Napoli, sbarca una spia russa ricercata dall’FBI. Russia o USA? L’Italia al bivio

Alfonso Bonafede dovrà decidere se estradare in Russia o in USA la spia russa Alexander Yuryevich Korshunov, ricercata dall'FBI. Una dura prova per il governo italiano. La scelta sarà uno spartiacque per la politica estera.

Napoli, sbarca una spia russa ricercata dall'FBI. Russia o USA? L'Italia al bivio
Il governo italiano dovrà scegliere dove estradare Kornushov, la spia russa arrestata in Italia.
2' di lettura

È arrivato il momento per il governo italiano di schierarsi apertamente con la Russia o con gli USA. Bonafede dovrà scegliere dove estradare Korshunov, la spia russa sbarcata a Capodichino.

Napoli, sbarca una spia russa ricercata dall’FBI

I fatti sono riassunti bene in un lungo approfondimento de L’Espresso in cui è spiegata la genesi della vicenda.

L’anno scorso, a fine agosto, una coppia di turisti sbarca all’aeroporto di Capodichino con l’obbiettivo dichiarato di trascorrere le vacanze a Capri.

Tutto sembra procedere normalmente, quando ai controlli succede un imprevisto: il monitor delle segnalazioni lancia un avvertimento. Quello che si è presentato ai tornelli è Alexander Yuryevich Korshunov, contro di lui un mandato di cattura intenazionale dell’FBI.

L’accusa degli americani

Gli americani lo cercavano da sei anni e lo accusano di aver fatto spionaggio industriale. Korshunov avrebbe sottratto dei documenti riservati dell’americana General Electric Aviation System per la produzione di componenti di motori per aerei.

Una componente essenziale per l’industria russa, che sta accelerando sulla progettazione di velivoli civili. La produzione infatti è interrotta dai tempi dell’URSS e i russi si stanno (controvoglia) affidando a Boeing e Airbus.

L’intermediario italiano

Per riuscire nel suo intento Korshunov si è avvalso di un consulente italiano, che ha favorito la formazione di una rete di contatti con progettisti di alto livello nella sfera della Avio Aero, una controllata italiana dell’azienda americana.

I primi contatti risalgono al 2013. Nei report dell’FBI sono contenute centinaia di email che parlano di ingegneri brillanti che stanno portando risultati eccellenti, soldi da spendere per retribuirli senza “nessun problema” e la voglia di fare nuovi progetti.

Tutti i brevetti ottenuti da queste consulenze sarebbero poi diventati ufficialmente proprietà del Ministro dell’Industria Russo. Brevetti acquisiti grazie a un’azienda italiana del settore aeronaturico, secondo l’accusa creata di proposito per occultare lo spionaggio.

L’arresto e la scelta da fare

Dopo l’arresto di Korshunov c’è stata una serie di colpi di scena giudiziari e trasferimenti, che si è conclusa con una dichiarazione della Corte di Cassazione: non c’è alcun motivo per non estradare l’uomo negli USA.

Adesso quindi tocca al governo, e più precisamente al ministro della giustizia Alfonso Bonafede, decidere cosa fare. Se consegnare l’uomo agli USA oppure alla Russia, che intanto gli ha contestato delle consulenze false da 150mila euro.

Quest’accusa sarebbe un pretesto per riavere in patria Korshunov, vicino a Putin e perfino insignito della medaglia “per merito della patria“.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie