Primo Piano Cronacasenzacategoria

Chiede consulto alla maga e finisce sotto ricatto

E’ accaduto a Calitri. La maga minacciava di denunciarlo per stalking con l’aiuto di un falso carabinieri

0
1' di lettura

La maga Circe in salsa napoletana è stata denunciata per estorsione. Vittima un uomo di Calitri, che aveva avuto la cattiva idea di contattarla per un consulto. E’ bastata una telefonata – il numero era sulla pagina di annunci di una rivista – per far precipitare l’irpino in un incubo.

I fatti. La vittima ha contattato la maga, una 60enne della provincia di Napoli. I due si sono messi d’accordo per un incontro. Qualche giorno dopo, però, la brutta sorpresa: l’irpino riceve una telefonata. La voce di un uomo che si presenta come maresciallo dei carabinieri. Che lo avvisa: nei tuoi confronti è stata presentata una denuncia per stalking. Da chi? Ma da parte della maga 60enne, naturalmente. E non è finita. Il sedicente maresciallo, con tono quasi minaccioso gli intima: se comunque paghi alla signora 250 euro, lei potrebbe anche rimettere la querela.

Leggi anche  Avellino, stipendi gonfiati all'Asl: interrogato un paramedico

La vittima finisce in preda al panico. L’uomo è terrorizzato dall’eventualità di una denuncia, del processo e di tutte le possibili conseguenze. Decide di pagare pur di mettere fine alla storia. Ricontatta la signora, le invia il denaro, il codice fiscale e il numero della carta prepagata da ricaricare.

Una brutta storia, pensa la vittima. Ma è finita. Si sbagliava. Viene ricontatto dalla maga il giorno dopo. Chiede altri soldi con le stesse modalità. Capisce che quella vicenda non è finita, anzi è solo agli inizi. Decide di fare la cosa giusta e si reca dai carabinieri per denunciare tutto.

Leggi anche  "Pronto, sono il corriere", 2 truffe da migliaia di euro ad Avellino

Iniziano le indagini dei militari della stazione di Calitri. Pochi giorni e gli investigatori smascherano la “maga Circe”, che viene identificata e denunciata per estorsione.

Dosi di cocaina in camera da letto. Nei guai 33enne irpino

Articolo precedente

Omicidio Tornatore, in aula le intercettazioni: “Era agitatissimo”

Articolo successivo

Commenti

Rispondi

Potrebbe piacerti anche