Cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati

Cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati: sono tutte quelle che sono state sospese durante la pandemia, una tempesta perfetta. Il governo è al lavoro per una soluzione. Si esclude la possibilità di una nuova proroga. Molto probabilmente i debiti con il fisco saranno spalmati su molte rate per attenuare l'impatto su milioni di italiani.

4' di lettura

Cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati: rischia di essere una tempesta perfetta per milioni di italiani, e nel cuore dell’estate. In questi mesi i pagamenti in sospeso si sono accumulati, rischiano di arrivare tutti insieme, con conseguenze prevedibili.

Il governo ne è consapevole. Si sta lavorando per tentare di ammorbidire l’impatto sui contribuenti. Ma il tempo stringe (bisogna convertire il provvedimento entro il 24 luglio) e non ci sono ancora gli emendamenti al decreto sostegni bis.

Situazione complicata. Le cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati rischiano di essere un macigno per milioni di famiglie. Proprio alla vigilia di una ripresa mai tanto desiderata.

Ma cosa sta facendo il governo? La soluzione più ipotizzata (e possibile), è quella di spalmare in un arco di tempo più lungo possibile le rate.

Un tentativo di rendere più semplici i pagamenti.

Cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati: decisione entro il 9 luglio

La prossima settimana sarà quella decisiva. Probabilmente entro il 9 luglio si potrebbe arrivare alla decisione definitiva. Andare oltre potrebbe essere molto rischioso.

Nonostante la cancellazione delle vecchie cartelle esattoriali (2000/2010) inferiori a 5.000 euro, il blocco dei pagamenti durante la pandemia ha causato un accumulo di arretrati imponente. Soprattutto per chi ha conti in sospeso con l’Agenzia delle Entrate, e quasi sempre si tratta di persone che avevano già delle difficoltà. Difficoltà che sono state acuite dalla crisi sanitaria e dei lockdown.

Le scadenze per le rate della Rottamazione ter

Nel frattempo l’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere che il il termine limite per pagare tutte le rate che sono scadute nel 2020 è stato spostato, per chi è in regola con i versamenti del 2019, al 2 agosto (il 31 luglio è sabato).

Avrà diritto a conservare tutti i benefici dell’agevolazione, solo chi entro quel termine, avrà versato versato le rate della Rottamazione ter che erano in scadenza il 28 febbraio, il 31 luglio e il 30 novembre del 2020.

Per il 31 luglio sono previsti come impone la legge cinque giorni di tolleranza. Contando anche i festivi sarà quindi possibile pagare entro il 9 agosto.

Chi deve versare le rate del 2021

Discorso diverso per le rate che devono essere versate per il 2021. Chi è in regola con i versamenti avrà maggiore respiro. Il termine per la scadenza è stato spostato al 30 novembre.

Ma per mantenere i benefici della Rottamazione ter, rispettando la scadenza che è stata prevista dal Decreto Sostegni, bisognerà versare le rate del 28 febbraio, 21 maggio, 31 luglio e 31 novembre.

Anche in questo caso al 30 novembre, limite ultimo per i versamenti, sono concessi cinque giorni di tolleranza.

Il pagamento dovrà essere completato quindi entro il 6 dicembre.

Cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati: è allarme

Le cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati stanno suscitando un certo allarme. La sospensione durante la pandemia ha concesso un momento di respiro a chi doveva far fronte ai debiti con il fisco.

Ma pochi in questo periodo sono riusciti ad accumulare le risorse sufficienti per coprire le spese. L’arrivo a pioggia delle cartelle rischia di alimentare altre difficoltà.

Una massiccia rateizzazione, ovvero l’ipotesi alla quale sta lavorando in queste ore il governo, sembra l’unica praticabile. Difficile una nuova sospensione, anche se qualcuno in maggioranza aveva spinto per un ulteriore rinvio per arrivare almeno fino alla fine del 2021.

Ma questo provvedimento dovrebbe essere parallelo a quello sul blocco dei licenziamenti, che di fatto è rimasto solo per determinate attività imprenditoriali.

È plausibile dunque che non ci sia un ulteriore slittamento per le cartelle esattoriali in arrivo con un carico di arretrati. Ma la possibilità di spalmare nel tempo e con un buon numero di rate i debiti con il fisco potrebbe trasformare una tempesta perfetta in una pioggerellina, magari fastidiosa, ma non tanto da causare ulteriori e irreparabili danni

Ne sapremo di più nei prossimi giorni.

Per le news e i video di TheWam segui questi canali:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie