Caso tribunale Avellino: avvocati pronti a denunciare il Comune

Caso tribunale Avellino: avvocati pronti a denunciare il Comune
2' di lettura

Sicurezza del tribunale di Avellino, avvocati irpini pronti a denunciare Comune e Provveditorato alle Opere Pubbliche. E’ quanto emerso dall’incontro di questa mattina aperto alla città. Il presidente della camera penale, Luigi Petrillo, ha annunciato la volontà di inviare una comunicazione agli organi che avrebbero una responsabilità diretta o, almeno parziale, sullo stop del progetto di adeguamento sismico della struttura di Piazzale De Marsico.

Il rappresentante dei penalisti si è augurato che il documento venga condiviso dall’ordine degli avvocati di Avellino presieduto da Fabio Benigni. E, proprio questa decisione presa in sinergia, potrebbe avere risvolti inattesi. Di certo, questa mattina, non è mancato il sostegno di altri organi di rappresentanza (L’Aiga con il presidente, il penalista Raffaele Tecce, e il Movimento Forense guidato dall’avvocato Gaetano Napolitano)

Cosa ha causato una presa di posizione così forte?

In primo luogo le criticità del tribunale. E quindi: “Mancanza di una certificazione antincendio. L’impianto elettrico non a norma. Niente parafulmini previsti per legge. Le uscite di sicurezza istallate nel 2017 non certificate. Il tetto del palazzo con infiltrazioni continue. La struttura inadeguata sismicamente rispetto alle norme vigenti del 2018”.

Tribunale di Avellino

A questo si aggiungono le parole dall’ingegnere D’Onofrio (Provveditorato alle Opere Pubbliche). Il progetto di alcuni interventi fondamentali sarebbe arrivato negli uffici dell’ente nel 2017. Per poi essere spedito al Comune per le dovute integrazioni nel febbraio 2018. Da allora tutto si è fermato.

Perché su Palazzo di Città è calato un inspiegabile silenzio? Se lo chiedono anche gli avvocati che ora vogliono andare in fondo alla questione. E chiarire tutti gli aspetti di una vicenda assai controversa. Connotata dei crismi di tante “belle storie all’italiane”, dove i progetti più virtuosi finiscono affogati da lungaggini burocratiche. Una situazione che stride con la delicatezza di una questione che riguarda l’incolumità di centinaia di persone, quotidianamente impegnate all’interno del tribunale di Avellino.

E’ chiaro che, qualora fosse accertato un oggettivo ritardo da parte degli enti, potrebbe poi configurarsi un profilo penale di responsabilità. A partire dal reato di omissione in atti d’ufficio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Leggi qui l'ultima rassegna stampa inviata.

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie