Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi? Soluzioni di uscita e potenziali pensionati: a chi tocca?

di Carmine Roca

Ottobre 2022

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi? Scopriamolo in questo articolo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE:

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi?

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi? Con quest’anzianità contributiva la platea di potenziali pensionati è piuttosto ampia, basti pensare che per la pensione di vecchiaia occorrono 20 anni di contributi versati e 67 anni di età.

Inoltre, il nostro ordinamento prevede forme anticipate come la pensione anticipata ordinaria, Quota 102, l’Ape Sociale, Opzione Donna, Quota 41 per lavoratori precoci e la pensione anticipata per lavori usuranti.

In questo approfondimento, invece, vedremo insieme chi può andare in pensione con 30 anni di contributi e con quale soluzione previdenziale.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi? Possibilità

Oltre alla pensione di vecchiaia, il nostro ordinamento permette ai lavoratori e alle lavoratrici con una anzianità contributiva di 30 anni di accedere a una delle forme previdenziali anticipate.

Con 30 anni di contributi non è possibile accedere alla pensione anticipata ordinaria, che richiede 42 anni e 10 mesi di contributi agli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi alle donne, a prescindere dall’età anagrafica.

Non è possibile neppure sfruttare Quota 102: il via libera è fissato a 38 anni di contributi e 64 anni di età.

Stesso discorso per Quota 41 per lavoratori precoci (41 anni di contributi di cui almeno uno versato prima del compimento dei 19 anni di età, accessibile a particolari categorie di lavoratori), per Opzione Donna (35 anni di contributi e 58 o 59 anni di età) e per la pensione anticipata per lavori usuranti (minimo 35 anni di contributi, accessibile a particolari categorie di lavoratori).

Con 30 anni di contributi c’è un’unica soluzione per uscire prima dal mondo del lavoro: l’Ape Sociale. Ne parleremo nei prossimi paragrafi.

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi
Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi?

Chi può andare in pensione con 30 anni di contributi: Ape Sociale

Con 30 anni di contributi, se appartenenti a determinate categorie di lavoratori, è possibile accedere all’Ape Sociale, al compimento dei 63 anni di età.

Si tratta di uno scivolo pensionistico che accompagna il lavoratore fino all’età pensionabile (67 anni).

Possono accedervi:

L’importo dell’indennità corrisposta equivale all’ammontare del futuro trattamento pensionistico di vecchiaia a cui avrà diritto il richiedente, entro un limite massimo di 1.500 euro lordi per 12 mensilità.

L’Ape Sociale spetta ai lavoratori dipendenti, parasubordinati e autonomi; sono esclusi i liberi professionisti che appartengono alle rispettive casse professionali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp