Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Ecco i cittadini più a rischio di un controllo fiscale

Ecco i cittadini più a rischio di un controllo fiscale

Scopri quali sono i cittadini più a rischio di un controllo fiscale, chi fa i controlli e quali sono gli strumenti di verifica più utilizzati.

di The Wam

Settembre 2022

Rischio di un controllo fiscale: quali sono i profili dei cittadini ritenuti più “esposti” (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo anche quando i controlli sono più probabili, come funzionano e chi è incaricato a effettuarli.

INDICE:

Cittadini a rischio di un controllo fiscale: chi sono?

Entriamo subito nel vivo del nostro articolo e vediamo insieme quali sono i profili dei contribuenti a rischio controllo fiscale.

In base alle analisi condotte dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza, ogni anno emerge sempre più un quadro chiaro su quali sono le categorie di cittadini che evadono di più le tasse e soprattutto chi sono coloro che rischiano maggiormente un controllo fiscale.

Nello specifico sono più esposti:

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Rischio di un controllo fiscale: chi fa i controlli

I controlli di accertamento fiscale in Italia possono effettuarli solo due organi specifici che lavorano costantemente nel settore economico:

Nonostante lavorino in sinergia, i due organi hanno ruoli differenti.

All’Agenzia delle Entrate infatti spetta il compito di rettifica e pagamento dopo i controlli fiscali mentre alla Guardia di Finanza quello di indagare e ispezionare i profili dei contribuenti sospetti di evasione.

Rischio di un controllo fiscale: gli stumenti usati per stanare gli evasori

Se fino a qualche anno fa, evadere il fisco era molto più semplice, soprattutto per i lavoratori che non ricevevano un reddito fisso, oggi le cose sono cambiate. Con l’avanzata della tecnologia, anche i sistemi di sorveglianza e controllo sono aumentati e diventati sempre più precisi.

L’Agenzia delle Entrate, in particolare, dispone di software dedicati proprio al controllo fiscale dei contribuenti. In particolare stiamo parlando di redditometro e risparmiometro, due nuove metoologie che si basano sull’incrocio delle informazioni delle banche dati per evidenziare eventuali anomalie fiscali.

In particolare, con il redditometro viene verificata la compatibilità tra i redditi dichiarati e le spese di maggior rilievo che vengono portate a termine come l’acquisto di immobili, auto nuove, viaggi e beni di lusso.

Con il risparmiometro invece, uno strumento entrato in vigore nel 2018, vengono verificati i movimenti in entrata e in uscita sui conti correnti, carte di credito e prepagate dei contribuenti.

Rischio di un controllo fiscale: i profili più a rischio
Rischio di un controllo fiscale: i profili più a rischio

Rischio di un controllo fiscale: la differenza con la verifica

È doveroso, poi, fare un approfondimento sulla differenza tra controllo e verifica fiscale.

Il primo è un’attività di indagine che nasce su segnalazione o dopo aver trovato anomalie fiscali dall’incrocio dei dati durante le indagini.

I controlli fiscali possono poi essere:

La verifica fiscale invece è per lo più un’attività di accertamento a campione con l’obiettivo di verificare che gli adempimenti fiscali siano stati portati a termine in modo corretto.

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp