Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Conti e Carte / Carte di credito e plafond: si gestisce così

Carte di credito e plafond: si gestisce così

Carta di credito e plafond: ovvero i limiti di utilizzo per le carte di credito legate al nostro conto corrente, vediamo come funzionano.

di The Wam

Luglio 2021

Carte di credito e plafond. Tutte le carte di credito hanno un plafond, ovvero un limite di utilizzo. C’è dunque un valore massimo di prelievi, quotidiano o mensile, oltre il quale non si può andare.

In questo articolo parleremo di carte di credito e plafond, cosa comporta superare quel limite massimo, se può essere aumentato e se esistono carte di credito illimitate, e quindi senza plafond.

I plafond per le carte di credito sono di due tipi:

Carte di credito e plafond. La questione non è lineare perché le card possono avere funzioni e caratteristiche diverse.

Carte di credito e plafond: il doppio circuito

Un esempio: ci sono carte di credito che hanno un doppio circuito. Doppio circuito e raddoppio del plafond. Ci spieghiamo meglio: una carta di credito è sicuramente connessa al nostro conto corrente con il suo limite di spesa mensile con Pagobancomat, ma potrebbe averne un altro collegato al circuito Maestro.

Limiti anche per le ricaricabili

I limiti di spesa non riguardano solo le carte di credito, la questione si pone anche per le carte di credito prepagate. In quel caso non si parla di carte di credito e plafond, ma di limite di ricariche in un anno.

Anche nel caso delle carte prepagate le oscillazioni sono estreme. Si può passare da un limite di spesa di 2.500 euro in dodici mesi a 50.000.

In genere le carte con plafond molto ridotti, anche per le prepagate, hanno una logica, sono cioè quelle destinate ai minori.

Il plafond per le carte di credito è in genere variabile. Dipende infatti dalle entrate che si registrano sul conto corrente. In particolare quelle periodiche, come stipendi o pensioni o rendite. Ma è determinante anche la giacenza di denaro depositata sul conto corrente.

Chiaro, più è alta e più sale il plafond.

Carte di credito e plafond: carte revolving

A proposito di carte di credito e plafond, meritano un discorso a parte le carte revolving. In questo caso la carta è concessa insieme a un fido. E cioè: ogni volta che la utilizziamo e spendiamo soldi, si pagheranno gli interessi (come in un qualsiasi prestito).

Quindi il plafond è il fido stesso. Più si usa la carta revolving e più si riduce il fido. Per essere di nuovo disponibile bisogna pagare le rate mensili.

Un consiglio: con queste carte andateci molto piano, basto un niente per ritrovarsi con un debito pesante da restituire (e gli interessi non sono così agevoli).

Limite variabile

Carte di credito e plafond. Come abbiamo visto il limite di utilizzo è spesso variabile. Nella media non è inferiore a 800 euro. Quella viene ritenuta la soglia base per consentire una buona funzionalità della carta per pagamenti e prelievi.

E se si supera il plafond?

Cosa accade se si supera il plafond? Beh, molti di voi lo avranno sperimentato. Il pagamento viene rifiutato. Non è possibile fare acquisti oltre quel determinato limite.

Da una parte quella soglia è anche una sorta di “assicurazione”: se perdiamo la carta e qualche malintenzionato riesce a bucare il Pin può prelevare solo il massimo giornaliero.

Dall’altro però, quel limite potrebbe essere un intralcio se è necessario effettuare pagamenti periodici di una certa consistenza (come nel caso dei versamenti per le bollette).

Carte di credito e plafond: come aumentare il limite

È possibile comunque aumentare il plafond, anche momentaneamente e in certi periodi dell’anno. La banca potrebbe chiedere dei giustificativi prima di autorizzare l’aumento. In genere si tratta dei cedolini dello stipendio. A meno che sul conto non abbiate un deposito consistente, e in quel caso l’istituto di credito non può che dire sì.

Il limite di spesa può anche essere ridotto. Sempre su richiesta del cliente.

In alcuni casi la banca potrebbe dire “no, il plafond non si alza”. Non perdete tempo, la soluzione è semplice: utilizzate una prepagata in aggiunta alla vostra carta di credito.

Quando bisogna spendere con maggiore facilità le soluzioni sono sempre dietro l’angolo.

Carte di credito e plafond: limite infinito

Volete una carta di credito senza limiti, con un plafond infinito? Possibile.

Ci sono le carte con plafond altissimi, come le carte oro o platino di AmericanExpress o Exclusive di Intesa San Paolo (300.000 euro). Ma ci sono anche quella senza limiti.

Il punto in questi casi è semplice: più è alto il plafond e più deve essere garantita la solvibilità del cliente. Non sono quindi concesse a tutti, ma solo a chi viene ritenuto dalla banca estremamente affidabile.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp