Teatro Gesualdo, Cipriano querela Sibilia. La procura: archiviate

3' di lettura

Luca Cipriano contro Carlo Sibilia, la procura ha chiesto l’archiviazione della querela per diffamazione che il candidato sindaco del centrosinistra ha presentato nei confronti del deputato 5Stelle. Una storia che risale a qualche mese fa, quando il sottosegretario Sibilia, in un post su Facebook e a commento di un articolo pubblicato da Il Quotidiano del Sud sull’inchiesta condotta dalla procura sulla gestione del Teatro Gesualdo, per peculato e falso ideologico, aveva usato toni molto duri nei confronti degli indagati (Luca Cipriano, presidente del Teatro, e Salvatore Gebbia, componente del cda). Per il magistrato, Carlo Sibilia, avrebbe manifestato la sua legittima opinione politica non dichiarando il falso, né travisando i contenuti dell’inchiesta in corso.

Il post su Facebook

Così aveva scritto Sibilia: “Una comunità infiltrata da clientele e corruzione ha bisogno di cittadini attivi e onesti e di una giustizia risoluta. Grazie a tutti quelli che interpretano al massimo queste due necessità”.

Per la cronaca: l’indagine è ancora in corso. Ha già avuto quattro proroghe e potrebbe essere prossima alla conclusione (che può tramutarsi in una richiesta di rinvio a giudizio o, viceversa, di archiviazione).

Il giorno dopo la presentazione della querela per diffamazione – resa nota dagli organi di informazione -, lo stesso Sibilia così aveva commentato sempre su Facebook (e anche quel commento è stato portato a supporto della tesi sostenuta da Cipriano): “Il signor Salvatore Gebbia – insieme all’ex presidente Luca Cipriano e all’altro componente del consiglio di amministrazione, Carmine Santaniello – viene ascoltato dai giudici per un ammanco di 115mila euro spariti nel nulla dai conti di una struttura pubblica gestita da loro e il problema diventa un mio post lasciato sui social? Secondo me qui ci vuole urgentemente un medico, altro che avvocato”.

Vecchia politica da rottamare

La questione è chiara: le ipotesi di reato fanno riferimento a peculato e falso ideologico, mentre Sibilia avrebbe parlato espressamente di corruzione e clientele.

Il sostituto procuratore Cecilia Annecchini, così ha motivato la richiesta di archiviazione al giudice per le indagini preliminari.

“Lo scopo dei commenti (di Sibilia ndr), caratterizzato da uno stile indubbiamente sarcastico e provocatorio, appare essere stato proprio quello di esplicitare convinzioni umane e politiche su tematiche sociali e di interesse pubblico al fine di calarle nella dimensione della nuova condivisione sociale di cui il Movimento, da egli rappresentato, si è fatto portabandiera nell’azione di scardinamento delle roccaforti di quella “vecchia” politica che intendeva rottamare”.

Non sono state diffuse notizie false

Ma non solo. “Le sue radici irpine (di Sibilia ndr) – continua il sostituto procuratore – l’ascesa e la sua successiva affermazione politica in un movimento tanto nuovo quanto inizialmente sconosciuto come quello ad oggi al governo del Paese, tanto più in una provincia come questa che ha dato i natali a statisti e politici di rango che ne hanno fatto la storia, lo hanno sicuramente portato ad alzare l’asticella dello scontro politico con quelli che presumeva fossero i propri futuri competitor. Pertanto, lo scopo del deputato è stato quello di porre in risalto i punti salienti di questi liberi interventi di pensiero, con uno stile irriverente che non è però trasceso in gratuite espressioni diffamatorie e oltraggiose nei confronti di Cipriano. Così come non appare aver obiettivamente diffuso notizie inesatte, imprecise o addirittura false, visto che lo stesso contenuto dell’articolo (del Quotidiano del Sud ndr), si prestava a una lettura in sintonia con quella di Sibilia”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie