Cartelle esattoriali, nuova proroga per la Rottamazione?

Cartelle esattoriali, nuova proroga per la Rottamazione: si pensa di far slittare la scadenza al 31 dicembre mentre si studia la Rottamazione quater, tutte le novità. Molti partiti di governo spingono per la proroga e per una nuova sanatoria. Timori per la montagna di cartelle esattoriali in arrivo e le nuove proposte per la riscossione.

4' di lettura

Cartelle esattoriali, nuova proroga in vista per la Rottamazione Ter. Il termine ultimo, insieme a quello del saldo e stralcio è in scadenza il 30 novembre. Ma cresce il pressing all’interno del governo per spostare quel termine al 31 dicembre.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Per fine mese, ricorderete, è previsto il pagamento delle rate in scadenza nel 2020.

Si profila nel frattempo anche una Rottamazione Quater. La discussione su questo punto va avanti da mesi, ad ora non ha portato a risultati concreti: ma i tempi sono maturi.

Cartelle esattoriali: Rottamazione Ter, 8 rate in una volta

La nuova proroga per la Rottamazione Ter è molto attesa. Anche perché la sanatoria, decisa nel 2019 e poi sospesa nel 2020 quando è arrivata la pandemia, prevede per la fine del mese il pagamento di tutte le rate che non sono state pagate in questo lungo periodo. Per molti contribuenti si tratta di versarne 8 in una volta sola (per la Rottamazione Ter, per il saldo e stralcio sono invece 4).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Cartelle esattoriali: disagi per tante famiglie

Questo accumularsi di rate da pagare tutte in una sola scadenza rischia di creare dei disagi notevoli per centinaia di migliaia di famiglie. Ne sono consapevoli anche i partiti di governo: in commissione Finanze del Senato, Lega, Pd e Fi hanno chiesto con decisione di spostare la scadenza dal 30 novembre al 31 dicembre. In alternativa si propone di spalmare l’intero saldo in quattro rate trimestrali. La prima da pagare entro la fine dell’anno.

Fratelli d’Italia è andata anche oltre: propone di prorogare la scadenza fino alla fine dello stato di emergenza.

Cartelle esattoriali: nel 2022 Rottamazione Quater

Se il termine per il pagamento delle cartelle esattoriali inserite nella Rottamazione Ter dovesse essere spostato a fine anno, una nuova sanatoria, la Rottamazione Quater potrebbe essere approvata nei primi mesi del 2022.

In questa sanatoria dovrebbero rientrare (sempre con il pagamento agevolato) le cartelle esattoriali che scadono dopo quelle che sono state inserite nella rottamazione Ter. Quelle, per capirci, che scadono oltre il 30 novembre del 2020.

Cartelle esattoriali: respiro ai contribuenti

L’intenzione dei partiti (ma bisognerà valutare quale sarà l’opinione del governo che ritiene importante incassare quelle somme per rimettere un po’ in equilibrio i conti dello Stato), è quello di continuare a dare respiro ai contribuenti.

La Rottamazione Quater, lo ricordiamo, non azzera il debito, ma le sanzioni e gli interessi (che in alcuni caso possono anche avere un ruolo rilevante).

Il Movimento 5 Stelle ha anche proposto di aumentare da 72 a 120 il numero di rate sulle quali spalmare il pagamento delle cartelle esattoriali.

Cartelle esattoriali: pignoramenti in arrivo

A tutto questo come sapete c’è anche il nodo del carico di cartelle esattoriali arretrate che sta per essere inviato a milioni di italiani. Anche in questo caso l’invio degli atti esecutivi era stato sospeso a lungo proprio per la pandemia.

Ora però, sono molte le cartelle e i pignoramenti in procinto di essere notificati.

Difficile ipotizzare nuovi rinvii. Anche perché sono state già azzerate le cartelle esattoriali (fino a 5.000 euro) emesse tra il 2000 e il 2010 (ma solo per chi ha redditi inferiori a 30.000 euro l’anno).

Una situazione come vedete complicata. Il carico di arretrati dell’Agenzia delle Entrate è notevole: si rischia di travolgere milioni di famiglie con avvisi di pagamento (e pignoramenti) proprio mentre il Paese inizia a riprendersi dopo due anni segnati in modo profondo dalle conseguenze economiche innescate dalla pandemia da covid.

Cartelle esattoriali: riforma della riscossione

Il governo ha pronta la riforma della riscossione. Si pensa di renderla più agile, veloce e magari meno punitiva nei confronti dei contribuenti che si sono indebitati con il fisco. Tra le proposte che sono state formulate, c’è un incentivo alle dichiarazioni integrative (che anticipano eventuali contenziosi) e una riforma delle sanzioni, che dovranno essere commisurate alle violazioni commesse.

Tra i partiti della maggioranza cresce l’intesa per l’abolizione delle penalità per gli illeciti formali, mentre si sta studiando una disciplina che possa consentire al contribuente di partecipare attivamente al procedimento di accertamento fiscale. In pratica costituendo un vero contraddittorio che ora è precluso.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie