio spesa, come dicevamo, sarà pagata dai comuni. Il Governo erogherà i fondi ai singoli territori che redigeranno dei bandi appositi.

Ogni ente locale deciderà i requisiti di accesso all’incentivo sulla scorta anche dei dati ISTAT sull’età degli abitanti e sui sussidi che già ricevono. È atteso per febbraio il decreto attuativo della misura che definirà le principali linee guida universali.

Dove usare la carta risparmio spesa 2023: il reddito ISEE

Se da un lato i comuni avranno una certa autonomia nella gestione dell’agevolazione, il Governo ha comunque intenzione di stabilire una soglia massima di ISEE per chi potrà accedere alla carta risparmio spesa.

Molto probabilmente, anche per questo incentivo, il tetto ISEE sarà di 15mila euro. I comuni dovranno tenere conto poi solo:

Il nostro consiglio è quindi quello di produrre subito la Dichiarazione sostitutiva unica per l’anno 2023 e ottenere così la dichiarazione ISEE dall’INPS quanto prima. In questo modo, appena saranno aperti i bandi potrai subito inoltrare la tua richiesta di incentivo.

Dove usare la carta risparmio spesa 2023: l’appello agli esercenti

Quando ha annunciato l’introduzione della carta risparmio spesa 2023, la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha rivolto un appello a tutti gli esercenti e in particolare ai titolari dei gruppi di grande distribuzione.

La Presidente ha chiesto ai privati di dare una mano al Governo nel calmierare i prezzi sui beni di consumo più importanti acquistati dalle famiglie in difficoltà.

È quindi possibile che le grandi catene di supermercati introducano delle convenzioni o dei “prezzi speciali” per chi usufruisce della carta risparmio spesa.

Carta Risparmio spesa 2023: dove si potrà usare?
Foto di una donna che fa la spesa al supermercato

Dove usare la carta risparmio spesa 2023: la carta acquisti

Insieme alla carta risparmio spesa non mancano altri incentivi a sostegno delle famiglie più in difficoltà del Paese. È il caso della carta acquisti dedicata ai cittadini over 65 e a coloro che hanno figli a carico con meno di tre anni.

Per il 2023 la carta acquisti sarà a disposizione di sempre più cittadini. Il reddito ISEE massimo utile per accedere all’incentivo, salirà a 15mila euro.

Tuttavia, anche per questa agevolazione, è necessario aspettare un apposito decreto attuativo del ministero dell’economia oppure una circolare dell’INPS.

Dove usare la carta risparmio spesa 2023: il Reddito alimentare

Nel 2023 entrerà in vigore anche il Reddito alimentare. Si tratta di un incentivo mirato per le famiglie con ISEE al di sotto dei 15mila euro.

La misura consiste nella distribuzione alle famiglie meno abbienti di pacchi alimentari riempiti con prodotti ritenuti “invendibili” dalla grande distribuzione organizzata.

È il caso, per esempio, di alimenti e bevande che sono in scadenza oppure di tutti quei prodotti che sono in confezioni che si sono rotte o rovinate e che quindi non rispettano i criteri minimi per la vendita.

Il Reddito alimentare è una misura sperimentale che partirà solo nelle città metropolitane d’Italia e, al momento, è finanziato solo per il 2023 e il 2024.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp