Cartelle esattoriali cancellate per reddito? Le ipotesi

Cartelle esattoriali cancellate per reddito? Scopri quali sono le idee sul tavolo del governo e cosa cambierà per i redditi alti.

4' di lettura

Cartelle esattoriali cancellate per reddito. Scopriamo insieme in questo articolo quali sono le ipotesi sul tavolo del governo (scopri le ultime notizie sul fisco e sulle tasse e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche quali sono le altre possibili misure che saranno introdotte anche in tema di fisco per i redditi più alti.

Indice

Cartelle esattoriali cancellate per reddito: si passa per la legge di bilancio

La manovra di bilancio è pronta a entrate nel vivo e a essere votata. Se da un lato i soldi a disposizione saranno usati per lo più per finanziare lo stop al caro bollette (circa 22 miliardi su 30 a disposizione ndr), dall’altro il governo ha in mente diversi interventi sul sistema fiscale e sul tema del lavoro e delle imprese.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Proprio alla luce di tutto ciò l’esecutivo di centrodestra è al lavoro per intercettare la maggiore liquidità possibile per le casse dello Stato.

L’obiettivo è riscuotere quante più cartelle esattoriali possibile, anche rinunciando a una parte di denaro, e arrivare ad avere più fondi a disposizione. Il tutto sarà approvato nei prossimi giorni con la prima legge di Bilancio del governo Meloni.

Secondo i tecnici del ministero dell’economia, dal piano previsto per il riscatto dei crediti delle cartelle esattoriali, arriveranno più soldi dell’ultimo condono del 2016, quando gli incassi furono pari a 9 miliardi di euro.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

AUMENTI PENSIONI e ASSEGNO UNICO + 7,3%, RDC E FUTURO – LIVE

Cartelle esattoriali cancellate per reddito: la maxi sanatoria

Il governo è pronto a mettere appunto una maxi sanatoria divisa per fasce di reddito e proporzionata al deficit dei contribuenti.

In particolare, secondo le prime voci, per chi possiede fino a 15mila euro di reddito e ha cartelle appese fino a 2500 euro, l’esecutivo prospetta l’accesso a un piano di saldo e stralcio dei debiti dell’80 per cento.

Per meglio comprenderci quindi, da pagare ci saranno solo il 20 per cento dei debiti.

Coloro che invece non rientrano in queste fasce di importi e redditi, l’imposta dovrà essere pagata per intero.

Tuttavia un intervento ci sarà e riguarderà la somma di sanzioni e interessi che, dal 40 per cento, passerà a un’unica maggiorazione del 5 per cento con la possibilità di usufruire di un comodo pagamento a rate della durata decennale.

Cartelle esattoriali cancellate per reddito? Le ipotesi
Cartelle esattoriali cancellate per reddito? Le ipotesi

Cartelle esattoriali cancellate per reddito: niente detrazioni per gli over 60mila

È poi allo studio del governo una rapida e invasiva riduzione delle detrazioni fiscali per chi ha un reddito superiore a 60mila euro.

L’esecutivo vorrebbe applicare la stessa norma che Mario Draghi ha scelto per chi percepiva redditi oltre i 120mila euro. Lo scenario più probabile è quindi il seguente:

  • sforbiciata progressiva delle detrazioni al 19 per cento non più a partire da chi ha un reddito di 120mila euro ma da chi ne ha dichiarato uno che supera i 60mila;
  • esenzione dal taglio delle detrazioni fiscali solo le spese sostenute per motivi medici per la sottoscrizione del mutuo sulla prima casa.

Sul tema si è espresso anche il sottosegretario all’Economia, Federico Freni, che ha dichiarato: «È un’ipotesi allo studio anche se ho qualche perplessità personale che sia corretta la soglia dei 60mila euro. Secondo me dovrebbe essere un pochino più alta».

Di fatto quindi, potendo scalare meno spese, si pagheranno indirettamente molte più tasse e a essere colpiti, salvo cambiamenti, dovrebbero essere i redditi più alti.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie