Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Chi vive nelle case popolari: quando si ha davvero diritto

Chi vive nelle case popolari: quando si ha davvero diritto

Chi ha diritto a una casa popolare? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Maggio 2024

In questo articolo scopriremo chi ha diritto a una casa popolare e come si fa a ottenere l’inserimento in graduatoria per l’assegnazione (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Chi ha diritto a una casa popolare?

Le case popolari sono immobili di proprietà pubblica, progettati per essere assegnati a famiglie in condizioni di difficoltà economica. Accedere a una casa popolare offre una possibilità concreta per le famiglie di vivere in un alloggio a costi accessibili.

L’assegnazione di una casa popolare non è automatica, ma necessita della compilazione di una domanda da presentare all’ente locale competente, solitamente il Comune, in seguito alla pubblicazione di un apposito bando.

Il diritto all’assegnazione è fondato sull’obiettivo di supportare le famiglie in difficoltà economica, dando priorità a quelle con disabili, anziani, minori a carico e redditi bassi. L’alloggio popolare può anche essere riscattato, a condizione che si rispettino specifici criteri, inclusi un periodo minimo di residenza e il pagamento regolare dell’affitto.

I requisiti di ammissibilità variano a seconda della regione o del comune, ma generalmente includono gli aspetti principali descritti nei paragrafi seguenti.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

I requisiti necessari per avere diritto alla casa popolare

Reddito familiare

Il primo e più evidente criterio per l’assegnazione di una casa popolare è il reddito del nucleo familiare. Per qualificarsi, il reddito annuale complessivo non deve superare un limite stabilito, che varia in base alla zona e viene calcolato tramite l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente per l’Edilizia Residenziale Pubblica (ISEE-ERP).

I limite di reddito ISEE-ERP per richiedere l’assegnazione della casa popolare è comunque sempre specificato nel bando ufficiale.

Situazione abitativa

Le case popolari sono destinate a coloro che non dispongono di un’alloggio adeguato. Non possono, quindi, essere assegnate a persone che già possiedono un’abitazione che risponde ai loro bisogni abitativi.

Inoltre, è necessario non aver subito sfratti per morosità o non aver occupato abusivamente altre proprietà negli ultimi cinque anni.

Condizioni sociali e familiari

Alcuni gruppi hanno priorità nell’accesso alle case popolari, inclusi:

Residenza

I candidati devono generalmente avere la residenza nel comune o nella regione che emette il bando di assegnazione della casa popolare. Questo criterio è importante per garantire che l’assistenza abitativa venga fornita a coloro che sono effettivamente parte della comunità locale.

chi-ha-diritto-a-una-casa-popolare-
In foto, il modellino di una casa.

Come ottenere una casa popolare

Per ottenere l’assegnazione di casa popolare è necessario inoltrare una domanda al Comune di residenza. Le modalità di inoltro variano a seconda delle autorità comunali e non sono uniformi su tutto il territorio nazionale. Tuttavia, di norma, è possibile inviare la domanda attraverso diversi canali:

Per candidarsi è, comunque, indispensabile compilare un modulo di domanda. Una volta inviata la domanda, i candidati saranno inseriti in una graduatoria.

L’assegnazione delle case popolari è comunque basata sulla disponibilità di immobili esistenti o sulla costruzione di nuovi alloggi. Quindi, è possibile presentare la domanda solo se è attivo un bando di assegnazione, che viene generalmente pubblicato ogni quattro anni.

Quali documenti servono per l’inserimento in graduatoria?

Il bando per l’assegnazione di una casa popolare è aperto a cittadini italiani, europei ed extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno. Per completare la domanda, è essenziale allegare:

Come riscattare una casa popolare

La legge permette agli assegnatari o ai loro familiari conviventi di acquistare l’alloggio popolare dopo averlo occupato per almeno cinque anni. Le condizioni richieste includono il regolare pagamento dell’affitto e il mantenimento di un reddito inferiore a determinati limiti.

Questa opportunità è disponibile per cittadini italiani, europei ed extracomunitari con permesso di soggiorno, a condizione che risiedano nel Comune e non detengano alloggi adeguati alle esigenze del proprio nucleo familiare.

Le procedure per il riscatto della casa popolare variano in base alle normative locali; di conseguenza, è essenziale attendere l’annuncio dell’apposito bando di riscatto prima di presentare la domanda.

FAQ: Domande Frequenti sulle case popolari

Chi può avere diritto alla casa popolare?

Ecco alcune tipologie di persone che possono richiedere le case popolari:

L’assegnazione di queste case avviene tramite un bando pubblico, a cui possono partecipare solo coloro che soddisfano i requisiti previsti dalla legge e dal bando stesso.

Qual è il costo di una casa popolare?

Il costo di una casa popolare è generalmente inferiore rispetto al mercato immobiliare privato. La determinazione del canone di affitto o del prezzo di acquisto dipende dalle politiche abitative locali e dal reddito del richiedente.

Le case popolari sono solo in affitto o possono essere acquistate?

Solitamente, ci sono sia opzioni di affitto che di acquisto per le case popolari. La scelta dipende dalla politica abitativa specifica dell’area in cui si trova l’immobile.

Quali servizi sono inclusi nelle case popolari?

Le case popolari possono variare nelle caratteristiche e nei servizi inclusi. Alcune possono offrire servizi aggiuntivi come parchi giochi, aree ricreative, e servizi sociali. Questi dettagli dipendono dalle politiche locali e dalla disponibilità di risorse.

La persona disabile ha diritto alla casa popolare?

Sì, ma essere riconosciuto disabile non garantisce automaticamente una casa popolare, ma conferisce un punteggio aggiuntivo nella graduatoria per l’assegnazione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp