Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Cartelle esattoriali, riscossione sospesa fino al 31 maggio

Cartelle esattoriali, riscossione sospesa fino al 31 maggio

Cartelle esattoriali, il ministero ha deciso di prorogare il versamento per la seconda volta, questa volta la scadenza è stata fissata al 31 maggio.

di The Wam

Maggio 2021

Lo stop alla riscossione delle cartelle esattoriali è stato prorogato fino al 31 maggio. La decisione è stata adottata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. È il secondo slittamento, anche se voci che circolavano nei giorni scorsi lasciavano presagire un rinvio più lungo, almeno fino alla fine dell’estate.

Cosa riguarda

Il provvedimento riguarda:

Calendario di riscossione

Con il provvedimento adottato ieri (proprio alla vigilia della scadenza dell’ultima proroga), è stato anche definito il nuovo calendario delle scadenze:

Orari visite fiscali 2021 per dipendenti pubblici e privati

Dal primo giugno ripartono:

Dal primo luglio ripartono:

cartelle e avvisi con termini di pagamento in scadenza e che erano previsti nel periodo di sospensione (dall’8 marzo al 31 maggio del 2021).

Dal 30 giugno:

si devono pagare gli arretrati che sono relativi alle cartelle e ai debiti sospesi. In questo caso bisogna saldare il debito entro la fine di giugno.

Resta comunque sempre possibile avanzare richiesta di rateizzazione, ma sempre entro la fine di giugno. Non può richiedere la rateizzazione chi non ha pagato per 10 rate, anche se non sono consecutive.

Rottamazione saldo e stralcio

Non cambia nulla per la Rottamazione Ter e il Saldo e Stralcio. Per queste due misure le scadenze restano fissate al 31 luglio per tutte le rate del 2020 e il 30 novembre per quelle del 2021.

Sono previsti in entrambi i casi cinque giorni di tolleranza.

Qui trovi notizie interessanti su fisco e tasse

E quindi:

Pagamento entro il 9 agosto 2021 per le rate del 2020 (che scadono il 31 luglio)

Pagamento entro il 6 dicembre per le rate del 2021 (che scadono il 30 novembre)

Condono delle cartelle esattoriali

Saranno cancellati i debiti (per un importo residuo di 5mila euro) per le cartelle affidate alle agenzie di riscossione entro il 2010.

Mutuo prima casa: cosa cambia per i giovani

Conto corrente, che salasso per famiglie e imprese

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp