Cedolare secca detrazioni inquilino: quanto risparmio?

Cedolare secca detrazioni inquilino: la cedolare secca conviene davvero? Scopriamolo insieme.

4' di lettura

Cedolare secca detrazioni inquilino. Si definisce “cedolare secca” la tassazione del 10 o del 21 per cento degli affitti a canone concordato (10 per cento) o canone libero (21 per cento) (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Questa formula, utilizzata sempre più frequentemente, permette sia al proprietario di casa (che avrà meno tasse da pagare), sia all’inquilino (che pagherà affitti abbordabili e “bloccati”) di risparmiare.

In questo articolo oltre a parlarvi della cedolare secca, spiegheremo anche chi può usufruire della tassazione agevolata: se siete interessati all’argomento, continuate a leggere.

Cedolare secca detrazioni inquilino

Cedolare secca detrazioni inquilino. L’introduzione della cedolare secca al 10 per cento ha consentito al Fisco di contrastare il mercato degli affitti in nero. L’aliquota al 10 per cento è molto conveniente: sostituisce le aliquote Irpef, le addizionali Irpef, l’imposta di bollo da 16 euro e l’imposta di registro del contratto di locazione.

La cedolare secca sul contratto di locazione può essere esercitata soltanto dalle persone fisiche titolari di reddito di proprietà o del diritto reale di un immobile concesso in locazione. Non è ammessa per la locazione di immobili per l’esercizio di attività di impresa, arti e professioni.

Bisogna distinguere poi la cedolare secca al 10 per cento dalla cedolare secca al 21 per cento.

La prima è utilizzata per gli affitti a canone concordato “3+2” che vengono stipulati nei comuni con un’alta densità abitativa e allo stesso tempo con una carenza di case libere, oppure nei comuni che sono stati colpiti dalle calamità naturali. È particolarmente utilizzata nei contratti d’affitto a studenti universitari o nei contratti transitori di locazione per periodi compresi tra uno e diciotto mesi.

Con il canone concordato vengono stabiliti i limiti minimi e massimi di affitto, in base alla località in cui è situata l’abitazione. In parole povere: il proprietario non potrà mai aumentare il canone di affitto per adeguamento ISTAT.

La cedolare secca al 21 per cento è utilizzata, invece, per i contratti di locazione a canone libero.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Cedolare secca: conviene davvero?

Cedolare secca detrazioni inquilino. Ma la cedolare secca al 10 per cento conviene davvero? Per comprendere il risparmio reale va confrontata l’aliquota al 10 per cento della cedolare secca con lo scaglione di reddito in cui rientriamo (reddito annuo, sui cui influisce il canone mensile di affitto).

Se si pensa che l’aliquota Irpef minima è del 23 per cento, viene naturale rispondere: sì, la cedolare secca al 10 per cento conviene davvero.

Lo stesso non può dirsi per la cedolare secca al 21 per cento, in quanto il reddito fondiario assoggettato a cedolare secca va ad influire sul reddito complessivo, provocando l’impossibilità di beneficiare di alcune agevolazioni.

cedolare secca detrazioni inquilino
Cedolare secca detrazioni inquilino: la cedolare secca conviene davvero? Scopriamolo insieme.

Cedolare secca: quando viene pagata?

La cedolare secca viene pagata a partire dall’anno successivo al primo anno di affitto dell’abitazione, in due rate (entro il 30 giugno si salda il 40 per cento; entro il 30 novembre il restante 60 per cento) se l’importo è superiore a 257,52 euro e in un’unica soluzione, entro il 30 novembre, se l’importo è inferiore a 257,52 euro.

I lavoratori autonomi o delle imprese che presentano il Modello Unico per la dichiarazione dei redditi, possono pagare la cedolare secca tramite il modello F24.

I lavoratori dipendenti e i pensionati, che presentano il Modello 730, versano l’imposta del 10 per cento tramite busta paga.

Se hai ancora dubbi sulla cedolare secca detrazioni inquilino, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie