Cinque regioni in zona gialla: una è certa, 4 in bilico

Cinque regioni in zona gialla: il costante aumento dei contagi e dei ricoveri mette a rischio la fascia bianca in almeno 5 regioni della Penisola. La Sicilia dovrebbe passare nella colorazione più alta di rischio da lunedì prossimo. In bilico Sardegna, Calabria, Puglia e Toscana. Allerta in Liguria.

4' di lettura

Cinque regioni in zona gialla, con una che si appresta a cambiare colore già il 23 agosto, le altre sono in bilico e potrebbero passare alla fascia più alta di rischio entro la fine del mese o i primi di settembre.

Un passaggio inevitabile se i contagi dovessero continuare a salire, ma soprattutto se aumenteranno i ricoveri nei reparti ordinari e nelle terapie intensive.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Cinque regioni in zona gialla, eccole

Cinque regioni in zona gialla. La prima che passerà nella fascia più alta di rischio contagio è la Sicilia.

Subito dopo Sardegna e Calabria (in zona gialla anche a fine agosto se continua il trend di crescita).

In bilico Puglia e Toscana, che sono ritenute ad «alta probabilità di progressione».

In pratica il passaggio in zona gialla è quasi sicuro se non vengono adottate misure immediate per far diminuire la diffusione del virus e aumentare il numero dei vaccinati (la regione più a rischio è la Sicilia, quella dove si registra la percentuale più bassa di immunizzati).

A proposito di vaccini: la copertura funziona, anche i pochi che si sono infettati non hanno avuto conseguenze gravi. Infatti il 90% dei ricoverati non ha avuto neppure una dose di vaccino.

A preoccupare sono i tassi di occupazione dei posti letto in area medica e nelle terapie intensive.

Di certo questa è la settimana decisiva per le regioni che rischiano di andare in zona gialla a partire da lunedì prossimo (23 agosto).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Contagi e ricoveri: la media nazionale

La media nazionale per l’incidenza dei casi è salita a 73 casi ogni 100.000 abitanti. Questo valore è più alto rispetto alla fascia bianca (50 ogni 100.000), ma come sapete ora contano in modo preponderante altri parametri. In particolare quelli che fanno riferimento alla percentuale di posti letto occupati da pazienti covid in area medica o nelle terapie intensive.

E in particolare:

  • 10% in terapia intensiva
  • 15% in area medica

A livello nazionale sono in aumento i ricoveri in rianimazione. Il tasso di occupazione è al 4% (322 persone).

In area medica la media italiana è del 6% (2.880 ricoverati).

L’Rt nazionale è all‘1,27, in lieve calo, ma sempre sopra l’1, che è il numero di allerta.

Cinque regioni in zona gialla: la Sicilia

Cinque regioni in zona gialla. Ma vediamo com’è la situazione nei singoli territori più a rischio in queste settimane.

Partiamo dalla Sicilia, quella che non sembra in grado di evitare tra sette giorni il passaggio alla zona di rischio più alta.

Per evitare il peggio il governatore Nello Musumeci ha già ripristinato l’obbligo delle mascherine all’aperto nei luoghi affollati.

Per accedere negli uffici pubblici è necessario il green pass. La Sicilia ha anche avviato una ricerca sistematica delle persone che non sono state ancora vaccinate.

Un disperato tentativo di evitare la zona gialla. Ma che sembra destinato a fallire.

I numeri parlano chiaro, e fotografano una situazione molto distante dalla fascia bianca.

Eccoli:

  • 120 casi ogni 100.000 abitanti (invece di 50)
  • 9% di ricoverati in terapia intensiva (il limite è 10%)
  • 15% di ricoverati nei reparti ordinari (il limite è 15)

Difficile in pochi giorni riportare indietro queste cifre, anche perché il trend del contagio è in crescita.

Cinque regioni in zona gialla: Sardegna

Cinque regioni in zona gialla, ma vediamo nel dettaglio.

Ha numeri simili alla Sicilia anche la Sardegna, ma con una significativa differenza: la percentuale dei vaccinati è molto più alta e questo potrebbe determinare un rallentamento della diffusione del contagio.

Questi sono i numeri della Sardegna:

  • 130 casi ogni 100.000 abitanti (invece di 50)
  • 10% di ricoverati in terapia intensiva (il limite è 10%)
  • 8% di ricoverati nei reparti ordinari (il limite è 15)

Cinque regioni in zona gialla: la Puglia e le altre

Sicilia e Sardegna (così come la Puglia dove l’incidenza dei casi cresce da 3 settimane, ma si resta al di sotto dei 50 ogni 100.000 abitanti), pagano il prezzo della stagione estiva e dei tanti turisti che si sono riversati sulle loro coste.

Sono in bilico anche queste tre regioni:

  • in Toscana l’Rt è di 1,53 e l’incidenza dei casi è di 112 ogni 100.000 abitanti;
  • in Calabria l’Rt è di 1.01, l’incidenza a 68 ogni 100.000 abitanti, ma i ricoverati nei reparti ordinari sono quasi al 15%;
  • in Liguria l’incidenza è di 57 casi ogni 100.000 abitanti e l’indice Rt è a 1,21.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie