Morano: mai promesso favori per i voti. Chiarirò tutto

Sabino Morano, coordinatore provinciale della Lega, coinvolto nell'inchiesta della dda si è autosospeso dal partito

2' di lettura

“Un minuto dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia mi sono autosospeso dalla Lega. L’ho fatto per non danneggiare il partito con vicende che chiarirò al più presto e che risalgono a un periodo precedente al mio ingresso nel Carroccio, quando militavo in Forza Italia”.

Sabino Morano, coordinatore della Lega in provincia di Avellino, e finito nelle indagini per un presunto scambio elettorale politico mafioso.

Cosa ha pensato dopo aver ricevuto l’avviso di garanzia?

“Sono rimasto sconcertato. Ma ho piena fiducia nell’operato della magistratura. Spero si chiarisca tutto. Mi auguro nel più breve tempo possibile di venire ascoltato dagli inquirenti”.

Le accuse nei suoi confronti sono gravi…

“Sì, certo. Ma è tutto frutto di un equivoco. Ho letto le intercettazioni. Si parla di me, e credo si dia un significato diverso da quello reale alle parole. Ma non solo. Nella mia carriera politica non ho mai ricoperto ruoli di amministratore. Sono sempre stato all’opposizione. Che tipo di favori avrei mai potuto ricambiare?”

In una intercettazione si dice che lei si “è sempre messo a disposizione”…

“Sì, posso spiegare anche questo. Si parla di vicende umane, di rapporti che nulla hanno a che vedere con la mia attività politica. Mi sono messo a disposizione per dare una mano a chi aveva un problema di salute. Non certo per facilitare affari pochi chiari. Ma, e ribadisco, in quale ruolo poi? Dai banchi dell’opposizione in consiglio comunale?”

C’è quel messaggio sms in cui la invitano “a non dimenticarsi della scuola”…

Il video sulla Dante Alighieri di Sabino Morano. Il “caso” della scuola è finito nelle carte dell’inchiesta

“E questo è un altro esempio del madornale equivoco. C’è stata una persona, assolutamente onesta, distante anni luce da qualsiasi contesto criminale, che mi invitava, nella mia qualità di politico locale, a mettere in evidenza la questione della Dante Alighieri. Un istituto scolastico che stava cadendo a pezzi. C’è sulla mia pagina Facebook un video con un mio intervento sulla questione. E’ ancora in rete. Datato 25 maggio. Quell’interccttazione è di qualche giorno dopo”.

Ritiene che la sua carriera politica possa essere danneggiata da questa vicenda?

“Certo, un danno enorme. Il mio timore è che questa inchiesta e l’eventuale iter giudiziario che ne seguirà, si prolunghi nel tempo. Ora ho solo il desiderio di dimostrare la mia assoluta, totale estraneità da queste ipotesi accusatorie.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!