Che succede se non pago le bollette

Che succede se non pago le bollette. Scopri quali sono le conseguenze a cui vai incontro: dal sollecito allo stop alle forniture.

4' di lettura

Che succede se non pago le bollette. Scopriamo insieme in questo articolo a quali conseguenze vai incontro in caso di debiti con le aziende di fornitura di luce e gas (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche quali sono i tempi di prescrizione per la risossione delle bollette dopo la modifica del 2021.

INDICE

Che succede se non pago le bollette: dal sollecito allo stop a luce e gas

Cosa succede se non pago le bollette? I passaggi prima di arrivare all’interruzione della fornitura di luce e gas sono vari.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

In primis infattim superati alcuni giorni dalla scadenza della bolletta, il gestore ti invierà via posta un sollecito di pagamento avvertendoti che sei moroso nei confronti dell’azienda.

Se non saldi il tuo debito ti sarà recapitata, dopo un po’ di tempo, una raccomandata con ricevuta di ritorno che ti intima a pagare la bolletta. Su questi incartamenti è indicata anche la deadline dopo la quale la fornitura di luce o gas sarà interrotta I gestori sono però tenuti a seguire dei tempi stabiliti dalla legge.

In particolare le utenze domestiche non possono essere staccate:

  • prima di 20 giorni dalla data di emissione della comunicazione con la quale si intima il pagamento e si comunica l’ultimo giorno di fornitura;
  • prima di 15 giorni dalla data d’invio della comunicazione al cliente.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

AUMENTO PENSIONE DI INVALIDITÀ, non c’è nella Nadef. E ora?

Che succede se non pago la bolletta: quando una comunicazione è fatta bene?

Che succede se non pago le bollette. Per poterti intimare a pagare le bollette non ancora saldate, l’ente erogatore di luce o gas ti invierà una missiva. Per essere a norma è necessario che siano indicati i seguenti dati:

  • i contatti utili per comunicare all’azienda che è stato effettuato il pagamento come il numero di telefono, il fax, l’indirizzo e mail e l’indirizzo PEC;
  • la data di sospensione della fornitura in caso di mancato pagamento;
  • l’opzionale riduzione fino al 15 per cento della potenza massima della fornitura.

L’ultimo punto è un’opzione che alcuni gestori danno ai morosi. In sostanza, in questo modo, al debitore viene consentito un utilizzo minimale dell’utenza.

Se però il pagamento non avviene comunque nel giro di 15 giorni dalla data di riduzione della fornitura, gli verrà del tutto sospesa.

Che succede se non pago le bollette: le sanzioni amministrative

È normale ma è giusto sottolinearlo che, se non paghi subito le bollette, rientri nella categoria dei morosi. In questo caso, quando andrai a saldare il debito, dovrai pagare l’aggiunta di una piccola sanzione che cresce di valore con il passare del tempo.

A seconda della tipologia di contratto (a mercato libero o tutelato ndr), cambia la percentuale dell’interesse da pagare:

  • mercato tutelato => il tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea (BCE) è pari al 3,5 per cento;
  • mercato libero => il fornitore può chiedere gli interessi di mora e le spese previste dal contratto in base a quanto previsto all’atto della sottoscrizione.

In caso di persistente mancato pagamento delle bollette, oltre a staccarti l’utenza domestica, il fornitore può anche affidare il tutto a un ente di riscossione che procederà emettendo una cartella esattoriale che poi dovrai saldare.

Che succede se non pago le bollette: le sanzioni possibili
Che succede se non pago le bollette: le sanzioni possibili

Che succede se non pago le bollette: la prescrizione

Tuttavia è possibile a volte evitare le conseguenze mancato pagamento bollette. Se infatti il gestore perde molto tempo per cercare di riscuotere la tassa, questa potrebbe andare in prescrizione.

Dal 1° gennaio 2021, i tempi di prescizione per una bolletta dell’utenza domestica sono di due anni. In sostanza, superato questo periodo, l’ente erogatore del servizio non può più richiedere il pagamento della somma dovuta al contribuente.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie